Cafoscarinews

Nanyang e Fudan: due accordi prestigiosi con Cina e Singapore

La vocazione internazionale e l’apertura verso il mondo di Ca’ Foscari vengono ancora una volta testimoniate da due importanti accordi con due prestigiose università asiatiche, la Fudan University di Shanghai e la Nanyang Technological University  di Singapore, siglati con l’obiettivo di promuovere scambi culturali dal punto di vista accademico, culturale e scientifico.

Nuove prospettive di scambio dunque si aprono dopo la visita della delegazione cafoscarina di cui facevano parte il rettore, Michele Bugliesi, la Prorettrice vicaria, Tiziana Lippiello e altri due professori del Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali, Stefano Riccioni e Giorgio Cesarale.

In particolare l’accordo con la Fudan University ha coinvolto la School of Philosophy il cui Direttore  prof. Sun Xiangchen e altri tre professori hanno calorosamente accolto la delegazione che fatto visita alla facoltà di Filosofia. Durante l'incontro, le due Università hanno discusso di temi quali l'educazone e la ricerca, giungendo a firmare un Memorandum of Understanding e un accordo di interscambio, grazie al quale ogni anno dai 3 ai 6 studenti di ciascuna Università avranno la possibilità di studiare un semestre presso l'Università partner, ottenenedo i corrispettivi crediti formativi. Inoltre, è stato anche discusso un programma Summer School, con l'obiettivo di offrire al più presto agli studenti un'occasione di scambio nel periodo delle vacanze estive. La sera, il prof. Michele Bugliesi, ha tenuto una conferenza presso la Fudan University, durante la quale ha potuto presentare in dettaglio i risultati dell'offerta formativa e della ricerca scientifica dell'Università Ca'Foscari.

Il secondo accordo riguarda invece il College of Humanitis, arts and Social Sciences della Nanyang Technological University di Singapore ed è stato firmato con lo scopo di offrire un’esperienza unica di apprendimento agli studenti e promuovere la cooperazione tra le due istituzioni. Ci sarà la possibilità per 6 studenti per ogni anno accademico di allargare i loro orizzonti di studio passando un periodo in Cina.

La visita in Cina è stata inoltre l'occasione per conferire il Ca' Foscari Alumni World Ambassador Award, venerdì 29 marzo, a Davide Cucino, Presidente di Fincantieri Shanghai e laureato dell’Università Ca’ Foscari Venezia in studi orientali.

Davide Cucino è inoltre Presidente Emerito della European Union Chamber of Commerce in China.

Sono oltre 350 i cafoscarini in Cina che lavorano presso aziende, istituzioni e centri di ricerca di cui solo 150 nel distretto di Shanghai.

Il premio è stato conferito a Shanghai nel corso di un evento svoltosi nella metropoli cinese per celebrare il 150° anno dell’Ateneo veneziano insieme alle comunità di ex-studenti, di  imprenditori  e accademici residenti in Cina, e per presentare al pubblico le diverse iniziative che l’Università ha avviato in Cina, tra cui l’apertura di un Office dell’Ateneo nella vicina città di Suzhou.

Si segnala infine, a dieci giorni dalla firma del memorandum firmato tra Italia e Cina, la Tavola Rotonda che Ca' Foscari  dedicherà alla Belt and Road Initiative e all'impatto che essa avrà sugli equilibri globali e sulla politica e sull'economia italiana martedì 2 aprile nell'Aula Magna di San Giobbe. Vi parteciperanno alcuni dei docenti dell'Ateneo nelle prospettive delle loro diverse competenze, dalla storia alla geopolitica, dalla società al diritto. Qui l'evento in agenda

FEDERICA FERRARIN

×

Nome obbligatorio

Enter valid name

E-mail valida obbligatorio

Enter valid email address

Captcha Code Non riesci a leggere l'immagine? Clicca per aggiornarla

Code does not match!

* Campi obbligatori

Commenti :

  • user
    ZAP 09/14/2019 alle 23:56