Stefano Soriani alla guida del Campus Treviso

Stefano Soriani, succede a Giancarlo Corò alla guida del Campus Treviso. Il docente di Geografia economica e politica è stato infatti nominato Direttore della “Scuola Interdipartimentale in Economia, Lingue e Imprenditorialità per gli Scambi Internazionali” dal 24 ottobre 2020 al 23 ottobre 2023.

Ringrazio Stefano Soriani – dichiara Tiziana Lippiello, Rettrice dell’Università Ca’ Foscari Venezia - per aver accettato l'incarico di Direttore della “Scuola Interdipartimentale in Economia, Lingue e Imprenditorialità per gli Scambi Internazionali” di Ca' Foscari: si tratta di una figura che conosce profondamente il territorio e che sono certa saprà interpretare al meglio gli obiettivi e la storia della Scuola. Treviso rappresenta per noi una realtà nella quale crediamo e sulla quale abbiamo molto investito, grazie ai Rettori che mi hanno preceduto e al professor Corò, cui esprimo la mia gratitudine per il tutto il lavoro svolto. Ca' Foscari non è solo a Treviso, ma è Treviso. Qui abbiamo investito in risorse e in formazione, con corsi di laurea pensati per rispondere alle esigenze specifiche e allo sviluppo del tessuto produttivo della città: l'ultimo in ordine di tempo è il corso in Biotecnologie per l'ambiente e lo sviluppo sostenibile. In questo momento più che mai il sostegno delle istituzioni e delle altre realtà cittadine è per noi fondamentale per poter offrire un'offerta formativa di qualità e sempre innovativa: per questo spero vi siano presto nuove occasioni di incontro con la città”.


“Ca' Foscari a Treviso - ha commentato Stefano Soriani - continuerà a concentrare la propria attività su tre temi centrali: lo sviluppo di nuova imprenditorialità, come leva di nuovi processi di sviluppo e crescita economica; l'analisi dei processi di internazionalizzazione delle imprese e dei mercati; le politiche di governance metropolitana alla scala centro veneta. Essenziale in tale direzione è il rafforzamento tra le aree culturali dell'economia, del management e delle lingue. Inoltre, il Campus offre da quest'anno un nuovo corso magistrale in tema di Biotecnologie per l'ambiente e lo sviluppo sostenibile, a supporto dei processi di ristrutturazione che coinvolgono le imprese del territorio regionale. SELISI ha una vocazione particolare alla terza missione, nella convinzione che ricerca e didattica universitaria debbano aprirsi al territorio, alle sue dinamiche, alle sue domande. SELISI ha poi una lunga tradizione nel campo delle forme di didattica innovativa: laboratori, seminari, workshop vedono da anni il coinvolgimento di attori economici, professioni e imprese del territorio. SELISI, infine, continuerà, assieme agli enti locali, a lavorare sul campo dell'innovazione sociale, nella convinzione che le dimensioni della competitività territoriale e della crescita economica debbano necessariamente saldarsi ad una maggiore attenzione al tema dell'inclusione sociale”.

Stefano Soriani è professore di Geografia economica e politica nel Dipartimento di Economia. Ha studiato economia e geografia urbana e regionale a Ca' Foscari, all'Erasmus Universiteit di Rotterdam e all'Università di Southampton. Ha insegnato Geografia economica e politica e Politica dell'Ambiente nei corsi di laurea di Economia, di Scienze ambientali e di Lingue.  E' membro del Comitato scientifico di RETE - Associazione per la collaborazione tra Porti e Città Portuali e referente nazionale della Società Geografica Italiana per le attività portuali e marittime. Ha servito come Vice Presidente della Commission on Marine Geograhy dell'International Geographical Union. Tra i suoi interessi di ricerca vi sono le dinamiche metropolitane e la governance metropolitana nel Veneto, l'evoluzione del sistema dei trasporti marittimi nel Mediterraneo, le politiche urbane e metropolitane sul waterfront urbano. 

Federica Ferrarin