La base italo-francese in Antartide, sede operativa del progetto Beyond Epica, che beneficerà delle ricerche di DEEPICE (foto di Amaelle Landais)

Ca’ Foscari forma scienziati in grado di interrogare il ghiaccio più antico

Preparare gli scienziati che saranno chiamati a comprendere le informazioni climatiche racchiuse nella parte più profonda e quindi più antica della calotta di ghiaccio dell’Antartide.

Questo l’obiettivo di DEEPICE, progetto che coinvolge un network internazionale di 18 tra i migliori centri accademici e industriali impegnati nello studio delle informazioni climatiche racchiuse negli archivi glaciali, tra cui l’Università Ca’ Foscari Venezia.

A finanziare è la Commissione europea nell’ambito del programma Marie Skłodowska-Curie Actions - Innovative Training Network.

15 dottorandi eccellenti

Nei prossimi mesi, gli atenei coinvolti selezioneranno, tra candidati dal profilo eccellente, 15 dottorandi che avranno la possibilità di svolgere il proprio percorso di formazione e ricerca in più realtà accademiche e non. Nel corso del triennio, questi dottorandi acquisiranno competenze scientifiche e trasversali di alto livello.

I criteri di selezione con i quali verranno reclutati questi ricercatori terranno conto del potenziale di ricerca del candidato, della creatività, del livello di indipendenza, della capacità di lavoro di squadra, della conoscenza e dell'esperienza di comunicazione.

Al dottorato di Scienze Polari di Ca’ Foscari arriverà una dottoranda o un dottorando per lavorare su un progetto di ricerca che prevede lo sviluppo di tecniche di ablazione laser per effettuare analisi chimiche, ad alta risoluzione e non distruttive, sulle carote di ghiaccio. Inoltre, tre studenti selezionati da altri atenei svolgeranno a Venezia un periodo in distacco.

I supervisor saranno Pascal Bohleber (leggi l'intervista in inglese sulla sua ricerca), Barbara Stenni, Carlo Barbante ed Elena Barbaro (dell’Istituto di scienze polari del Cnr). 

I migliori esperti europei

Il network comprende un gruppo di ricerca che vanta una solida collaborazione di successo in numerosi progetti internazionali incentrati sulle carote di ghiaccio e sulla paleoclimatologia, e raccoglie i migliori esperti europei in questo settore.

Questo network accademico d’eccellenza è completato da 8 organizzazioni accademiche e non accademiche che ospiteranno i giovani ricercatori per esperienze specifiche che andranno a completare l’offerta formativa.

Il programma di formazione trae beneficio dello slancio creato dal progetto di perforazione Beyond EPICA Oldest Ice che prevede una perforazione profonda in Antartide orientale e la ricostruzione climatica degli ultimi 1,5 milioni di anni.

Questa nuova perforazione consentirà alla comunità paleoclimatica di affrontare le principali questioni scientifiche legate al ruolo delle dimensioni della calotta glaciale antartica e alle concentrazioni di gas serra sulle dinamiche dei cambiamenti climatici passati.

Formazione scientifica e non solo

DEEPICE offrirà collegamenti unici con molti partner non accademici che forniranno ai dottorandi un insieme di competenze estese ormai necessarie per affrontare il mondo del lavoro sia all’interno che all’esterno dell’accademia.

Lo studio dei cambiamenti climatici è una materia scientifica complessa e una sfida a lungo termine per la società. DEEPICE fornirà un programma educativo completo che include una solida comprensione scientifica dei processi climatici e delle abilità tecniche necessarie (statistiche, strumentazione specifica, modellazione climatica), competenze trasversali e un'esperienza unica nella comunicazione di dati sui cambiamenti climatici.

Enrico Costa