Rewind in scena al Teatro Ca' Foscari il 2 aprile

Martedì 2 aprile 2019 > ore 20.30
Rewind – Omaggio a Café Müller
uno spettacolo di e con Daria Deflorian e Antonio Tagliarini

danzatrice Dafne Secco
direzione tecnica Giulia Pastore
produzione A.D.
con il contributo dell’Imaie
con la collaborazione di Area 06 - Roma, Rialto Santambrogio - Roma, Florian TSI -
Pescara, Centro Artistico Grattacielo - Livorno, Armunia - Castiglioncello

Lo spettacolo fa parte della rassegna WALK ON WATER promossa dalla Fondazione di Venezia in
collaborazione con Università Ca’ Foscari Venezia e IUAV Venezia

ingresso libero

In scena, insieme a una consolle con microfono, un computer portatile, due amplificatori, delle sedie e una giovane danzatrice, Daria Deflorian e Antonio Tagliarini raccontano allo spettatore il capolavoro Café Müller (1978) rendendo omaggio alla sua creatrice, la danzatrice e coreografa Pina Bausch. Daria e Antonio non hanno visto Café Müller a teatro, ma durante il loro percorso artistico si sono dovuti inevitabilmente confrontare con questo classico del repertorio del Tanztheater e con il mito che ha alimentato anche in Italia. Creato a distanza di trent’anni da Café Müller, e riproposto oggi a dieci anni dalla scomparsa di Pina Bausch, Rewind. Omaggio a Café Müller di Pina Bausch (2008) è un esempio di come sul filo della memoria, che trasforma, confonde e cancella, si trovino spunti per una riflessione sull’attesa, sull’archivio dei ricordi individuali e collettivi e sulle immagini che sopravvivono al tempo moltiplicate infinite volte in rete. Come riavvolgendo un nastro, in cui appaiono momenti, storie e personaggi, dalla morte di Kennedy a Marilyn, da Elsa Morante a Pasolini, dall’11 settembre ai Doors, lo spettatore viene condotto a ritroso lungo un percorso nella storia e nella memoria per conoscere da vicino una pietra miliare della danza del ‘900. Daria Deflorian e Antonio Tagliarini sono autori, registi e performer. Dal 2008 hanno dato vita a una serie di progetti, spettacoli e site specific. Rewind. Omaggio a Café Müller di Pina Bausch (2008) è il loro primo lavoro. Tra le loro principali creazioni: From a to d and back again (2010), l’installazione/performace czeczy/cose (2011) e lo spettacolo Reality nel 2012 (Daria Deflorian Premio Ubu 2012 come miglior attrice protagonista); Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni, 2013 (Premio Ubu 2014 come miglior testo e Premio della critica 2016 in Quebec, Canada); la performance Quando non so cosa fare cosa faccio (2014) e lo spettacolo Il cielo non è un fondale (2016). Quasi niente e la performance Scavi (2018) sono gli ultimi lavori liberamente ispirati al film di Michelangelo Antonioni Deserto Rosso. Il volume Trilogia dell’invisibile (Titivillus 2014) raccoglie tre loro testi. Al termine della rappresentazione Susanne Franco e Gaia Clotilde Chernetich dialogheranno con Daria Deflorian e Antonio Tagliarini.

Si segnala inoltre martedì 2 aprile (10.30-12.00) Ereditare Café Müller - lezione aperta al pubblico di Susanne Franco e Gaia Clotilde Chernetich, Corso di laurea magistrale in Storia delle arti e conservazione dei beni artistici, presso il Polo didattico San Basilio, aula 0F.

Lo spettacolo è a ingresso libero Si consiglia vivamente la prenotazione all’indirizzo:

 prenota.teatrocf@unive.it Teatro Ca’ Foscari a Santa Marta – Dorsoduro 2137 – Venezia www.unive.it/teatrocafoscari

FEDERICA FERRARIN