Stop alla violenza sulle donne. L’obiettivo è lontano

“ Pochi giorni fa, il 4 marzo, la Commissione europea ha sottolineato l'importanza che l'UE ratifichi la convenzione di Istanbul del Consiglio d'Europa, un trattato internazionale di ampia portata per la lotta contro la violenza sulle donne e la violenza domestica – spiega Sara De Vido, ricercatrice di Diritto Internazionale all’Università Ca’ Foscari. – L’obiettivo numero 5 dell’Agenda 2030 sullo Sviluppo Sostenibile, presentata dalle Nazioni Unite qualche mese fa, afferma chiaramente la necessità di sradicare ogni forma di violenza contro le donne nella sfera privata e pubblica, così come il loro sfruttamento sessuale, per raggiungere la parità di genere. Dal 2000 anche il  Consiglio di Sicurezza delle nazioni Unite si è interessato alla violenza subita da donne e bambine nel corso dei conflitti. Nonostante l’attenzione degli organismi internazionali sia elevata, la violenza contro le donne continua ad essere un fenomeno strutturale, radicato nella società, e universale, non limitato ad un particolare contesto regionale, culturale o religioso.”

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità il 35% delle donne ha subìto violenza sessuale dal partner o da un’altra persona. l’Agenzia Europea per i Diritti Fondamentali conferma che una donna europea su tre dichiara di essere stata vittima di violenza dopo i 15 anni d’età. L’Italia si trova 6 punti sotto la media europea, ma registra comunque un allarmante 27% di donne che denunciano violenza. Non vanno dimenticati poi i casi di violenza non denunciati, che rimangono "chiusi" nella sfera privata e non vengono segnalati alle autorità. “Nei momenti di crisi – aggiunge Sara De Vido - come quello attuale segnato dal terrorismo internazionale e da un fenomeno migratorio che mette ogni giorno in pericolo la vita di migliaia di persone, le donne e le bambine risultano essere più vulnerabili a fenomeni di violenza.” Parlarne, ribadiamo, è il primo passo per combattere la violenza.

International women’s day

×

Nome obbligatorio

Enter valid name

E-mail valida obbligatorio

Enter valid email address

Captcha Code Non riesci a leggere l'immagine? Clicca per aggiornarla

Code does not match!

* Campi obbligatori

Commenta per primo