Luna Mendy, studentessa atleta e campionessa di kickboxing

Luna Mendy, studentessa 22enne di economia del nostro ateneo, ha appena conquistato la Medaglia d’argento agli Europei di Kikboxing di Maribor in Slovenia dopo essere stata per otto volte campionessa italiana di questa specialità (La kickboxing è uno sport da combattimento di origine giapponese, diffusosi poi in USA, che combina le tecniche di calcio tipiche delle arti marziali orientali ai colpi di pugno propri del pugilato) e vicecampionessa mondiale nel 2015, 2017. Risultati sportivi di altissimo livello che si coniugano con un’altra passione a livello agonistico per l’equitazione e con la predilezione per il marketing e la comunicazione che l’hanno portata a co-fondare un’Agenzia di comunicazione.

Insomma, una ragazza eclettica ed estremamente attiva che voluto scegliere lo status di studente atleta che da quest’anno Ca’ Foscari ha attivato per permettere, a chi come lei ha impegni sportivi, di affrontare al meglio sia le sfide agonistiche che quelle di studio.

Come è nata la tua passione per la kickboxing?

E’ uno sport che pratico da quando avevo 5/6 anni e che ho cominciato a fare da piccola nella palestra dei miei genitori insieme ad altri sport. Ho cominciato a farlo a livello agonistico nel 2009 quando ho vinto il titolo Mondiale WKC in Spagna a Cadice nel 2011 e ho poi continuato diventando nel 2012 in Canada e nel 2013 a Taranto campionessa Mondiale Junior. Nella categoria Senior ci sono stati poi i due vicetitoli mondiali nel 2015 e 2017, fino all’argento degli Europei in Slovenia. Per otto volte sono stata campionessa italiana.
Si pensa che la kickboxing sia una disciplina prevalentemente maschile, come la boxe, ma la partecipazione delle donne è in crescita e nell’ultimo anno c’è stato un aumento del 13% a livello europeo. Inoltre la Kickboxing è stata appena riconosciuta dal Comitato Olimpico Internazionale. Quindi le Olimpiadi non dovrebbero essere troppo lontane!

Cosa studi a Ca’ Foscari?

Mi sono laureata a luglio in “Economics and Management” e mi sono iscritta con lo status di studente atleta alla magistrale in “Innovation and Marketing” essendo stata accettata per il doppio diploma in Francia con ESCP. Faccio anche parte dell’Associazione MARKETERs Club grazie anche alla quale ho scoperto la passione per il marketing e la comunicazione, tanto che ho fondato con Giovanni Conte, mio partner, la LGC Web Agency, un’attività che è cresciuta nel tempo, con un buon portfolio di clienti e aziende e che ci ha permesso di collaborare anche con altri studenti di Ca’ Foscari, conosciuti nelle aule dell’ateneo o tra gli Alumni. Con quest’attività metto in pratica le cose che ho studiato, anche se il mondo della comunicazione digitale è troppo dinamico e in continuo movimento, ma Ca’ Foscari mi ha dato le basi su cui costruire lavorando. La triennale mi ha aperto la mente e mi ha fatto capire cosa mi piaceva di più, con la magistrale ho affinato la mia scelta.
Sono stata contenta quest’anno di aderire allo status di studente atleta perché avevo sperimentato negli anni precedenti quanto fosse impegnativo conciliare impegni di sport e di studio e riuscire a laurearmi nei tempi. Ora, nel caso avessi una gara e un esame nello stesso periodo, potrò chiedere di recuperare l’appello.

Ma la kickboxing non è l’unico sport che pratichi, vero?

Ho praticato anche equitazione a livello agonistico, ma ho dovuto lasciare nel 2011 per l’attività internazionale con la kickboxing. Ho da circa due anni ripreso e quest’anno, dopo aver vinto i campionati regionali della mia categoria, ho partecipato ai campionati Italiani Fitetrec Ante ad Arcinazzo (Roma).

Quali sono gli obbiettivi che adesso ti prefiggi?

Sportivamente parlando, aver modo di allenarmi meglio per salire al primo posto e vincere i campionati mondiali del prossimo anno nella kickboxing (Luna è già seconda nei ranking mondiali). Mi piacerebbe anche uscire nuovamente in qualche concorso di salto a ostacoli nell’equitazione. 
Per quanto concerne la carriera universitaria mi trasferirò l’anno prossimo a Parigi per i corsi all’ESCP. Spero inoltre che l’attività con LGC continui a crescere come l’anno scorso permettendomi di migliorare ancora in campo professionale nell’ambito della comunicazione digitale.

Aggiungiamo che Luna ha anche ricevuto un premio speciale durante la Treviso Creativity Week nel concorso Donna Trevigiana dell’anno 2018.

STUDENTE ATLETA

Lo status di studente - atleta consente agli atleti di alto livello e altre figure assimilabili di conciliare attività sportiva e formazione universitaria. Sono stati sette quest'anno gli atleti che hanno chiesto questo particolare tipo di iscrizione nelle discipline di pattinaggio artistico e su pista, kickboxing, tiro a volo, scherma e palla a volo.

Lo status di studente-atleta viene concesso a chi ha raggiunto il podio nei Giochi Olimpici e/o Paralimpici, nei Campionati Mondiali o Europei, assoluti o di categoria o hai acquisito il titolo di Campione Italiano, o è stato convocato nelle squadre nazionali dalle Federazioni Sportive Nazionali di appartenenza.

Lo studente - atleta può conseguire tutti i crediti previsti dal corso di studio prescelto in un tempo pari al doppio della durata normale del corso, oltre ad altre agevolazioni come per esempio concordare con il docente una diversa data d'esame qualora quella già fissata nel calendario accademico coincida con la data di un impegno sportivo.

FEDERICA FERRARIN