FOSSALUZZA Cristina

Qualifica Professoressa Associata
Telefono 041 234 7853
E-mail cristina.fossaluzza@unive.it
Sito web www.unive.it/persone/cristina.fossaluzza (scheda personale)
Struttura Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati
Sito web struttura: http://www.unive.it/dslcc
Sede: Palazzo Cosulich

Laboratori con il drammaturgo Albert Ostermaier (4-27 febbraio 2019)

Pubblicato il 31/01/2019

Ein Pfund Fleisch - Venedig- Die Unsichtbaren / Una libbra di carne - Venezia - Gli invisibili

Laboratori condotti da Albert Ostermaier

Il drammaturgo tedesco Albert Ostermaier condurrà due laboratori sul seguente tema: fuga da e a Venezia (luoghi della fuga resi visibili). Il lavoro verrà presentato in un evento pubblico finale (27 febbraio 2019, ore 16.30, presso il Teatro Ca’ Foscari). Per maggiori informazioni consultare il link: https://www.unive.it/pag/35296/

Entrambi i laboratori, a cura di Cristina Fossaluzza, sono realizzati nell’ambito di “Waterlines – Residenze letterarie e artistiche a Venezia”, un progetto del Collegio Internazionale dell’Università Ca’ Foscari, della Fondazione di Venezia e di San Servolo Servizi Metropolitani di Venezia in collaborazione con il Teatro Ca’ Foscari.


Albert Ostermaier, autore e drammaturgo, è nato a Monaco nel 1967. Debutta nel 1995 con il dramma Zwischen zwei Feuern. Tollertopographie (Prima: Marstall Theater/ Bayerisches Staatsschauspiel, Monaco), in cui riprende le vicende del poeta tedesco Ernst Toller (1893-1939), rielaborando poeticamente il suo impegno rivoluzionario negli anni che seguirono la Prima Guerra Mondiale, i dilemmi della sua esistenza tra letteratura e politica e infine il suo suicidio a New York nell’anno fatale 1939. Da questo momento Ostermaier si afferma sulla scena teatrale tedesca ed europea con drammi come, tra molti altri, Tatar Titus (1999), Death Valley Junction (2000, trad it. Bivio per la Valle della Morte) e Auf Sand (2001, trad it. Sulla sabbia).

Tra le sue ultime opere, va ricordata Die verlorene Oper. Ruhrepos (2018), una coproduzione dei Ruhrfestspiele Recklinghausen e del teatro di Hannover. Ostermaier è anche autore di poesia e di romanzi. Il suo ultimo romanzo Lenz im Libanon (Suhrkamp 2015) è stato anche tradotto in lingua araba. Ha scritto un volume di poesia su Venezia (Venedig - Die Unsichtbare, 2012) e attualmente si sta occupando di un progetto dal titolo Über die Lippen, in uscita all’inizio del 2019.

Per il suo lavoro, Albert Ostermaier ha ricevuto una serie di rinomati premi e riconoscimenti, fra i quali il Kleist-Preis, il Bertolt-Brecht-Preis e il “Welt”-Literaturpreis.

Orario di ricevimento secondo semestre

Pubblicato il 27/01/2019

Nel secondo semestre (febbraio-giugno 2019) il ricevimento si svolgerà il mercoledì, ore 10.00-13.00.

Eventuali variazioni verranno pubblicate nella sezione "Avvisi".

Il ricevimento di mercoledì 6 febbraio è posticipato a giovedì 7 febbraio, ore 11.00.

 

segui il feed