Art night

Art Night Venezia, ideata dall’Università Ca’ Foscari in stretta collaborazione e partnership con il Comune di Venezia e l’assessorato al Commercio e qualità urbana, è da tempo entrata nel calendario ufficiale delle notti europee dell'arte.

Ca'rte Lab

Ca’rte Lab nasce dalla collaborazione tra il Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali e la Scuola Interdipartimentale in Conservazione e Produzione dei Beni Culturali.
E' uno spazio permanente dedicato alla didattica per l’infanzia, con programmi appositamente realizzati per le mostre d'arte di volta in volta ospitate all'interno degli spazi espositivi di Ca' Foscari.
É un laboratorio per bambini dai 6 ai 10 anni completamente gratuito.

Caffè pedagogici

Il Caffé pedagogico nasce nel 2006 per rispondere all’esigenza di uno spazio informale/formale attento alla conoscenza come rapporto tra esistenza e sapere, luogo di transizione dai saperi alle persone.
So di non sapere, diceva Socrate, non so di non sapere, diceva von Foerster.
Sapere di sapere richiede la conoscenza della formazione del pensiero, ovvero come ciascuno di noi costruisce i propri processi del conoscere, le personali epistemologie.

For Human Right

E’ stato svolto nel periodo autunno 2011-primavera 2012 dal prof. Zagato per conto di FBSR  un ciclo di lezioni per gli studenti delle scuole medie superiori di Treviso sui diritti umani, ciclo che si è concluso nella primavera del 2012 con due seminari dedicati al tema della tortura, con la partecipazione di studiosi di chiara fama, finanziati entrambi da FBSR (Fondazione Benetton Studi Ricerche) e organizzati dal Cestudir (si tratta a tutti gli effetti delle prime attività esterne del Centro Studi sui diritti umani), con la collaborazione di Europe Direct del Comune di Venezia.

Goletta Verde

L'inquinamento marino non è imputabile solo alle tradizionali tipologie di rifiuti, quali bottiglie di plastica, reti da pesca o pneumatic, bisogna tenere in considerazione anche questi micro-rifiuti, che comprendono microgranuli di dentifrici, micropolveri di cosmetici, particelle prodotte dallo sminuzzamento di oggetti di plastica, microfibre tessili e altro ancora. Questi rifiuti invisibili o quasi, più piccoli di 0,3 millimetri, possono finire nella catena alimentare.
La ricerca che ha coinvolto i ricercatori cafoscarini all'interno del progetto DeFishGear, che coinvolge 15 partner e Goletta Verde.

Hiv in carcere

Il progetto “L’Hiv in carcere – Free to live well with Hiv in prison”, sviluppato in partnership con SIMSPe e NPS Onlus e reso possibile da un contributo incondizionato di ViiV Healthcare, consiste in un’attività di ricerca e formazione all’interno di 10 carceri per adulti e minori. E’ stato ideato per migliorare la conoscenza dell’HIV nelle carceri italiane, dove l’infezione è molto diffusa (tra i detenuti sieropositivi uno su tre non sa di essere malato e molte persone detenute ignorano le modalità di contagio). 
L’attività di ricerca è finalizzata a comprendere meglio le conoscenze dei detenuti rispetto all’HIV e a consentire, con la formazione, una migliore protezione da comportamenti potenzialmente pericolosi, rimuovendo per contro inutili paure e pregiudizi nei confronti delle persone sieropositive.

Ordine dei medici della provincia di Venezia

L'ordine dei medici intende approfondire dei temi relativi alla professione medica considerati dal punto di vista filosofico, epistemologico, formativo (pratiche filosofiche, educative etc.), sociale, economico , etc. Le parti si prefiggono di favorire la divulgazione attraverso convegni, seminari e pubblicazioni delle ricerche che - a livello filosofico, epistemologico e scientifico - sono in grado di gettare luce sulla situazione e sul significato della professione medica nel nostro tempo; si prefiggono inoltre di elaborare e sperimentare attività di formazione adatte a tal fine.

SFI - Società Filosofica Italiana, sede di Venezia

La Società Filosofica Italiana ha una sua sede a Venezia, presso il Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali. Fondata a livello nazionale nel 1906 e ricostituita nel 1953, riunisce studenti e docenti universitari insieme a docenti di scuola superiore. Lo sviluppo e la diffusione della cultura filosofica nella società civile e nel territorio costituiscono il suo obiettivo fondamentale. Organizza seminari, convegni, spazi di discussione in ambito nazionale e internazionale.