Placement e offerte di lavoro

Intermediazione al lavoro

Il Settore Placement, come sistema integrato di servizi offerti a laureandi e neolaureati, è finalizzato a:

  • accompagnarli nell'analisi delle proprie attitudini, motivazioni e competenze al fine di elaborare un progetto professionale coerente con il percorso di studi e l'evoluzione del mondo produttivo;
  • supportarli nella ricerca attiva di lavoro;
  • fornire strategie operative per consentire di concretizzare gli obiettivi personali e professionali;
  • favorire l'integrazione tra università e mondo del lavoro per creare momenti di incontro diretto con i professionisti e i recruiter.

Attività e funzioni

Le attività avviate e sviluppate per la realizzazione degli obiettivi generali sono così articolate:

  • Attività di accoglienza al Placement Desk: corrisponde al primo incontro con il laureando o neolaureato. L'operatore - orientatore illustra i servizi erogati, le iniziative in corso e rileva le esigenze e le aspettative dell’utente.
  • Attività di consulenza per l'orientamento professionale: colloqui per promuovere nell’utente un processo di analisi e consapevolezza delle proprie motivazioni e risorse personali. Il servizio prevede, inoltre, la possibilità di attivare su richiesta, e previa valutazione della fattibilità, percorsi personalizzati di accompagnamento in collaborazione con il Ca’ Foscari Competency Centre, volte a definire il progetto professionale dell’utente attraverso l’analisi dei fabbisogni e delle potenzialità individuali, evidenziando le personali competenze tecnico-professionali e comportamentali.
  • Attività di supporto per la ricerca attiva di lavoro: attività per fornire la conoscenza delle principali fonti informative e degli strumenti diretti all'accesso nel mondo del lavoro. Quest'attività può essere sviluppata mediante diverse modalità:

    • incontri individuali con l'operatore-orientatore;
    • laboratori formativi per acquisire tecniche relative alla stesura del curriculum vitae e della lettera di presentazione, alle modalità di svolgimento dei colloqui di selezione, agli aspetti normativi e contrattuali dell'impiego, all'autoimprenditorialità e al lavoro autonomo, alla realizzazione del video CV;
    • workshop di presentazione delle realtà occupazionali, dell'evoluzione delle figure professionali che il mercato richiede, con il coinvolgimento di esperti del settore.

  • Attività di integrazione tra università e mondo del lavoro: organizzazione di seminari, presentazioni aziendali, job meeting e recruiting day per favorire l'incontro diretto tra i giovani e gli attori del mercato del lavoro coinvolti come testimoni di determinate professioni ma anche in qualità di selezionatori.
  • Attività di mediazione tra chi cerca e chi offre lavoro: è attiva una bacheca online in area riservata del sito di Ateneo dedicata alle Offerte di lavoro. A fronte di queste offerte è stato predisposto "Il tuo profilo per il Placement" una banca dati che raccoglie i CV di studenti, laureati e laureandi impegnati nella ricerca del primo impiego.

Offerte di lavoro e candidature

Gli studenti, i laureandi e i neolaureati possono consultare le offerte di lavoro attive pubblicate in Area Riservata. La bacheca è articolata in base alle seguenti aree:

  • Area economica
  • Area linguistica
  • Area scientifica
  • Area informatica
  • Area umanistica
  • Persone appartenenti alle categorie protette
  • Il lavoro per chi studia

Se ti sei laureato da oltre 12 mesi, puoi consultare la bacheca Offerte di lavoro Alumni rivolta a profili con uno o più anni di esperienza professionale, sviluppata in collaborazione con l’associazione Ca' Foscari Alumni.

È disponibile inoltre una bacheca dedicata alle offerte di lavoro all'estero.

Siti utili per la ricerca di lavoro in Italia e all'estero

Bollettino del Lavoro - Concorsi
Per essere sempre aggiornato sui concorsi banditi dagli enti pubblici italiani consulta il seguente link: www.bollettinodellavoro.it

Careerjet
Il servizio Placement segnala il sito Careerjet (www.careerjet.it), un nuovo motore di ricerca del lavoro per l'Italia. Grazie al quale, il candidato accede ad un'enorme quantità di annunci pubblicati sia su siti aziendali che su siti specializzati nella offerta di lavoro, con un'unica semplice ricerca ed evitando di dover ricercare su ogni sito aziendale individualmente. Di seguito, altri strumenti che potrebbero essere di interesse:

Carriere Internazionali
Il portale www.carriereinternazionali.com raccoglie opportunità di lavoro presso le Organizzazioni internazionali, Opportunità di studio all'estero, Stage e volontario nelle ONG, Tirocini nelle Istituzioni europee.

EFinancial Careers
Il sito www.efinancialcareers.it, dedicato ad offerte di lavoro in banche, finanza e assicurazioni, ricerca di personale nel settore finanziario, offre numerose opportunità visualizzabili nel sito.

Entrypark International Career Books
Entrypark International Career Books è una guida online utile per la ricerca attiva di lavoro.
Quale multinazionale ti sta cercando? Scoprilo ora! Se sei uno studente/laureato interessato in Business, clicca qui.
Se invece sei uno studente/laureato interessato in Engineering/Science, clicca qui.

EURES
Istituita nel 1993, EURES è una rete di cooperazione che collega la Commissione europea e i servizi pubblici per l'impiego dei paesi appartenenti allo Spazio economico europeo (i paesi dell'UE più la Norvegia, Islanda e Lichtenstein), la Svizzera e altre organizzazioni partner.
La rete EURES ha lo scopo di fornire servizi ai lavoratori e ai datori di lavoro nonché a tutti i cittadini che desiderano avvalersi del principio della libera circolazione delle persone. I servizi prestati sono di tre tipi: informazione, consulenza e assunzione/collocamento (incontro domanda/offerta).
Se vuoi visionare le opportunità di lavoro o avere maggiori informazioni sui Servizi offerti da Eures puoi collegarti direttamente a: ec.europa.eu/eures/home.jsp?lang=it

Indeed
Il sito it.indeed.com è un motore di ricerca di offerte di lavoro in Italia. Con una semplice ricerca per campi è possibile accedere a molteplici annunci pubblicati su centinaia di siti specializzati quali portali del lavoro, giornali, ed aziende che offrono opportunità di carriera.

Jobbydoo.it
Jobbydoo consente agli utenti di trovare offerte di lavoro in diversi paesi del mondo, cercando tra migliaia di annunci pubblicati ogni giorno

Jobzippers.it
Anche in Italia, è attivo Jobzippers, il primo portale internet Europeo di ricerca del lavoro per studenti e laureati. Attivo in Svizzera dal 2008 e con oltre 260 aziende clienti registrate, Jobzippers rappresenta il trait d’union ideale tra Job Placement accademico e recruiting delle aziende; potrai entrare in contatto con le migliori realtà aziendali Italiane ed Europee e avrai la possibilità di candidarsi ad offerte di lavoro in Italia e all’estero. jobzippers.com

Jooble
Jooble è un motore di ricerca del lavoro che opera in oltre 60 paesi e riunisce migliaia di posti di lavoro delle più famose job board. http://it.jooble.org (lavoro in Italia) - http://jooble.org (lavoro all'estero)

Just Knock
Just Knock (www.justknock.it) è una piattaforma che permette di inviare le proprie idee in modo tutelato direttamente alle aziende partner del portale e dunque di mettere in mostra il proprio concreto talento.

Lavoroturismo.it
Il sito LavoroTurismo.it è una piattaforma che ti aiuta a ricercare informazioni e opportunità di lavoro nell'ambito del turismo. www.lavoroturismo.it

Meritocracy.it
Una piattaforma che permette di esplorare le aziende dall'interno, scoprendone gli uffici e la vita quotidiana, e capire in quale sia possibile promuovere il proprio talentowww.meritocracy.is/it

Ministero degli Affari Esteri
Sezione del sito sulle opportunità di lavoro e di collaborazione in ambito internazionale: concorsi, contratti, borse di studio; guida alle carriere nelle Organizzazioni Internazionali; opportunità per i giovani e Concorsi UE: calendario concorsi pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale della Comunità Europea. www.esteri.it/MAE/IT/Ministero/Servizi/Italiani/Opportunita

Neuvoo
Il sito di Nuevoo è un motore di ricerca proveniete dal Canada per aiutare i laureati a trovare lavoro facilmente e gratuitamente. neuvoo.it/it

Placement UK
Placement UK is the European Student Placement Organisation. It provides a specialised service designed to help the very best European undergraduates to find internships or placements in the UK. We place hundreds of European Students into UK businesses every year to gain invaluable practical experience.
Students enjoy many benefits from their placements. They complete an essential element of their course of study; they add practical experience to their academic knowledge; they enjoy a rewarding cultural experience, both commercial and social; they develop and improve their English language skills. www.placement-uk.com/

PolicyJob
Nuove opportunità di lavoro per laureati e studenti in materie economiche. www.policyjobs.net.

Procter&Gamble
Procter&Gamble è un'azienda multinazionale leader nella ricerca, produzione e commercializzazione di beni di largo consumo, cosmetici e farmaceutici tra i quali Dash, Ace, Pantene, Oil of Olaz, AZ, Oral-B, Infasil, Pringles, Hugo Boss, etc... Se vuoi consultare le opportunità di carriera, di stage, di formazione attraverso la partecipazione a seminari europei e le iniziative promosse da Procter&Gamble, per i giovani studenti e laureati, collegati al link: www.pgcareers.com

Programmi Junior Professional Officer (JPO)
I cittadini italiani in possesso di un titolo di laurea e che non abbiano superato i 30 anni di età hanno la possibilità di compiere un'esperienza formativa e professionale nelle attività di cooperazione promosse dagli Organismi internazionali per un periodo di due anni. Il Programma "Esperti Associati" (Associate Export) è finanziato dal governo italiano e nasce da una cooperazione multilaterale finanziata dal Ministero degli Affari Esteri, Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo.
Noto anche come J.P.O. (Junior Professional Officer) o A.P.O. (Associate Professional Officer) con lo scopo di favorire il reclutamento di giovani cittadini italiani da parte delle Organizzazioni Internazionali. I profili ricercati sono vari: si va da qualifiche generiche (giurista, economista) a specializzazioni più marcate (esperto in materia di alimentazione, ambiente, economia dello sviluppo, diritti umani).
Per ulteriori informazioni sulle preselezioni, colloqui di selezione, tipo di contratto e molto altro accedere a questi link: www.esteri.it/MAE/IT/Ministero/Servizi/Italiani/Opportunita/Nelle_OO_II/PerGiovani/JPO.htm

TARGETjobs Europe
To support the invaluable advice and jobs within TARGETjobs Europe, we’ve launched targetjobseurope.com, the most up-to-date and comprehensive careers advice site of its kind.
Along with a range of internships and career opportunities, targetjobseurope.com features:

  • Overviews of key areas of recruitment
  • Country-by-country living guides
  • The trendence report on graduate's favourite European employers
  • Further study information
  • Hints and tips on applications and interviews

targetjobseurope.com/

TrovoLavoro.it
Entra nel portale del Corriere della Sera dedicato al mondo del lavoro collegandoti al seguente link: lavoro.corriere.it


Placement Desk

Il Placement Desk è un servizio di consulenza per aiutare gli studenti e neolaureati di Ca’ Foscari a costruire in maniera consapevole il proprio progetto professionale e pianificare in modo mirato la ricerca attiva di lavoro in Italia e all’estero.

L’attività di orientamento professionale prevede uno o più colloqui individuali per promuovere un processo di analisi e consapevolezza delle proprie motivazioni e risorse personali volti ad analizzare le personali motivazioni, aspirazioni e risorse personali per un efficace inserimento nel mondo del lavoro. Il servizio prevede, inoltre, la possibilità di attivare su richiesta, e previa valutazione della fattibilità, percorsi personalizzati di accompagnamento al lavoro in collaborazione con il Ca’ Foscari Competency Centre.

Durante i colloqui del Placement Desk vengono inoltre fornite anche indicazioni su come redigere un curriculum vitae e una lettera di presentazione di successo, e su come prepararsi per un’efficace ricerca attiva di lavoro.
Per accedere al servizio è necessario prenotare un appuntamento.

Contatti e prenotazioni

Youth Corner – Garanzia Giovani

Il programma Garanzia Giovani si rivolge ai giovani dai 15 ai 29 anni disoccupati e/o non impegnati a scuola o all’università o in formazione non iscritti ad un regolare corso di studi scolastico e/o universitario o ad un corso di formazione (NEET ovvero NOT in Education, Employment or Training).
Obiettivo del programma è quello di aiutare i giovani ad individuare un’offerta di lavoro o formazione in linea con le proprie attitudini ed aspirazioni.
Le opportunità potranno essere di lavoro, di proseguimento degli studi, di apprendistato o di tirocinio, e calibrate sulle attitudini e le aspirazioni di ogni ragazzo.

Tutte le informazioni sul progetto e sulle opportunità che offre sono consultabili sul sito www.garanziagiovaniveneto.it

Come accedere al programma

Per accedere al programma Garanzia Giovani occorre registrarsi al Portale Garanzia Giovani Veneto accedendo alla pagina di registrazione e cliccando sul pulsante “Registrazione Garanzia Giovani”.
Una volta effettuata la registrazione è necessario procedere al rilascio della DID “Dichiarazione di Immediata Disponibilità” attraverso la procedura online presente su www.cliclavoroveneto.it o recandosi fisicamente al Centro per l’Impiego di competenza del proprio domicilio.

Successivamente, entro 30 giorni dalla registrazione al portale Garanzia Giovani Veneto, sarà possibile recarsi presso uno degli Youth Corner della rete regionale.


Il Settore Placement, in qualità di soggetto accreditato ai servizi per il lavoro, fa parte della rete degli Youth Corner del Veneto, nell’ambito del programma Garanzia Giovani. Lo sportello è attivo tutti i giorni per quattro ore, si può prenotare un appuntamento.

L’Università Ca’ Foscari Venezia è inoltre parte attiva del Programma Garanzia Giovani come capofila e/o partner in progetti di formazione. Consulta i progetti attivi di Ca’ Foscari.

Una volta iscritto al programma, per completare la registrazione e accedere allo Youth Corner, prenota un appuntamento.

Contatti e prenotazioni

Le storie

L'esperienza di chi ha trovato lavoro tramite la consulenza al Placement Desk

Alice Groppo (Economia e Gestione delle Aziende Internazionali)

Alice Groppo, laureata in Economia e Gestione delle Aziende Internazionali, lavora oggi in Geox come Allocator.

Come sei riuscita a entrare in contatto con Geox? Quali sono gli stati gli step del processo di selezione?

Sono entrata in contatto con Geox grazie all’annuncio pubblicato nella sezione Offerte di Lavoro dell’area riservata del sito di Cà Foscari. Dopo un primo colloquio telefonico, puramente esplorativo, ho incontrato una delle HR del gruppo, che mi ha permesso di raccontare il mio percorso professionale e la mia carriera accademica. Durante lo stesso incontro ho conosciuto la mia attuale responsabile.

Raccontaci di cosa ti occupi

Io sono inserita all’interno della divisione Retail di Geox, e mi occupo di Allocation. L’allocator deve garantire il corretto assortimento e riassortimento di merce dei negozi che segue, rispettando quelli che sono le linee d’azione e i KPI aziendali.

Come descriveresti il tuo ambiente di lavoro?

Il mio ambiente di lavoro è molto dinamico e in continua evoluzione. Nonostante la sede principale sia vicino a Montebelluna è un ambiente multinazionale che quotidianamente deve confrontarsi con l’evoluzione/andamento dei mercati internazionali per non rischiare di rallentare il il ritmo della crescita.

Com’è scandita la mia giornata lavorativa?

Come prima cosa inizio la mia giornata lavorativa facendomi una “To do list” delle cose da fare. Dopo di che inizio con l’analisi dei dati di venduto del giorno prima (relativamente ai negozi che seguo) e cerco di intercettare i fabbisogni dei negozi, identificando la soluzione più efficiente/ottimale per soddisfarli.

Quali sono le tue aspettative per il futuro lavorativo?

Spero di potermi realizzare professionalmente crescendo nell’ambito retail, arrivando, magari un giorno, a gestire lo sviluppo e la crescita dei negozi di una nazione/area geografica.

Quali consigli daresti a un laureando/neolaureato che cerca lavoro?

Il consiglio spassionato che posso dare è: avere “l’umiltà” di partire dal basso, fare molta gavetta e non avere la presunzione di sapere già tutto. L’Università sviluppa la conoscenza, le competenze si sviluppano e consolidando solo con l’esperienza.

Un altro consiglio che do, è di avere caparbietà nel raggiungere i propri obiettivi e non abbattersi di fronte alle prime difficoltà.

Andrea Pozzobon (Commercio Estero)

Andrea Pozzobon, laureato in Commercio Estero, lavora oggi in Geox come impiegato nell'ufficio Retail Allocation.

Come sei riuscito a entrare in contatto con Geox? Quali sono statigli step del processo di selezione?

Poche settimane prima della laurea ho notato un annuncio nella bacheca web del Settore Placement, l’inserzione mi ha incuriosito in quanto era attinente allo stage effettuato all’estero durante il mio percorso di studi. Dopo un primo contatto telefonico ho effettuato un colloquio in sede con la mia referente HR e con la mia attuale responsabile.

Raccontaci di cosa ti occupi.

Sono attualmente impiegato presso l’ufficio Retail Allocation: a seconda del mercato/distretto che ognuno di noi segue, ci occupiamo di garantire la corretta immissione del prodotto ed il riassortimento del venduto, monitorando costantemente l’andamento dei negozi.

Come descriveresti il tuo ambiente di lavoro?

Innanzitutto è un ambiente davvero dinamico: ogni giorno affronto delle problematiche differenti e tutto ciò mi permette di fare molta esperienza e di imparare in continuazione; in secondo luogo i colleghi sono stati gentili e disponibili fin dal primo giorno, e questo sicuramente rende l’ambiente di lavoro molto piacevole.

Come è scandita la tua giornata lavorativa?

Generalmente durante i primi giorni della settimana svolgiamo delle attività di analisi per monitorare le vendite dei negozi e successivamente cerchiamo di intervenire per sopperire ad eventuali fabbisogni; sicuramente, come detto in precedenza, ogni giorno c’è la necessità di effettuare diverse attività per poter supportare le richieste che ci vengono rivolte dai negozi o dai District Manager.

Quali sono le tue aspettative per il futuro lavorativo?

Sicuramente spero di avere l’opportunità di crescere ancora nell’ambito del Retail, in quanto è un mondo davvero dinamico e stimolante; nello specifico non ho però ancora individuato un ruolo preciso in cui vorrei specializzarmi.

Quali consigli daresti a un laureando/neolaureato che cerca lavoro?

Personalmente posso solo consigliare di avere sempre tanta voglia di imparare e di crescere, senza dimenticarsi di ascoltare chi ha più esperienza di noi, non avendo dunque la presunzione di essere già esperti.

Alice Gabbana (Amministrazione, Finanza e Controllo)

Alice Gabbana, laureata in Amministrazione, Finanza e Controllo, lavora oggi in Previnet Spa come Fund Accountant.

Come sei riuscita a entrare in contatto con Previnet spa? Quali sono stati gli step del processo di selezione?

Sono entrata in contatto con Previnet attraverso le offerte di lavoro pubblicate nel sito dell’Università. Ho inviato il mio curriculum senza nessuna pretesa, sono stata contattata dopo due giorni e dopo quindici avevo già iniziato il mio percorso in azienda come stagista.

Ho sostenuto tre colloqui: uno con la dirigente delle risorse umane e gli altri due rispettivamente con il dirigente e con il quadro dell’area amministrativa titoli, in cui c’era una posizione aperta.

Raccontaci di cosa ti occupi.

Sono inserita nell’area di back office amministrativo di prodotti finanziari con il ruolo di fund accountant. Mi occupo della registrazione dell’operatività effettuata da intermediari finanziari sui portafogli di diversi strumenti finanziari, della valorizzazione dei portafogli, del calcolo del NAV, della sua estrazione e quadratura. Infine, produco una serie di reportistiche e segnalazioni con cadenza mensile, trimestrale, semestrale o annuale rivolte agli organi di vigilanza.

Come descriveresti il tuo ambiente di lavoro? 

Previnet è un’azienda molto dinamica e giovane, l’età media è di circa 30 anni. Il rapporto tra dipendenti e dirigenti è improntato ad una stretta ed informale collaborazione con l’obiettivo di soddisfare al meglio le esigenze dei clienti incentivando così la crescita dell’azienda.

Come è scandita la tua giornata lavorativa?

La mia giornata lavorativa si svolge sempre all’interno dell’ufficio. E’ scandita da scadenze, principalmente al mattino in cui svolgo l’operatività di base inviando a mercato e assicurandomi vengano regolate le operazioni effettuate dai clienti sugli strumenti finanziari, rapportandomi con le controparti e con la banca depositaria. Il pomeriggio invece, solitamente lo dedico alla produzione della reportistica, sia contabile che finanziaria. Inoltre, l’evasione delle mail occupa gran parte del tempo comportando le più svariate attività.

Quali sono le tue aspettative per il futuro lavorativo?

Nel corso della mia esperienza lavorativa in Previnet vorrei avere sempre “fame” di acquisire competenze nuove in modo da ampliare la mia preparazione per crescere sia come persona che professionalmente all’interno dell’azienda.

Quali consigli daresti a un laureando/neolaureato che cerca lavoro? 

Attualmente molti giovani rifiutano proposte lavorative perché non soddisfano appieno le loro esigenze retributive. Vista la mia personale esperienza, consiglio di non precludersi nulla perché anche uno stage può rappresentare una grande opportunità per una futura carriera lavorativa.

Mauro Collodet (Amministrazione, Finanza e Controllo)

Mauro Collodet

Mauro Collodet, laureato in Amministrazione, Finanza e Controllo, lavora oggi presso Previnet Spa.

Come sei riuscito/a a entrare in contatto con Previnet spa? Quali sono stati gli step del processo di selezione?

Sono entrato in contatto con Previnet Spa attraverso le offerte di lavoro pubblicate nel sito dell’Università Ca’ Foscari Venezia. La selezione è avvenuta attraverso un colloquio conoscitivo svoltosi nello stesso giorno sia con la Responsabile dell’Ufficio del Personale, sia con i Responsabili delle due aree per cui stavano cercando delle figure da inserire.

Raccontaci di cosa ti occupi.

Io faccio parte dell’Ufficio “Amministrazione Titoli” il quale funge da Outsourcer per conto di clienti esterni come SGR e SIM. Tra le attività che svolgo vi è il calcolo del NAV di portafogli finanziari, la produzione di reporting e segnalazioni agli Organi di Controllo, la verifica e il regolamento delle operazioni effettuate sui titoli dai gestori, l’aggiornamento dei prezzi giornalieri e delle anagrafiche. Durante queste attività quindi mi relaziono per esempio con le società che gestiscono i portafogli e con le banche depositarie.

Come descriveresti il tuo ambiente di lavoro?

L’ambiente di lavoro è giovane e dinamico, immerso in una grande e sviluppata realtà aziendale. Lo spirito di squadra aiuta a risolvere i problemi e a lavorare con più entusiasmo. Il rapporto con i colleghi è positivo e quello con i responsabili è aperto al dialogo, senza troppe barriere e rigide formalità.

Come è scandita la tua giornata lavorativa?

La giornata lavorativa si svolge in Ufficio, non ci sono trasferte da clienti, e le diverse attività da compiere seguono determinate necessità e scadenze. Inizialmente alla mattina si procede al caricamento e all’ aggiornamento dei prezzi e dei cambi direttamente dal provider e si prosegue poi con le diverse attività di cui ho parlato prima.

Quali sono le tue aspettative per il futuro lavorativo?

Ho iniziato da poco a lavorare in Previnet ma le mie aspettative sono di avere la possibilità di  imparare molto in questo settore e di migliorarmi sempre più, affinché sia un percorso di crescita personale e professionale.

Quali consigli daresti a un laureando/neolaureato che cerca lavoro?

Consiglierei di iniziare a cercare lavoro prima di laurearsi, magari sfruttando al meglio l’esperienza dello stage curriculare. Cercare lavoro non è facile, a volte occorre essere nel posto giusto al momento giusto e per questo occorre impegnarsi nella ricerca senza abbattersi. Consiglierei anche di provare a entrare in questa azienda, se piace il settore.

Alessandra Turchetto (Lingue, civiltà e scienze del linguaggio - Tedesco e Russo)

Alessandra Turchetto

Alessandra Turchetto, laureata in Lingue, civiltà e scienze del linguaggio (Tedesco e Russo), lavora oggi presso Geox.

Come sei riuscita a entrare in contatto con Geox? Quali sono stati gli step del processo di selezione?

Mi sono laureata nel 2014 e ho subito cominciato a cercare lavoro. Sono entrata in contatto con Geox rispondendo a un annuncio pubblicato sul sito di Ca’ Foscari nell’area riservata alle offerte di lavoro.

La posizione richiesta da Geox era interessante e inerente al mio percorso di studiperciò ho inviato la candidatura e sono stata contattata dall’ufficio Risorse Umane per un colloquio. Durante il primo colloquio ho sostenuto delle conversazioni in tedesco, spagnolo e in inglese parlando del mio percorso scolastico e lavorativo, delle esperienze intraprese all’estero, delle mie attitudini e aspettative future. Sono stata contattata per un secondo colloquio e ho avuto modo di conoscere la responsabile dell’ufficio dove lavoro attualmente che mi ha illustrato degli aspetti dell’azienda e del ruolo per cui mi ero candidata.

Raccontaci di cosa ti occupi.

Mi occupo del Customer Service e dell’attenzione al consumatore nel post vendita cercando di offrire la migliore soluzione ai clienti che chiedono assistenza o che hanno delle richieste particolari. Io seguo l’area di Germania, Austria e Svizzera ma anche paesi del resto del mondo. Il mio ruolo è di intermediario tra il consumatore e il negozio di appoggio che fornirà assistenza diretta al cliente.

Come descriveresti il tuo ambiente di lavoro?

Lavoro con persone competenti e motivate che lavorano con diligenza e serietà. Geox è un’azienda leader nel mercato che stimola i suoi dipendenti e li incentiva a dare il massimo ed essendo sviluppata a livello globale offre varie opportunità lavorative. Inoltre il suo spirito innovativo fa sì che la mentalità dei dipendenti sia flessibile ed aperta a realtà diverse.

Com’è scandita la tua giornata lavorativa?

Lavoro la mattina e i pomeriggi. Ogni risorsa del Customer Service prende in carico dei singoli casi e li segue finché il cliente è soddisfatto instaurando un rapporto tra la risorsa e il cliente. Durante la mattinata ci occupiamo dei casi già in gestione mentre il pomeriggio è dedicato allapresa in carico di nuovi casi.

Quali sono le tue aspettative per il futuro lavorativo?

Ciò che è importante per me, è continuare a fare quello che amo ovvero parlare le lingue straniere a cui ho dedicato molti anni di studio. Geoxmi sta dando l’opportunità di fare ciò che mi piace permettendomi contemporaneamente di imparare ogni giorno qualcosa di nuovo, perciòcredo che la migliore aspettativa che io possa avere sia proprio quella di continuare a lavorare in una grande azienda come Geox.

Quali consigli daresti a un laureando/neolaureato che cerca lavoro?

Il mio consiglio è quello di non mollare mai, di approfittare di ogni occasione, di essere intraprendenti e curiosi, di avere sempre voglia divivere esperienze nuove. Un suggerimento che darei è: abbiate fiducia nelle vostre capacità e siate sicuri di voi stessi ma contemporaneamenteabbiate la consapevolezza che si parte da zero, che ci sono ogni giorno cose nuove da imparare perché nella vita gli esami non finiscono mai!

Ilenia Tonial (Amministrazione, Finanza e Controllo)

Ilenia Tonial

Ilenia Tonial, laureata in Amministrazione, Finanza e Controllo (curriculum Gestione Aziendale) lavora oggi presso KPMG.

Come sei riuscita a entrare in contatto con KPMG? Quali sono stati gli step del processo di selezione?

Sono entrata in contatto con KPMG grazie a una application pubblicizzata dal Servizio Placement dell’Università Ca’ Foscari. Sono stata contattata dal responsabile del personale ed ho iniziato il processo di selezione costituito da un colloquio con il responsabile stesso, un test di contabilità, un test di inglese, un colloquio con il manager e uno con il partner della società.

Raccontaci di cosa ti occupi.

Sono una risorsa Junior di una società di revisione contabile. Il lavoro è vario e rende la mia giornata lavorativa intensa: rilevazione dei processi aziendali, interviste ai referenti della società in merito all’implementazione dei processi produttivi e non, test di dettaglio, analisi empiriche e analitiche.

Come descriveresti il tuo ambiente di lavoro?

Dinamico, giovane e ricco di opportunità. È un ambiente che ti permette di crescere professionalmente in un periodo di tempo breve, che punta molto alla formazione delle risorse e al gioco di squadra.

Com’è scandita la tua giornata lavorativa?

La parte bella di questo lavoro è che ci si reca dal cliente, cogliendo quindi la possibilità di essere ogni settimana in un posto diverso dove si possono incontrare persone nuove e conoscere realtà industriali e finanziarie differenti. Tale condizione è di stimolo, a mio avviso, per una crescita professionale, in quanto permette di arricchire il bagaglio personale di competenze e conoscenze che spaziano a 360°. Inoltre, il lavoro svolto non è né banale né monotono, anzi, non si smette mai di imparare. La possibilità di crescita professionale che mi sta dando KPMG deve essere supportata da un elevato impegno, in primis da parte mia, a voler imparare un mestiere.

Quali sono le tue aspettative per il futuro lavorativo?

Trovare il giusto equilibrio tra soddisfazione personale e professionale, continuando a imparare ogni giorno.

Quali consigli daresti a un laureato in Economia che cerca lavoro?

Impegno, impegno, impegno. La laurea non è un punto di arrivo, ma un punto di partenza. Bisogna entrare nell’ottica che c’è semprequalcosa da imparare (l’umiltà viene sempre premiata!) e che le azioni che intraprendiamo e il nostro comportamento sono i driver della nostra vita lavorativa futura. Fate tesoro di qualsiasi esperienza, anche quelle brutte insegnano qualcosa.

Jacopo Maria Parise (Amministrazione, Finanza e Controllo)

Jacopo Maria Parise

Jacopo Maria Parise, laureato in Amministrazione, Finanza e Controllo. 

Come sei riuscito ad entrare in contatto con KPMG? Quali sono stati gli step del processo di selezione?

Sono entrato in contatto con KPMG rispondendo all’annuncio pubblicato nella sezione Offerte di Lavoro dell’area riservata del sito di Cà Foscari.
La candidatura avviene mediante la registrazione sul portale recruitment KPMG da cui è possibile inviare il proprio Curriculum Vitae.

Se lo screening del Curriculum ha esito positivo, il candidato viene contattato per fissare un primo colloquio con la Responsabile Risorse Umane di Area che lo valuterà sotto il profilo personale e motivazionale. La persona viene quindi invitata a svolgere un test computer based finalizzato alla valutazione delle proprie abilità logiche applicate alla comprensione di testi e alla soluzione di quesiti di natura economica. In caso di raggiungimento del punteggio minimo richiesto, viene concordato il secondo colloquio, svolto di fronte a un Manager, con cui vengono verificate le competenze acquisite specificatamente in materia di Contabilità e Bilancio. Qualora conoscenze e competenze acquisite all’Università vengano considerate adeguate, il processo di selezione si conclude prendendo parte al terzo e ultimo colloquio di natura conoscitiva direttamente con il futuro Datore di lavoro, il Partner.

Raccontaci di cosa ti occupi.

La Revisione Legale dei Conti rientra nel filone della verifica di adeguatezza delle comunicazioni di natura economico–finanziaria che le Società di Capitali sono tenute a fornire alle diverse categorie di Stakeholders. In particolare, tale attività è indirizzata alla fornitura di assurance circa veridicità e correttezza delle scritture contabili alla base dei Bilanci d’Esercizio nonché la verifica del rispetto dei principi contabili nazionali ed internazionali e delle normative vigenti in materia.

Come descriveresti il tuo ambiente di lavoro?

Il contesto KPMG si caratterizza per essere un ambiente molto dinamico, giovanile e stimolante sotto il profilo dell’apprendimento e delle relazioni umane. La crescita dell’individuo, sia in relazione alle competenze tecniche che dal punto di vista personale e delle soft skills, è considerata elemento centrale nella cultura organizzativa di KPMG, promossa grazie al lavoro in team, al continuo scambio di idee e conoscenze, alla costante e crescente attribuzione di responsabilità.

Come è scandita la tua giornata lavorativa?

La giornata lavorativa è composta di 8 ore. Nella maggior parte dei casi il team presta servizio presso la sede del cliente. Il primo giorno vengono pianificate le attività da svolgere, variabili in funzione della complessità del cliente, nonché le relative scadenze. Ciascun membro del team è responsabile delle attività assegnate. Una volta concluse il diretto superiore provvede a verificare correttezza e accuratezza del lavoro svolto, fornendo feedback e consigli per un miglioramento continuo.

Quali sono le tue aspettative per il futuro lavorativo?

Il mio auspicio è di poter continuare a crescere all’interno del Network KPMG.

Quali consigli daresti a un laureato in Economia che cerca lavoro?

La ricerca di un lavoro è un processo che richiede tempo e sacrificio, non è un fatto momentaneo. È importante non scoraggiarsi di fronte a eventuali rifiuti ma continuare a credere fermamente in se stessi e nelle proprie potenzialità. Dimostrare entusiasmo e curiosità. Sapersi adattare sapendo superare pregiudizi e preconcetti senza mai perdere d’occhio le proprie passioni e aspirazioni.

Francesco Zecchin (Economia Aziendale)

Francesco Zecchin (Economia Aziendale)

Mi chiamo Francesco Zecchin, sono laureato in Economia Aziendale vecchio ordinamento (4anni) indirizzo Marketing.
Durante il mio percorso accademico ho frequentato per sei mesi l’Ecole Superiore de Commerce di Grenoble in Francia nell’ambito del progetto Erasmus.

Come sei venuto in contatto con BNL-Gruppo BNP Paribas ?

Sono entrato in BNL–Gruppo BNP Paribas nel 2009 a seguito dell’acquisizione di Fortis, un gruppo bancario assicurativo belga dove avevo iniziato la mia carriera professionale.

Di cosa ti occupi oggi e qual è stato il tuo percorso professionale?

Ho iniziato a lavorare nel gruppo Fortis nel 2003 tramite uno stage estivo di tre mesi poi prolungato fino a nove. Sono stato quindi assunto con un contratto a tempo determinato di un anno poi convertito a tempo indeterminato.

La mia mansione era quella di assistente commerciale all’interno di una filiale Corporate che gestiva clienti con un fatturato da €10M fino a €500M. Fra i miei compiti principali vi erano la gestione delle rapporto quotidiano con la clientela, il supporto ai colleghi Gestori nell’istruzione delle pratiche di fido, la gestione di tutti gli aspetti pratici della filiale (fornitori, manutenzioni, contabilità etc.).

Dopo circa tre anni, nell’estate del 2006, mi sono trasferito, con pari ruolo, presso la filiale inglese del gruppo e vi sono rimasto per 2 anni. In questo periodo ho avuto la possibilità di migliorare il mio inglese e di confrontarmi con un contesto lavorativo e culturale profondamente diverso da quello italiano.
Durante l’estate 2008, agli inizi della crisi globale, sono rientrato in Italia diventando Gestore Corporate. Ho iniziato quindi a gestire il mio primo portafoglio di clienti Corporate in un contesto economico molto difficile.
Nel mese di settembre 2008, a seguito della crisi di liquidità dei mercati, Fortis Bank è andata in default ed è stata acquisita dal gruppo BNP Paribas.
Dopo alcuni mesi di stand-by in attesa del completamento del processo di acquisizione, nel mese di febbraio 2010 sono entrato in BNL sempre con il ruolo di Gestore Corporate.
Dopo pochi mesi dalla mia entrata in BNL mi si è presentata l’opportunità di candidarmi al ruolo di Italian Desk Manager presso la filiale di BNP Paribas in Egitto. Sono riuscito a superare l’iter di selezione e dopo alcuni rinvii dovuti all’inizio della fase di instabilità provocata dalla primavera araba nel mese di maggio 2011 mi sono trasferito al Cairo. Per un anno e mezzo mi sono occupato dello sviluppo delle relazioni commerciali con le aziende italiane operative in Egitto.
In seguito alla cessione della filiale egiziana del gruppo sono rientrato a Roma riprendendo il mio attuale incarico di Referente Internazionalizzazione andando a occuparmi dello sviluppo delle sinergie fra la divisione Corporate di BNL e le altre banche del gruppo BNP Paribas.

Come descriveresti il tuo ambiente di lavoro?

Il mio ambiente di lavoro è molto dinamico, a volte frenetico in quanto spesso le scadenze dei vari progetti si accavallano. Tutti i giorni ci capita di parlare e scrivere in inglese o anche in francese.

Come è scandita la tua giornata lavorativa?

Le mie giornate lavorative sono molto diverse le une dalle altre in quanto lavoro sostanzialmente a progetto. La mia indole mi porta a ricercare il contatto con le persone per cui cerco di passare più tempo possibile nella rete incontrando i colleghi per aiutarli nel loro lavoro e anche i clienti per presentare l’offerta internazionale del gruppo BNP Paribas.
Ovviamente devo farmi carico anche della componente amministrativa del mio lavoro per cui devo passare una parte del mio tempo ad analizzare dati, aggiornare database, produrre la reportistica necessaria a relazionare i miei superiori sull’andamento della mia attività.

Quali sono le tue aspettative per il futuro lavorativo?

In futuro mi piacerebbe fare un’altra esperienza lavorativa all’estero e conoscere un nuovo paese e magari un nuovo continente. Un giorno mi piacerebbe diventare il responsabile di una struttura e coordinare delle risorse.

Quali consigli daresti a un laureato in Economia che cerca lavoro?
Due parole: apertura mentale.

Daniela Franceschini (Economia degli Scambi Internazionali)

Daniela Franceschini (Economia degli Scambi Internazionali)

Mi chiamo Daniela Franceschini, ho 34 anni e da quasi otto lavoro in Bnl-Gruppo Bnp Paribas, dopo un’esperienza di un anno e mezzo presso la Camera di Commercio di Venezia.

Mi sono laureata all’Università Ca’ Foscari nel 2005, corso di laurea specialistica in Economia degli Scambi Internazionali, col massimo dei voti. Due anni prima avevo conseguito una laurea magistrale in Commercio Estero, raggiungendo ancora una volta la massima votazione finale.

Quest’ultima precisazione non ha il senso dell’autocelebrazione, ma rappresenta la chiave di contatto col Gruppo Bnp-Paribas.

Fu infatti la Banca a invitarmi a un colloquio di selezione dopo essersi rivolta all’Università, pertanto nel mio caso posso senz’altro affermare che la prima porta fu aperta dal risultato del percorso di studio.

Di cosa ti occupi oggi e qual è stato il tuo percorso professionale?

All’interno della Banca, sono approdata nel mondo del Private Banking come gestore di portafoglio dopo quattro anni di esperienza come gestore retail in due diverse agenzie.

Come descriveresti il tuo ambiente di lavoro?

Descriverei il mio ambiente di lavoro con un aggettivo qualificativo: stimolante. Gli approfondimenti economico-finanziari sono quotidiani, il continuo supporto del nostro Advisory è sempre puntuale sui temi del giorno, sulle view di mercato, sulle possibili evoluzioni finanziarie delle manovre economiche. Insomma un mondo in continua evoluzione nel quale trova spazio anche la creatività. Inoltre, far parte di un gruppo di colleghi bankers che lavora in armonia facilita lo scambio di best-practices e di idee di sviluppo, le eterogeneità personali diventano un valore aggiunto per il team.

 Come è scandita la tua giornata lavorativa?

La mia giornata lavorativa inizia con un passaggio in ufficio per riepilogare gli impegni e raccogliere la documentazione che potrà essere utile coi clienti. Alcuni di essi vengono accolti negli uffici della Banca dedicati agli incontri, ma molti devono essere seguiti nelle loro aziende, nelle loro case, così parte dell’attività si svolge all’esterno e, devo dire, è quello l’aspetto più interessante nella relazione col cliente: vederlo nel suo mondo, immerso nella sua attività. 

Quali sono le tue aspettative per il futuro lavorativo?

Per il futuro prossimo mi aspetto di continuare questo impegno con successo crescente. Guardando più in là nel tempo, auspicherei un’attività altrettanto indipendente nell’organizzazione del lavoro e altrettanto densa di variabili come quella attuale. So di poter migliorare alcuni aspetti professionali e spero di riuscire a farlo per alzare il target di clienti da gestire un domani. 

Quali consigli daresti a un laureato in Economia che cerca lavoro?

Il consiglio che darei a un laureato in Economia che cerca un lavoro in linea con ciò su cui si è applicato in anni di studi è di non sottovalutare l’importanza della valutazione complessiva del corso di laurea. Senza il raggiungimento del massimo dei voti, difficilmente sarei riuscita a entrare in contatto con la banca. Mi sentirei di aggiungere la conoscenza di almeno una lingua straniera, le occasioni di contatto con clienti stranieri sono sempre più frequenti soprattutto per chi lavora in un’azienda multinazionale come il gruppo bancario al quale appartengo. Non può comunque mancare la caparbietà, credere che ciò che si vuole fare sia raggiungibile e volerlo con tutte le forze, possibilmente creandosi una base culturale solida.

In bocca al lupo!

Monica Voltolina (Relazioni Internazionali Comparate)

Monica Voltolina

Il Settore Placement ha promosso Nuvola Rosa, un'iniziativa socio-culturale che si è tenuta dal 19 al 21 Maggio 2015 a Milano, realizzata per migliorare le competenze tecniche, informatiche e relazionali delle giovani donne, aiutandole a entrare nel mondo del lavoro.

Questa è l'esperienza di Monica Voltolina, neolaureata cafoscarina, che è stata selezionata per partecipare a questo progetto.

Come sei venuta a conoscenza del progetto Nuvola Rosa?

Sono venuta a conoscenza del progetto tramite diversi siti web, e la mail inviata dal Settore Placement che mi ha fatto da promemoria.

Conoscevi già questo progetto? Perché hai deciso di partecipare?

Sì, ne ero già a conoscenza dal 2013: ero stata selezionata tra le 15 fortunate che avrebbero preso parte all’edizione 2014 a Roma. Purtroppo non mi era stato possibile parteciparvi per una motivazione economica: i corsi sono gratuiti, ma non lo sono gli spostamenti da e per il luogo della conferenza, che per il momento non si è mai svolta a Venezia, cosa che tra l’altro mi auspico per il futuro. Il motivo del mio interesse è dovuto ai miei studi: essendo appassionata di Lingue e Relazioni Internazionali, trovo che la tecnologia sia un altro linguaggio interessante da esplorare. Per non parlare del fatto che si è trattato di un evento totalmente al femminile, dunque perché non approfittarne?

Come si sono svolte le tre giornate?

A seguito della conferenza di apertura dell’evento, abbiamo avuto modo di visitare gratuitamente EXPO Milano 2015, in linea con il tema scelto quest’anno dagli organizzatori della Nuvola (“Technology: Food for Mind”). Abbiamo approfittato delle visite guidate in particolare al padiglione dell’Unione Europea e degli USA, ma per il resto si è trattata di una visita libera. Nei giorni successivi abbiamo tutte avuto modo di seguire dei corsi di formazione a nostra scelta, suddivisi nei percorsi Tech, Code e Care nei vari atenei milanesi. Il tutto si è svolto in concomitanza delle lezioni per le ragazze delle scuole superiori e a un Hackaton di programmazione.

Cosa pensi di aver appreso da tale esperienza?

Come applicare le mie conoscenze linguistico/umanistiche nel campo tecnologico, nonché delle nozioni su Cybersecurity (di mio particolare interesse visto che tesi magistrale e la prima esperienza lavorativa avevano a che fare con questo), Big Data, User Friendly Technologies for Language Learning. Ho avuto modo di interfacciarmi con speakers di organizzazioni internazionali che mi hanno motivata, fondamentalmente, a non ascoltare mai chi dice che le mie conoscenze sono limitate e/o superflue, soprattutto in un campo come questo; ho avuto modo di confrontarmi con donne provenienti da startup e da realtà che purtroppo in Italia spesso non vengono valorizzate come si dovrebbe, ma che svolgono il proprio lavoro e portano avanti le loro idee di innovazione con tenacia, grinta e ottimismo. Ancor più che le competenze, credo sia questo il vero lascito di una manifestazione come questa: lo scambio di prospettive.

Pensi che aver partecipato a “Nuvola Rosa” ti sia stato utile per poterti affacciare al mercato del lavoro?

Vi è stato un momento di incontro con i selezionatori HR delle aziende sponsor. Personalmente credo mi sia stato utile per ampliare enormemente il mio bagaglio di esperienze. Al momento sto svolgendo delle attività di traduzione e localizzazione presso una grande azienda che si occupa di e-commerce e quindi ho avuto modo di poter utilizzare nel concreto molti tools immediatamente dopo la fine della conferenza.