Cronologia India

Cronologia dell'arte teatrale e cinematografica indiana

CRONOLOGIA INDIA
1885
Viene convocata (Bombay, 28, 29, 30 dicembre) la prima sessione del Congresso Nazionale Indiano (Indian National Congress)
1892
Riforma dei consigli legislativi (Indian Councils Act), aggiunta di membri indiani
1894
B. G. Tilak trasforma la festa del dio Ganesh in importante celebrazione pubblica. Intervento di Svāmī Vivekānanda al Parlamento Mondiale delle Religioni di Chicago
1895
B. G. Tilak inaugura la festa dedicata alla figura del grande imperatore marāthā del diciassettesimo secolo Shivājī
1896
Epidemia di peste a Bombay e Puna
Al Watson's Hotel di Bombay ha luogo la prima proiezione cinematografica (7 luglio); a cura di Marius Sestier, cameraman dei fratelli Lumière
1897
Vengono proiettati i primi film a Calcutta e Madras (l'odierna Chennai)
Vengono annunciate proiezioni quotidiane al Meadows Street Photography Studio, Bombay
1898
A Bombay, gli italiani Coronello e Cornaglia organizzano proiezioni di film in tendoni all'Ózād Maidān
Il regista Hīrālāl Sen comincia a girare film
1899
Lord Curzon diventa Viceré dell'India
Calcutta è la prima città indiana a ricevere l'energia elettrica
Primo documentario indiano: H.S. Bhātvdekar (Save Dādā) filma un incontro di lotta agli Hanging Gardens di Bombay
Hīrālāl Sen e il fratello Motīlāl fondano la Royal Bioscope
1900
L'inglese Major Warwick apre il primo cinema a Madras (Chennai)
1901
Muore M. G. Ranade, leader riformista del Congresso
R. Tagore fonda il Brahmācārya Óshram, nucleo della Vishva Bhāratī University di Shantiniketan
V.D. Paluskar fonda la prima scuola moderna di musica del subcontinente, la Gandharva Mahāvidhyālaya di Lahore (oggi in Pakistan)
H.S. Bhātvdekar filma il ricevimento in onore di R.P. Parānjpe, di ritorno dall'Università di Cambridge
1902
J.F. Madan inizia a proiettare film in un tendone al Calcutta Maidan (Calcutta) e fonda la J. F. Madan & Sons, che nel 1919 diventerà la sociatà di produzione e distribuzione Madan Theatres
Hīrālāl Sen filma alcune scene da spettacoli teatrali bengali al Classic Theatre, Calcutta
1903
H.S. Bhātvdekar filma il darbār (ricevimento) tenuto a Delhi da Lord Curzon in occasione dell'incoronazione di Edoardo VII
1904
G.D. Savarkar fonda Abhinav Bhārat (India Moderna), società segreta di terroristi rivoluzionari
1905
Lord Curzon e il Governatore del Bengala Andrew Fraser annunciano la divisione del Bengala. Scontri in tutto il Paese
Il Congresso lancia il movimento svadeshī (lett. "del proprio paese") chiamando gli indiani al boicottaggio dei prodotti inglesi (7 agosto)
Il cameraman Jyotish Sarkār filma le dimostrazioni contro la divisione del Bengala. Il film è prodotto da J.F. Madan
1906
Il Presidente del congresso, Dadābhāi Naorojī, dichiara che l'obiettivo del Partito è lo svarāj (autogoverno)
Fondazione (30 dicembre), a Dacca (odierno Bangladesh), della Lega Musulmana (All India Muslim League)
1908
Scissione del Congresso, gli estremisti, guidati da B.G. Tilak, vengono espulsi dal partito; il governo inglese ne arresta i principali leader. B.G. Tilak viene processato per sedizione e deportato in Birmania
Fondazione della Tata Iron & Steel Company, uno dei più importanti gruppi industriali del paese
1909
Approvazione dell'Indian Councils Act (Riforme Morley-Minto), che introduce collegi elettorali separati per i musulmani
R. Tagore pubblica Gītānjali
1911
Diversi registi indiani (tra i quali S.N. Patankar, Hīrālāl Sen, S.N. Patankar) filmano il darbār (ricevimento) tenuto a Delhi in occasione della visita del Re Giorgio V
Riunificazione del Bengala
Spostamento della capitale da Calcutta a Delhi
1912
N G Chitre e P.R. Tīpnis girano il film Pundalik, tratto dall'omonima piece teatrale marathi, considerato da alcuni il primo film indiano
1913
Al Coronation Cinematograph di Bombay viene presentato il film Rājā Harishchandra, di D. G. Phālke (Dādāsāhab), considerato il film che ha dato inizio all'industria cinematografica indiana
R. Tagore riceve il Premio Nobel per la letteratura
1914
Pandit M.M. Malviya fonda la Hindū Mahāsabhā
L'India è coinvolta nel conflitto tra Inghilterra e Germania
La linea McMahon fissa i confini (che porteranno alle dispute culminanti nella guerra del 1962) tra India e Cina
1915
Muoiono G. K. Gokhle e P. Mehta, importanti leader riformisti del Congresso
Fondazione della Banāras Hindū University
Primo film tamil, Gopāl Krishna di R.N. Mudāliyar
1916
Riunificazione tra moderati ed estremisti del Congresso.
Accordo, a Lakhnau, tra Congresso e Lega Musulmana sugli elettorati separati
1917
M.K. Gandhi partecipa alla lotta dei contadini del Champaran, introducendo la sua filosofia del satyāgraha in India
J.F. Madan dirige Satyavādi Rājā Harishchandra
D.G. Phālke gira How Films Are Made, un cortometraggio sulla realizzazione dei film
1918
L'Indian Cinematograph Act introduce la censura nel cinema indiano
Fondazione della Hindustan Film Company di D. G. Phālke
1919
Government of India Act (riforme Montagu-Chelmsford)
Approvazione dei Rowlatt Acts
Massacro di Amritsar (13 aprile)
Viene fondata la Kohinoor Film Company
1920
Muore B.G. Tilak
Fondazione del Communist Party of India (CPI)
Istituiti Film Censor Boards nelle quattro città portuali di Bombay, Madras (Chennai), Calcutta e Rangoon (in Birmania)
Il film Nāl Dāmyanti (hindi) è la prima co-produzione internazionale (Italia-India)
1921
Rivolta dei moplah, causata da motivi di ordine economico, si trasforma in una rivolta a sfondo religioso: molti hindu vengono uccisi o convertiti a forza all'Islam
Il film Bhakta Vidur di K. Rāthor, prodotto dalla Kohinoor, è il primo film indiano ad incorrere nella censura: la sua proiezione è bandita a Madras (Chennai) e nel Sind
1922
Ventidue poliziotti indiani vengono uccisi da una folla di manifestanti (massacro di Chauri Chaura, 14 febbraio): Gandhi sospende il satyāgraha
Viene fondata la Empire Film Distribution, con sedi a Karachi e Lahore (entrambe in Pakistan) che inizia l'importazione di film statunitensi
1923
C.R. Das e Motilal Nehru fondano lo Swaraj Party
V.D. Savarkar pubblica Hindutva: who is a hindu?, opera che influenzerà profondamente il nazionalismo hindu
Viene fondato il quotidiano Hindustan Times
1925
Viene fondata un'organizzazione militante hindu, poi rinominata Rashtriya Swayamsevak Sangh (Associazione nazionale dei volontari, RSS)
Begam Fātmā, prima regista e produttrice indiana, gira Bulbul-e-Paristān, che uscirà l'anno successivo
1926
Viene fondata a Lahore la Punjabi Film Corporation, che inaugura l'industria cinematografica panjabi
Órdeshir Árānī fonda l'Imperial Film Company, che produrrà il primo film sonoro indiano
1927
Il governo indiano istituisce l'Indian Cinematograph Committee, una commissione d'inchiesta sul cinema
Prime trasmissioni radiofoniche, con due ripetitori privati, a Calcutta e a Bombay
1928
Gandhi riprende il Satyāgraha interrotto dopo il massacro di Chauri Chaura
L'Indian Cinematograph Committee pubblica il suo rapporto (ignorato dall'amministrazione britannica), che rifiuta di accordare un trattamento di preferenza ai film inglesi e raccomanda misure per la promozione di quelli indiani
Primo film malayalam, Vigathakumaran di J. C. Daniel
1929
Fondazione di molti importanti studi cinematografici, tra i quali: Prabhat Film Company a Kolhapur, Ranjit Movietone a Bombay, British Dominion Films Studio e Aurora Film Corporation a Calcutta, General Pictures Corporation a Madras
All' Elphinstone Picture Palace viene proiettato Melody of Love, della Universal, il primo film sonoro proiettato in India
1930
Il Congresso proclama il 26 gennaio "giorno dell'indipendenza". Marcia del sale e seconda campagna satyāgrahī. Arresti in massa tra i dirigenti del Congresso
Il governo indiano nazionalizza il servizio radiofonico, che prende il nome di Indian Broadcasting Service
Lo scrittore Dhanpat Rāy "Premchand" pubblica il primo numero della sua rivista letteraria hindi "Hans" (Il cigno)
C.V. Raman riceve il Nobel per la fisica
1931
Firma del patto Gandhi-Irwin, che segna la temporanea sospensione del movimento di disubbedienza civile
Il rivoluzionario Bhagat Singh viene impiccato per aver lanciato una bomba contro la sede dell'Assemblea Legislativa
New Delhi, progettata dall'architetto Edwin Lutyens, diventa la nuova capitale dell'India
Primi film sonori in hindi-urdu (Ólam Órā di Ó. Árānī); tamil (Kālidās di H.M. Reddī), telegu (Bhakta Prahlāda, di H.M. Reddy) e bengali (Jamāī Shashti di A. Choudhari)
1932
Il Congresso decide di riprendere la campagna di disubbidienza civile, tutti i suoi leader vengono arrestati, insieme a migliaia di manifestanti
Viene annunciata la riforma elettorale Communal Award
Patto tra Gandhi e il leader degli intoccabili Ambedkar: gli intoccabili rinunciano ai collegi separati
Primi film sonori in gujarati (Narasinh Mehtā di N. Vakīl) e marathi (Sant Tukārām di K. B. Athavale)
1933
Primo film indiano a colori, Sairandhri di R. Vankudre (la lavorazione e la stampa vengono però effettuate in Germania)
1934
M. A. Jinnah torna da Londra per dirigere la Lega Musulmana. Il Partito comunista indiano viene messo fuori legge
Fondazione di Bombay Talkies
Il film Sītā di Debki Bos è proiettato al Festival del Cinema di Venezia
Primi film sonori in uriya (Sita Bibaha di M. S. D. Goswāmī) e kannada (Bhakta Dhruva di P. Y. Altekar)
1935
Il parlamento inglese approva il Government of India Act, ultima costituzione concepita dal governo britannico (24 gennaio)
Viene fondata a Londra la Progressive Writers Association.
Esce, in hindi e bengali, il film Devdās, di P.C. Baruā
1936
La sessione plenaria del Congresso, riunita a Lahore, decide di partecipare alle elezioni
Amar Jyoti (The immortal Flame, hindi) di V. Shāntārām viene proiettato a Venezia
A Lakhnau si tiene il primo congresso nazionale della Progressive Writers Association, Premchand ne è eletto Presidente
L' Indian Broadcasting Service diventa All India Radio (AIR), dal 1957 conosciuta come Ókāshvānī (voce dal cielo)
1937
Elezioni con il sistema degli elettorati separati. Grave sconfitta per la Lega Musulmana, straordinaria vittoria elettorale per il Congresso
Sant Tukārām, di V. Damle e S. Fattelal (marathi) riceve una menzione speciale della giuria al festival di Venezia
Primo film a colori prodotto e lavorato interamente in India: Kisān Kanyā di M. B. Gidvānī
1938
S. C. Bose viene democraticamente eletto presidente del Congresso; Gandhi, che non ne condivide le idee, lo costringerà a dimettersi dopo pochi mesi
V. D. Savarkar diventa presidente della Hindū Mahāsabhā
Kunku / Duniyā na māne (The Unespected, marathi / hindi) di V. Shantarām è proiettato a Venezia
Primo film sonoro in malayalam, Balan di S. Nottani
Vengono celebrati i venticinque anni dell'industria cinematografica indiana (Il cui inizio viene ufficialmente fatto risalire al film Rājā Harishcandra di Phālke)
1939
L'Inghilterra dichiara guerra alla Germania, l'India è coinvolta in quanto parte dell'impero britannico. I ministri del Congresso eletti nel 1937 si dimettono in segno di protesta per non essere stati consultati
1940
Alla sessione annuale della Lega Musulmana, a Lahore (odierno Pakistan) viene adottata la cosiddetta Pakistan resolution (23 marzo)
1941
S. C. Bose fugge dagli arresti domiciliari e, attraverso l'Afganistan, arriva a Berlino, dove cerca l'aiuto di Hitler per sconfiggere l'Inghilterra
Muore R. Tagore
1942
Missione Cripps (23 marzo - 12 aprile) e suo fallimento
Il congresso adotta la risoluzione Quit India (Bhārat choro)
Arresto di M.K. Gandhi, dell'intero stato maggiore del Congresso e di centinaia di militanti
Rivolta popolare (Quit India Movement), oltre mille morti e tremila feriti gravi, considerata dagli Inglesi la più seria ribellione dal Mutiny del 1857
Fondazione dell' Ózād Hind Fauj (Indian National Army)
Primi film in sindhi (Ektā di H. Vādiyā) e marvari (Nazrānā di G. P. Kapūr)
1943
Subhash Chandra Bose annuncia la formazione del governo provvisorio dell'India indipendente, con capitale provvisoria a Rangoon
L'Ózād Hind Fauj (Indian National Army), guidata da Subhash Chandra Bose, si allea al Giappone e dichiara guerra agli alleati
Esce Kismat di G. Mukharjī (hindi), uno dei più grandi successi nella storia del cinema indiano
Viene fondata a Bombay l'Indian Peoples' Theatre Association (IPTA)
Il Bengala è colpito da una carestia che in due anni farà cinque milioni di morti
1944
L'attore Prithvīāj Kapūr fonda a Bombay il Prithvi Theatre
Viene fondata a Madras (Chennai) la Progressive Painters Association
1945
Riconquista inglese di Rangoon, i giapponesi e l'Indian National Army si arrendono, Subhash Chandra Bose, in fuga, muore in un incidente aereo
Conferenza di Shimla e suo fallimento
1946
La Lega e il Congresso accettano il piano della delegazione britannica, che prevede la formazione di tre raggruppamenti di provincie con ampi poteri; e di un centro federale con poche e specifiche competenze. Nehru, avallato dal Congresso, dichiara il piano non vincolante, Jinnah e la Lega Musulmana ritirano il consenso
La Lega Musulmana proclama la "giornata dell'azione diretta": in tre giorni cinquemila morti, ventimila feriti gravi e -nella sola Calcutta- centomila senzatetto
Formazione di un governo interinale presieduto da J. Nehru; creazione dell'Assemblea costituente (9 dicembre), la Lega Musulmana rifiuta di parteciparvi
L'IPTA produce il film Dhartī ke lāl (Children of the Earth, hindi), di K. A. Abbās. Film sulla carestia del bengala con l'attore Balrāj Sāhnī (fratello maggiore dello scrittore Bhīshm Sāhnī) e musiche di Ravi Shankar
1947
L'Impero delle Indie viene diviso (Partizione) in Unione Indiana (indipendente il 15 agosto) e Repubblica Islamica del Pakistan (14 agosto)
Gravissimi sconti intercomunitari ed esodo biblico di popolazioni tra i due stati
J. Nehru diventa il primo Primo Ministro dell'India indipendente e pronuncia il famoso discorso dell' "appuntamento con il destino"
Il Mahārājā del Kashmir decide l'annessione dello stato all'Unione Indiana (ottobre)
Primo conflitto indo - pakistano
Lo stato di Jammu e Kashmir aderisce all'Unione Indiana
1948
Omicidio di M. K. Gandhi (30 gennaio)
L'esercito indiano annette lo Stato principesco di Hyderabad (settembre)
1949
C. N. Annadurai fonda la Dravida Munnetra Kazhagam (Federazione Progressista dei Dravidi), partito simbolo del nazionalismo tamil
Fondazione della Films Division
Dhartī ke lāl è il primo film indiano a venire distribuito in Unione Sovietica
1950
Entra in vigore la Costituzione (26 gennaio)
1951
Fondazione del Bharatya Jana Sangh
1952
Prime elezioni generali dell'India indipendente; primo governo Nehru
La Films Division organizza il primo festival del cinema indiano, che si tiene a Bombay, Madras (Chennai) e Calcutta
Esce il primo film di Ritwik Ghatak, Nagarik
Il Pakistan mette al bando i film indiani nel Pakistan orientale.
Viene fondato il quindicinale Filmfare
Istituzione dell'orchestra dell'All India Radio, che viene inizialmente diretta da Ravi Shankar
1953
Viene creato lo stato dell'Andhra Pradesh, primo (di una lunga serie) stato creato su base linguistica
Esce Do bīghā zamīn di Bimal Rāy (1953), film che risente dell'influenza del neorealismo italiano
1954
Unione all'India di Pondicherry e degli altri territori coloniali francesi (1 novembre)
Do Bīghā Zamīn, riceve una menzione speciale al Festival di Cannes
1955
Viene proiettato al museo d'arte moderna di New York Pather Panchālī (Song of the Road, Il lamento del sentiero, bengali) di Satyajit Rāy
1956
A Nagpur, B.R. Ambedkar e ventimila appartenenti alle scheduled castes si convertono al buddhismo per liberarsi dalle ingiustizie dell'oppressione castale
Incontro tra Nehru, Tito e Nasser, leaders del movimento dei paesi non allineati
1957
Satyajit Rāy vince il Leone d'Oro al Festival del Cinema di Venezia con il film Aparājito (L'invitto, 1956, bengali)
Esce Pyāsā, di Guru Dātt, uno dei più grandi successi del cinema indiano
Prima co-produzione indo-sovietica, Pardesī/Khozeniye za tri morya (The Foreigner, hindi - russo), di K. A. Abbās e del russo V. M. Pronin
Satyajit Rāy, Mrināl Sen, Cidānanda Dasgupta e altri fondano la rivista Indian Film Quarterly
1958
Mother India di Mahbūb Khan (1956) vince la nomination agli Oscar come miglior film straniero. Perderà per un solo voto contro Le notti di Cabiria di F. Fellini
Ajāntrik (Pathetic Fallacy/The Unmechanical, bengali) di Ritvik Ghātak viene proiettato fuori concorso al Festival di Cannes
Si tiene a Bombay il primo festival del cinema documentario
1959
Repressione cinese della rivolta in Tibet, il Dalai Lama e quattoridcimila tibetani si rifugiano in India
Esce Apur Sansār (The World of Ópu), ultimo capitolo della "trilogia di Apu" di S. Rāy
Prima trasmissione televisiva nell'Ókāshvānī Bhavan (Palazzo della radio) di Delhi viene allestito un centro televisivo pilota, Il segnale del ripetitore copre un raggio di soli 50 km
Do ānkhen barah hāth (Two Eyes Twelve Hands, hindi, 1957), di V. Shāntārām è proiettato a Berlino, dove vince due premi (Hollywood Foreign Press Award e Samuel Goldwyn Award) come miglior film straniero
Esce Kāgaz ke phūl (Paper Flowers, hindi) di Guru Dātt, primo film indiano in cinemascope
1960
Viene istituita la National Film Development Corporation (NFDC)
1961
Le truppe indiane occupano i territori coloniali portoghesi di Goa, Daman e Diu
Primo film rajasthani, Babasa ri ladi di B.K. Adarsh
1962
Conflitto di confine con la Cina (20 ottobre - 21 novembre). Grave sconfitta indiana
Il Pakistan mette al bando i film indiani nel Pakistan occidentale (l'odierno Bangladesh). Il cinema bengalese subisce un grave contraccolpo
Primo film bhojpuri, Gangā mayā tohe pīyāri chadhaibo, di K. Kumār
1963
Viene creato lo stato del Nagaland, primo stato creato su base tribale
1964
Morte di J. Nehru (27 maggio). L. B. Shastri diventa Primo Ministro (9 giugno)
S. S. Apte fonda il Vishwa Hindu Parishad (consiglio mondiale hindu, VHP)
Il Partito Comunista Indiano si scinde in un'ala filosovietica (CPI) e una filocinese (CPI-M, dove M sta per Marxist)
Fondazione del National Film Archive of India
Primo film kashmiri, Naizrāt di J. Rāmpal
1965
Secondo conflitto indo - pakistano
Scontri a Madras (Chennai) contro l'imposizione dell'hindi come lingua ufficiale dell'Unione
1966
L. B. Shastri muore a Tashkent (11 gennaio) durante i negoziati di pace con il Pakistan. Indira Gandhi, figlia di J. Nehru diventa Primo Ministro (24 gennaio)
Il Panjab viene diviso in tre Stati (Panjab, Haryana, Himachal Pradesh). La divisione è causata da motivi religiosi (il Panjab diviene così a maggioranza sikh)
Bāl Thākre fonda a Bombay la Shiv Senā (armata di Shivaji), potente partito del nazionalismo marathi
Primo film dogri, Gallan hoyian bītiyan, di K. Kuldip
1967
Il musulmano Zakir Hussein è il primo Presidente musulmano dell'Unione
1968
Mrināl Sen e A. Kaul pubblicano il "Manifesto for a New Indian Cinema", chiedendo che lo stato finanzi il cinema d'autore
1969
Indira Gandhi viene espulsa dal Congresso e fonda un nuovo partito, il Congress-R
Fondazione, a Calcutta del Partito Comunista Marxista Leninista (CPI-ML)
Bhuvan Som di Mrināl Sen (hindi) e Uskī rotī (A Day's Bread, hindi) di M. Kaul (da un racconto dello scrittore hindi Mohan Rākesh), inaugurano il "Nuovo cinema indiano"
1971
Terzo conflitto indo – pakistano
1974
Proteste in tutto il Paese contro l'inflazione e la corruzione del Congresso; Imponente sciopero dei ferrovieri
Primo test nucleare indiano nel deserto di Pokhran (Rajasthan)
Esce il documentario Wawes of Revolution - Krānti kī tarangen di A. Patvardhan
1975
Il Presidente dell'Unione, su esortazione di Indira Gandhi, proclama lo stato di Emergenza (26 giugno). Arresti di massa tra gli esponenti dell'opposizione. Disciolte numerose organizzazioni politiche
Esce il film Shole (Flames of the Sun, hindi) di R. Sippy
1976
La pellicola del film Kissā kursī kā (hindi) di A. Nahata, una satira sull'Emergenza, viene distrutto dagli scagnozzi del figlio di Indira Gandhi, Sanjay. Verrà girato nuovamente l'anno successivo
La televisione diventa un dipartimento a sé stante
1977
Viene dichiarata la fine dell'Emergenza e indette nuove elezioni. Il Congresso, per la prima volta dall'indipendenza, viene sconfitto; governo del Janata Party
1980
Il Congresso torna al potere
Fondazione del Bharatiya Janata Party (B.J.P.)
Il secondogenito di Indira, Sanjay, muore precipitando con il suo aereo durante un'acrobazia
Retrospettiva su S. Ray all' Indian International Film Festival
Il National Film Theatre di Londra dedica una retrospettiva a Mrināl Sen
1981
Vengono celebrati i cinquant'anni del'industria cinematografica indiana
Esce 36, Chowringhee Lane (inglese), opera prima della regista Aparnā Sen
1982
La televisione trasmette a colori Sadgati (Deliverance, hindi, 1981) e Shatranj ke kilārī (The Chess Players, urdu, 1977), entrambi film di S. Ray tratti da racconti di Premchand
1983
Kharij (The Case is Closed, 1982) di Mrināl Sen vince il Premio speciale della giuria al Festival di Cannes
Retrospettiva sul cinema indiano al Centre Pompidou di Parigi.
Primi film in sanscrito, Ódi Shankarācārya di S. V. Iyer, Garhvali, Jagval di T. Dhimire e Khasi, Ka lawei ha ki ktijong ngi di N. Chatterjī
1984
Indira Gandhi ordina l'assalto al Tempio d'Oro di Amritsar
Poche ore dopo l'omicidio di Indira Gandhi il suo primogenito Rajiv è nominato Primo Ministro
Una fabbrica di pesticidi di proprietà della statunitense Union Carbide esplode a Bhopāl, causando all'istante duemila morti e centinaia di migliaia di feriti
Viene inaugurato a Delhi il secondo canale televisivo (Dūrdarshan 2), il servizio sarà in seguito esteso a Bombay, Calcutta e Madras (Chennai)
1985
Il festival del cinema di Pesaro dedica una retrospettiva al cinema indiano
1986
Un tribunale dell'Uttar Pradesh decreta la riapertura al culto hindu della Bābrī Masjid
L'attrice Smitā Pātil muore all'età di 31 anni
1987
A un secolo dalla sua abolizione, ritorna lo spettro della satī: a Deorala, in Rajasthan, Rūp Kanwar si immola sulla pira funebre del marito
Amitābh Bacchan si dimette dal parlamento in seguito al sospetto che la sua famiglia sia coinvolta in uno giro di tangenti
La Films Division inizia a pubblicare il trimestrale "Cinema in India"
1989
Il BJP decide di appoggiare la campagna del VHP per la costruzione del tempio ad Ayodhya. Rajiv Gandhi, in cerca di consenso elettorale hindu, ne autorizza la cerimonia di posa della prima pietra
1990
Si tiene a Bombay, sponsorizzato dalla Films Division, il primo festival per cortometraggi e documentari
1991
Rajiv Gandhi viene ucciso in un attentato suicida da una militante delle Tigri Tamil
1992
Sommosse hindu per la costruzione di un tempio al dio Rāma al posto della Bābrī Masjid, che viene distrutta (7 dicembre). Violenti scontri intercomunitari in tutto il paese
Morte di Satyajit Ray. A cui vengono tributati l'Oscar alla carriera e il Bhārat Ratna, la più alta onorificenza civile indiana
Esce Rām ke nām (hindi), documentario di Ó Patvardhan sul "caso" Bābrī Masjid
1993
Gravissimi scontri tra hindu e musulmani a Bombay (550 morti) e Hyderabad, in seguito alla distruzione della Bābrī Masjid
1994
Esce Ham āpke hain kaun? (hindi) di S. Barjatya, uno dei maggiori successi commerciali della storia del cinema indiano
1995
Esce il film Bombay (tamil, hindi) di M. Ratnam, sugli scontri intercomunitari del 1993 a Bombay
1996
Alle elezioni il BJP emerge come primo partito dell'India. Il suo leader A. B. Vājpeī diventa Primo Ministro
1998
L'India conduce cinque esperimenti nucleari nel deserto di Pokhran, in Rajasthan. L'italiana Sonia Maino, vedova di Rajiv Gandhi, viene eletta Presidente del Congresso
Dil se, di M. Ratnam e Kuch kuch hota hai, di Karan Jauhar sono tra i dieci film più visti in Inghilterra
1999
Amitabh Bhacchan viene dichiarato star del millennio, davanti a Charlie Chaplin e Sir Laurence Olivier
2001
Monsoon Wedding (hindi - inglese) di Mira Nair vince il Leone d'Oro al Festival del cinema di Venezia
Lagān di A. Gowariker (hindi) vince il premio del pubblico al Festival di Locarno
2002
A.P.J. Abdul Kalām, padre del programma nucleare indiano, è eletto undicesimo Presidente dell'Unione Indiana (terzo Presidente musulmano dall'indipendenza)
Gravi scontri intercomunitari nello stato del Gujarat
Retrospettiva sul cinema indiano al Festival di Locarno
Lagān riceve la nomination agli Oscar come miglior film straniero
A cura di:
Marco ZOLLI