Da sinistra: Enrico Ursella, Gianpietro Chinellato e Tiziano Bonato

Tocchi in aria per i primi tre dottori industriali di Ca' Foscari

Ricerca e mondo del lavoro si incontrano grazie al Dottorato Industriale, una modalità di collaborazione tra Università e aziende che consente di rafforzare le competenze di dipendenti a tempo indeterminato, in grado di svolgere attività di ricerca all’interno dell’impresa.

Questa tipologia innovativa di dottorato diventa quindi un’occasione per introdurre in azienda nuove specializzazioni innovative, mentre per l’università si tratta di una preziosa opportunità per favorire il trasferimento della propria ricerca alle imprese del territorio.
Il 30 novembre, Ca’ Foscari ha proclamato i suoi primi dottori industriali, tre professionisti che hanno deciso di rimettersi in gioco affrontando un percorso formativo di alto livello dopo anni passati in azienda.

Per Enrico Ursella, dipendente di Microtec e dottorando del corso in Computer Science sotto la supervisione del professor Andrea Albarelli, tornare allo studio è stato un processo naturale “Lavoro in questa azienda da 25 anni, e per molti di questi mi sono occupato del reparto ‘Ricerca e sviluppo’, quindi per molti versi la formazione faceva già parte della mia attività lavorativa quotidiana”.

Nel suo progetto di dottorato, Ursella ha sviluppato dei sistemi a raggi X che riescono a ‘vedere’ all’interno di legno e alimenti, utilizzando la computer vision per il controllo della qualità “Considerate le ultime innovazioni nel campo dell’intelligenza artificiale, ho ritenuto opportuno cominciare prendere più sul serio la formazione in questo settore. Avevo già iniziato ad occuparmi di tomografia industriale negli anni precedenti, un ambito di ricerca in forte crescita nella mia azienda. Grazie alle competenze acquisite durante il dottorato, dirigerò un gruppo di ricerca che partirà a breve all’interno di Microtec”.

Il progetto di Tiziano Bonato, responsabile del laboratorio di analisi di S.E.S.A. SpA, parte invece da una sfida personale “Il mio lavoro mi piace e mi trovo bene nella mia azienda, ma volevo mettermi alla prova con questo percorso per una mia soddisfazione.
Il dottorato mi ha dato i titoli necessari per entrare nel mondo delle pubblicazioni scientifiche, un’attività che mi appassiona e che vorrei continuare.”

Supervisionato dal prof. Rossano Piazza, Bonato ha sviluppato uno studio dei livelli di contaminazione del fiume Adige, la cui parte medio-bassa risulta meno analizzata “Durante la mia attività di ricerca, sono stati messi a punto modelli analitici che mi torneranno utili anche nel lavoro in laboratorio. E’ stata un’esperienza sicuramente impegnativa dal punto di vista della gestione del tempo e degli impegni, ma allo stesso tempo entusiasmante ed edificante”.

Assieme a Tiziano Bonato, il PhD in Environmental Sciences celebra un altro neo-dottore industriale: Gianpietro Chinellato di Schmack Biogas Srl, ha terminato il percorso che gli ha permesso di sviluppare un progetto relativo al trattamento di rifiuti e alla produzione di energie rinnovabili, uno dei settori di punta di Ca’ Foscari. “Durante gli ultimi anni, ho studiato il layout di un impianto in grado di trattare i rifiuti organici urbani, minimizzando allo stesso tempo l’utilizzo di acqua. Oltre a ridurre notevolmente l’impatto ambientale, questo tipo di smaltimento produce anche gas metano, una fonte di energia rinnovabile, e compost, che può essere utilizzato in ambito agronomico.”

Per Chinellato, il dottorato non è stata la prima esperienza nel nostro Ateneo “Mi sono laureato in  Scienze Ambientali a Ca’ Foscari e ho sempre cercato di mantenere i rapporti con i professori che mi avevano seguito all’epoca, tra i quali la professoressa Cristina Cavinato, che è diventata poi la mia supervisor in questi anni. Tornare nel mondo della formazione è stata un’esperienza estremamente gratificante dal punto di vista professionale, ho potuto approfondire tematiche che mi sono servite per la mia attività lavorativa e mettere in pratica nel mio progetto dottorato ciò che avevo appreso durante gli anni in azienda.”

Per tutte le informazioni sul Dottorato Industriale a Ca’ Foscari, visita la pagina dedicata

Francesca Favaro