Nuovo progetto Marie Curie: 15 dottorandi per studiare le aspettative in economia

Che ruolo hanno le aspettative nel plasmare i comportamento degli agenti economici? E come possono influenzare l'economia reale e le possibilità di uscire dalla crisi economica e finanziaria in cui ci dibattiamo? Queste domande saranno affrontate da Ex-SIDE, un progetto che mette assieme otto importanti università europee e nove partner non accademici e che è stato finanziato per complessivi 3.9 milioni di euro di fondi dalla Commissione Europea nell'ambito delle azioni Marie Sklodowska-Curie.

Le attività di questo Innovative Training Network (ITN) mirano a formare giovani ricercatori con competenze trasversali in economia comportamentale, psicoanalisi, teoria delle reti e simulazione di modelli computazionali per affrontare in modo interdisciplinare la sfida di comprendere come le aspettative influenzano le decisioni economiche e suggerire ai decision makers politiche mirate.

Quindici giovani ricercatori, denominati "early stage researchers", saranno selezionati a partire da aprile 2017 e conseguiranno un dottorato congiunto assegnato da due delle istituzioni partecipanti che includono assieme, a Ca' Foscari, Bielefeld, Amsterdam, Lovanio La Nuef, Parigi Sorbonne, Sacro Cuore di Milano e Surrey (con la collaborazione di University College London).

Ex-SIDE è l'acronimo di "Expectations and Social Influence Dynamics in Economics" e il nome sottolinea quanto le dinamiche dei processi economici risentano del clima e delle attese degli operatori economici.

"Le misure concretamente intraprese dalle istituzioni durante una crisi sono di fondamentale importanza ma è evidente che il clima e le aspettative delle persone influenzano i risultati in modi che non capiamo ancora con sufficiente precisione. L'eccessivo pessimismo, ad esempio, riduce gli investimenti e la paura del futuro può vanificare gli sforzi fatti da governi ed enti" è il commento di Paolo Pellizzari, economista matematico, responsabile scientifico del progetto per Ca' Foscari e impegnato in una ricerca su gettito fiscale ed evasione analizzati con modelli al calcolatore.

L'ateneo offrirà supporto e parteciperà a due studi prodotti dai 15 giovani ricercatori che verranno coinvolti: nel primo caso, con l'uso di esperimenti di laboratorio, l'indagine si focalizzerà su come si formano concretamente le aspettative (il responsabile scientifico è Michele Bernasconi, professore di Economia Pubblica). La seconda ricerca, svolta all'Università di Lovanio, e seguita per Ca' Foscari da Marco LiCalzi, professore al Dipartimento di Management, si occupa del ruolo delle reti di relazioni personali e dell'influenza delle opinioni altrui nelle decisioni.

L'ITN Ex-SIDE è un progetto ambizioso che prevede anche una serie di collaborazioni con aziende ed enti come la Regione Veneto Divisione Lavoro e l'ISTAT, e numerosi eventi aperti al pubblico per disseminare e discutere i risultati via via prodotti dal 2017 al 2020.