Archivio e fototeca Sergio Bettini

archivio-fototeca-Sergio-Bettini

L'archivio di Sergio Bettini, maestro di numerosi docenti di storia dell'arte che hanno insegnato a Ca' Foscari, è stato acquistato nel 1987 insieme alla Biblioteca (conservata presso la Biblioteca di Area Umanistica - BAUM).
L'archivio è stato oggetto di una ricerca dipartimentale condotta da Wladimiro Dorigo allo scopo di approfondire la conoscenza dell'attività dello studioso anche attraverso il riordino e l'esame di quanto conservato nel suo archivio personale.
I lavori del gruppo di ricerca hanno consentito l'inventariazione dell'archivio, oltre alla raccolta, alla schedatura e all’indicizzazione dei titoli pubblicati da Bettini. I principali risultati sono stati pubblicati in due volumi nel 2011 a cura di Michela Agazzi e Chiara Romanelli (editore Marsilio) con il sostegno della Regione Veneto. 

Consultazione e accesso presso il Dipartimento: è consentito su appuntamento con la responsabile, Barbara Lunazzi e previa autorizzazione del Direttore.

Delegato agli Archivi e fondi dipartimentali: prof. Giulio Zavatta

Responsabile: Barbara Lunazzi

Archivio scientifico e documentario

  • 112 unità contenenti corrispondenza, documentazione biografica e relativa alla carriera, manoscritti editi e inediti, bozze e materiali preparatori delle lezioni;
  • 20 unità contenenti 44 dispense in ciclostile delle lezioni.

Fototeca 

  • 152 unità contenenti circa 15.000 foto, ordinate rispettando i criteri adottati da Bettini: argomento (architettura, pittura, scultura), periodizzazione, area geografica o culturale. Le foto riguardano soprattutto l'arte tardoantica, medievale e bizantina e sono provenienti da gabinetti fotografici museali e da studi professionali, ma anche da campagne fotografiche dello stesso Bettini.

In occasione dei lavori preparatori della mostra realizzata nel 2012 è stata effettuata la catalogazione nella banca dati regionale del Catalogo dei Beni Culturali del Veneto di circa 350 fotografie (scheda “F” livello Catalogazione) relative alla Grecia con la finalità di rendere accessibile anche on-line il patrimonio fotografico di Bettini.
Nel  2015/2016 è stata  realizzata una mostra temporanea “Sergio Bettini 1935: un viaggio a Istanbul” a cui è seguita nel 2018 la catalogazione di altre  450 fotografie realizzate e raccolte da Sergio Bettini durante i suoi viaggi  a Costantinopoli.
Gli inventari dei manoscritti inediti e della Fototeca (qui allegati in pdf) l’elenco dei corrispondenti, l’elenco delle dispense delle lezioni presenti in archivio sono pubblicati in M. Agazzi e C. Romanelli (a cura di), L’opera di Sergio Bettini, Marsilio 2011.
Per la sezione “corrispondenza” è disponibile una schedatura informatizzata.
All’archivio è stato aggregato il Corpus completo degli scritti di Sergio Bettini realizzato nell’ambito della ricerca e consistente in 12 volumi.
L’Archivio di Sergio Bettini è stato riconosciuto nel 2013 dalla Regione Veneto come archivio di interesse locale (vedi scheda tecnica della Regione del Veneto – Beni e Servizi Culturali).
La descrizione del fondo è in corso di aggiornamento nel  SIAR (Sistema Informativo Regionale del Veneto) dove sarà disponibile online. 

Sergio Bettini

Sergio Bettini (1905–1986) consegue la laurea nel 1929, a Firenze con una tesi su Jacopo Bassano (relatore Giuseppe Fiocco). Dopo i primi studi dedicati all'arte moderna si dedica allo studio dell'arte bizantina, con lunghi soggiorni e viaggi all'estero. Il frutto di questi anni di studio ed esplorazioni, unitamente ai primi incarichi di docenza e assistentato universitario, sono i manuali di storia dell'arte bizantina pubblicati dal 1937 al 1944 per NEMI (Firenze). Nel 1939 diventa direttore del Museo civico di Padova e nel 1942 vince la cattedra di Archeologia cristiana. Insegna a Padova, Catania e dal 1947 nuovamente a Padova. Presso quella Università insegna anche Estetica e - successivamente - Storia dell'arte medioevale e Storia della critica d'arte, fino al 1975. I suoi principali interessi spaziano dall'arte tardo antica alla contemporaneità, con una particolare attenzione alla metodologia critica e un esercizio costante di confronto con i principali problemi storici e di metodo. Fa riferimento costantemente alla Scuola di Vienna e al pensiero di Alois Riegl ma è anche studioso aggiornatissimo, attento alla fenomenologia e allo strutturalismo. Alla sua scuola si sono formati Giuseppe Mazzariol, Wladimiro Dorigo, Lionello Puppi e Massimo Cacciari. E' autore di monografie fondamentali (su tutte Venezia, nascita di una città, 1978, ma anche Architettura di San Marco 1946, e L’arte alla fine del mondo antico, 1948) e protagonista della scena culturale novecentesca partecipando attivamente a istituti importanti come La Biennale, La Fondazione Cini, il Centro Internazionale di Storia dell’architettura A. Palladio, il Centro di Antichità Ravennati e Bizantine.

 


ATTIVITA’ SVOLTE DAL 1987 AL 2019

Dal momento dell’acquisizione dell’archivio è stata attivata una ricerca dipartimentale diretta da W. Dorigo i cui principali risultati sono indicati tra le attività. Apparati e inventari sono pubblicati nel volume M. Agazzi e C. Romanelli (a cura di), L’opera di Sergio Bettini, Marsilio 2011.
Fino al 2017 gli archivi dipartimentali sono stati curati e seguiti da Michela Agazzi con la collaborazione di Barbara Lunazzi. Dal 2017 la delega agli archivi è stata assegnata a Giulio Zavatta.
Il Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali ha inteso valorizzare il patrimonio scientifico dello studioso con l'esposizione permanente visitabile in sede: "Sergio Bettini, L’inquieta navigazione della critica. I viaggi in Grecia", curata da Michela Agazzi, Barbara Lunazzi, Chiara Romanelli. Tra i vari materiali dell’archivio sono stati selezionati documenti, manoscritti e fotografie relativi ai suoi viaggi di studio in Grecia negli anni Trenta.
Contestualmente alla preparazione della mostra sono state catalogate e pubblicate nella banca dati regionale del Catalogo dei Beni Culturali del Veneto, 327 fotografie relative alla Grecia.
Dal 2014 sono stati realizzati interventi conservativi con materiali idonei alla corretta archiviazione dei materiali fotografici con la collaborazione di esperti e di studenti impegnati in attività sostitutive di tirocinio. Inoltre si è provveduto alla revisione dell’inventariazione e schedatura della fototeca e alla digitalizzazione di alcuni insiemi di particolare interesse scientifico.
Nella stessa prospettiva nel 2015 è stata realizzata una mostra temporanea dedicata al viaggio a Istanbul utilizzando appunti, rilievi, fotografie e altri documenti dell'Archivio.
Nel 2018 sono state  catalogate 450 fotografie realizzate e raccolte da Sergio Bettini durante i suoi viaggi  a Costantinopoli. 

1987 - 1997  lavoro del gruppo di ricerca diretto da Wladimiro Dorigo: recupero e riproduzione di tutte le pubblicazioni di Bettini; schedatura dei nomi di persona e di luogo citati nelle pubblicazioni di Bettini; schedatura delle dispense delle lezioni universitarie; schedatura e analisi della documentazione manoscritta; schedatura della fototeca.

2005 convegno per il centenario della nascita.

2011 pubblicazione degli atti del convegno, dei principali prodotti della ricerca e degli inediti in M. Agazzi e C. Romanelli, a cura di, S.Bettini, L’inquieta navigazione della critica. Scritti inediti 1936 -1977, Venezia, Marsilio 2011.

2012 allestimento della Mostra permanente "Sergio Bettini, l'inquieta navigazione della critica. I viaggi in Grecia".

2012 catalogazione delle fotografie relative alla Grecia (scheda F Beni Fotografici – livello Catalogazione) realizzata contestualmente alla mostra: sono accessibili on-line sul Catalogo dei Beni Culturali della Regione Veneto 327 foto.

2013 riconoscimento dell'interesse locale da parte della Regione Veneto.

2014 lavori di riconfezionamento, pulizia, schedatura e inventariazione della fototeca.

2015 allestimento della mostra "Sergio Bettini 1935: un viaggio a Istanbul".

2015 trascrizione e digitalizzazione del “Diario di Costantinopoli”.

2018 avviamento della schedatura delle 450 fotografie relative a Istanbul (scheda F Beni Fotografici – livello Catalogazione) che saranno accessibili on-line sul Catalogo dei Beni Culturali della Regione Veneto.

2018 Michela Agazzi, Archivi di storici dell’arte all’Università Ca’ Foscari: specificità e differenze; interventi  per la valorizzazione e la conservazione, intervento al seminario di studi Sugli archivi degli storici dell’arte, Università degli studi di Udine, 23 ottobre 2018.

2019 immissione dell’inventario nel SIAR (Sistema Informativo Archivistico Regionale del Veneto).

Bibliografia

W. Dorigo, L'acquisizione della biblioteca di lavoro di Sergio Bettini, in "Venezia Arti", 2, 1988, p. 224.
M. Agazzi, Le fototeche di Antonio Morassi e Sergio Bettini. Dipartimento di Storia e critica delle arti "Giuseppe Mazzariol" , in "Quaderni del Centro di Ricerche Informatiche per i beni Culturali", IX, 1999, Scuola Normale Superiore di Pisa pp. 99-104.
M. Agazzi e C. Romanelli, a cura di, L’opera di Sergio Bettini, Venezia, Marsilio 2011
M. Agazzi e C. Romanelli, a cura di, S.Bettini, L’inquieta navigazione della critica. Scritti inediti 1936 -1977, Venezia, Marsilio 2011
M.Agazzi, Morassi, Bettini, Dorigo. Archivi scientifici di ricerca legati al Dipartimento di storia delle arti: memoria di operatività e occasioni di ulteriori arricchimenti, in «Venezia Arti», 22/23, 2008/2009, pp. 51-53
V. Finocchi, Filologia e critica: Sergio Bettini e gli strumenti di approccio all'opera d'arte; il "Questionario" su Giorgione,  Crocetta del Montello (TV), Terra Ferma 2014 
M. Cartolari,  Sergio Bettini, Cesare Brandi e la prassi conservativa: teorie a confronto in Il restauro come atto critico : Venezia e il suo territorio, atti della giornata di studi (Venezia, Ca' Foscari, 27 marzo 2012), a cura di Chiara Piva, Venezia, Edizioni Ca' Foscari 2014, pp. 123 - 140
S. Peressutti, “Diario di Costantinopoli”: un viaggio di Sergio Bettini, , in La città, il viaggio, il turismo. Percezione, produzione e trasformazione The City, the Travel, the Tourism. Perception, Production and Processing, atti del convegno AISU, Napoli 7-9 settembre 2017, a cura di G. Belli, F. Capano, M.I.Pascariello, Napoli, CIRICE 2018, pp 757-762 (link)
S. Zucchi, Dalla fototeca dell’Archivio Sergio Bettini: lo “sguardo” dello storico dell’arte, in La città, il viaggio, il turismo. Percezione, produzione e trasformazione The City, the Travel, the Tourism. Perception, Production and Processing, atti del convegno AISU, Napoli 7-9 settembre 2017, a cura di G. Belli, F. Capano, M.I.Pascariello, Napoli, CIRICE 2018, pp 763-769 (link)

Tesi di laurea e di dottorato 

  • ELISA INFANTINO, Sergio Bettini: lo scenario della didattica, Università Ca’ Foscari, Corso di laurea Magistrale in Storia delle Arti e Conservazione dei Beni Artistici, a.a. 2010-2011, relatore prof. Giuseppe Barbieri
  • MATILDE CARTOLARI, Sergio Bettini e il dibattito sul restauro, Università Ca’ Foscari, Corso di laurea triennale in Conservazione e gestione dei Beni e delle attività culturali, a.a. 2011-2012, relatrice prof.ssa Maria Chiara Piva
  • DOJA ENKELEJD, Il problema del metodo critico in Sergio Bettini,  tesi di dottorato in Storia dell’Arte, Università Ca' Foscari Venezia, a.a.  2018-2019, tutor prof.ssa Monica Centanni e prof.ssa Michela Agazzi

Last update: 02/09/2019