Winter School, Ca' Foscari accoglie virtualmente 26 studenti australiani

E’ iniziata il 25 gennaio la seconda edizione della Winter School organizzata dalla Ca’ Foscari School for International Education - SIE in collaborazione con la University of Sydney. Dopo il successo registrato dall’edizione in presenza, svoltasi nel gennaio del 2020, le due università hanno deciso di portare avanti l’iniziativa in una modalità diversa ma ugualmente immersiva.

Grazie all’utilizzo di strumenti e piattaforme digitali, 26 studenti dell’università australiana (il numero massimo di posti resi disponibili) stanno frequentando un corso intensivo online di lingua italiana tenuto da Mariavittoria Ghirardi - della durata di 30 ore - affiancato da una serie di appuntamenti pomeridiani con la docente cafoscarina Myriam Pilutti Namer, riguardanti storia e arte veneziane, per scoprire il patrimonio culturale della città attraverso visite virtuali guidate di alcuni dei luoghi simbolo di Venezia, come Palazzo Ducale, l’area marciana e il Gran Teatro “La Fenice”, ma anche di numerosi musei d’arte (dai Civici alle Gallerie dell’Accademia e Ca’ d’Oro) e di scienza (dal Museo di Storia Naturale al Museo di Anatomia Patologica “Andrea Vesalio), fino a comprendere la laguna (dall’Isola del Lazzaretto Nuovo al Museo del Manicomio sull’isola di San Servolo).

“Sydney ha nuovamente scelto la città di Venezia e Ca’ Foscari dopo il successo della Winter School in loco - ha dichiarato il prof. Francesco Borghesi, Preside del Dipartimento di Italian Studies dell’Università di Sydney e coordinatore del programma - Quest’anno abbiamo quindi deciso di soddisfare la domanda per una versione virtuale dell'iniziativa, che si è rivelata essere una scelta vincente: l’esperienza immersiva offerta da Ca’ Foscari ha registrato il tutto esaurito in breve tempo, con un gran numero di studenti addirittura in lista d’attesa. Grazie Venezia per questa opportunità!”

Per scoprire tutte le iniziative e i programmi offerti dalla nostra School for International Education, visita la pagina dedicata

Francesca Favaro