Il CLA per la città: aggiungi le lingue alla tua libreria

Bestseller, libri didattici, saggi non-fiction, dizionari, blockbuster internazionali: saranno più di 5000 i titoli tra cui scegliere durante le quattro giornate di “CLA per la città”, l’iniziativa pensata dal Centro Linguistico di Ateneo per arricchire le librerie di tutti, cafoscarini e non.

Dal 20 al 23 dicembre, dalle ore 10.00 alle 17.00, l’Aula Colonne a San Sebastiano ospiterà l’intero patrimonio cartaceo e multimediale del Centro. Chiunque si presenti avrà la possibilità di portare a casa fino a 3 pezzi tra quelli disponibili.

Il CLA ha da tempo attivato un processo di innovazione che ha coinvolto anche l’aggiornamento delle proprie risorse didattiche. I materiali usati per l’insegnamento, infatti, si stanno via via digitalizzando, non solo per renderli più fruibili da chi frequenta i corsi di lingua, ma anche per garantire supporti sempre aggiornati e al passo con l’evoluzione delle lingue vive. Il prezioso patrimonio ‘fisico’ del CLA è perciò inutilizzato da qualche tempo.

In vista del trasferimento del Centro dalla sede di San Sebastiano alla Palazzina Briati, tutti i materiali utilizzati per l’insegnamento delle lingue nel corso degli anni avranno quindi la possibilità di trovare una nuova casa, perché possano tornare ad essere utili e a disseminare la cultura in tante lingue e in tanti luoghi diversi.

Ecco qualche esempio di cosa potreste trovare:

  • "Dizionario delle lingue immaginarie” di Aga Magéra Difùra
  • "Gli amori difficili” “La speculazione edilizia” e “Le città invisibili” di Italo Calvino
  • Storia del Cinema, Dizionario dei film” di Gianni Rondolino
  • Il Linguaggio della Pubblicità: le Fantaparole” di Massimo Baldini
  • “The Meiji Constitution. The Japanese experience of the west and the shaping of the modern state” di Takii Kazuhiro
  • “Beyond the Judgment of Civilization" di Ushimura Kei
  • “Modi di dire proverbiali e motti popolari italiani” di Ludovico Passarini
  • Vocabolari veneti
  • Film vincitori di Premi Oscar come “Il Gladiatore”, “The Departed” e “Braveheart”
  • Cult come  “Il dottor Stranamore”, “Il Padrino” e “Jurassic Park”

Per accedere all’Aula Colonne nei giorni dell’iniziativa non sarà necessaria la prenotazione: verranno ammesse 21 persone alla volta in ordine di arrivo, previo controllo del Green Pass.
 
Tutte le informazioni sono disponibili nella pagina dedicata all’evento

Francesca Favaro