Sostenibilità

Ca' Foscari dal 2010 si è dotata di una politica di sostenibilità attraverso il programma Ca' Foscari sostenibile e da settembre 2014 è stato avviato il progetto Campus sostenibile, che mira a promuovere e sviluppare azioni di sostenibilità presso le varie sedi dell'ateneo.

In questa pagina sono raccolte le iniziative proposte dal Dipartimento di Scienze Molecolari e Nanosistemi in ambito di sostenibilità. Per tutti gli eventi di sostenibilità organizzati dall'ateneo è disponibile il calendario degli eventi sostenibili.

Contatti

Ca' Foscari sostenibile  sostenibile@unive.it

Dipartimento di Scienze Molecolari e Nanosistemi
Flavio Romano - delegato alla sostenibilità
Maria Teresa Bettin - referente amministrativa


Best practice and circular economy. Esempi virtuosi di finanziamenti europei e regionali

31 Maggio 2019 09:00 Auditorium Danilo Mainardi
Campus scientifico via Torino 155, Mestre

L’evento si colloca tra le iniziative promosse per il Festival dello Sviluppo Sostenibile 2019 organizzato dall’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile

Per partecipare al convegno è necessario registrarsi entro il 20 maggio 2019.

In allegato il programma.

file pdfLocandina 1.32 M

Seminario: Materials and interfaces for photoelectrochemical solar fuel production

16 Aprile 2019 ore 11.30 Conference Room

Lo sviluppo di materiali semiconduttori robusti ed economici che funzionano ad alta efficienza sono necessari per rendere economicamente fattibile la conversione diretta dell'energia solare da combustibile mediante celle fotoelettrochimiche (PEC).

In questa presentazione viene illustrata la strategia della produzione di combustibile solare PEC e verranno discussi i progressi del nostro laboratorio nello sviluppo di nuovi materiali assorbenti alla luce e co-catalizzatori insieme all'applicazione verso le celle tandem di scissione dell'acqua solare per la produzione di H2.

Vengono inoltre discussi aspetti della catalisi e della separazione / trasporto del portatore di carica.

file pdfLocandina [ENG]266 K
Materials and interfaces for photoelectrochemical solar fuel production

Al Vinitaly progetto di Ca' Foscari: energia pulita dagli scarti del vino

Al Vinitaly sarà presentata la prima cella fotovoltaica realizzata con i residui della vinificazione. Un’innovazione all’insegna della sostenibilità:produrre energia rinnovabile recuperando uno scarto di produzione e trasformandolo in una risorsa “green”.

I prototipi di queste celle solari fotovoltaiche a colorante organico derivante dalla feccia della vinificazione sono stati sviluppati nell’ambito di un progetto dell’Università Ca’ Foscari Venezia finanziato dalla Commissione Europea attraverso il programma Fondo Sociale Europeo, gestito localmente dalla Regione Veneto. Gli altri partner del progetto sono Università degli Studi di Udine, Università di Malaga, Fondazione Università Ca’ Foscari Venezia e Vinicola Serena srl.

“Alla base del progetto CHEERS - spiega la responsabile scientifica Elisa Moretti, professoressa di Chimica Inorganica al Dipartimento di Scienze Molecolari e Nanosistemi di Ca’ Foscari - vi è l’idea di recuperare la feccia ottenuta dalla lavorazione e chiarificazione dei vini, valorizzando tale rifiuto da smaltire e impiegandolo per la costruzione di celle fotovoltaiche a colorante organico, le cosiddette celle di Gräetzel.

Il colorante, estratto dagli scarti del processo di vinificazione, cattura la luce solare iniettando elettroni al semiconduttore, costituito da nanoparticelle di biossido di titanio poroso. L’elettrone generato è in grado di percorrere il circuito esterno, producendo corrente elettrica rinnovabile e sostenibile.

Questo tipo di cella solare è una macchina molecolare che lavora nel campo delle nanotecnologie, mimando il processo di fotosintesi clorofilliana, e rappresenta un’alternativa ai sistemi tradizionali (celle al silicio) sia per vantaggio economico, sia per metodologie costruttive eco-friendly, che permettono un riciclo a basso impatto ambientale, sia per l’efficienza di conversione energetica in caso di clima nuvoloso o illuminazione artificiale”.

L’evento di presentazione si svolgerà allo Stand dell’Azienda Vinicola Serena mercoledì 10 Aprile alle ore 10.30.


Programma

10:00 REGISTRAZIONE PARTECIPANTI
10:30 OPENING
Stefano Meneghetti - Serena Wines srl
CONFERENZA
Manuel Meneghetti, Università Ca’ Foscari VeneziaFecce di vinificazione: dallo scarto al fotovoltaico
NETWORKING
con Elisa Moretti, Stefano Meneghetti, Emilio Celotti, Enrique Rodríguez-Castellón


Seminario Ethics and Science Ethical issues in Bio and Nano Sciences

5 Aprile 2019 all day Conference Room
Il corso offrirà conoscenze e strumenti che consentiranno agli studenti di sviluppare capacità di ragionamento morale per affrontare questioni etiche relative alla cura e al benessere degli animali da laboratorio.
Lo scopo del corso è sia di apprendere che sviluppare abilità per comprendere e discutere le dimensioni etiche dell'uso degli animali nella ricerca scientifica.

Analisi specifiche saranno dedicate all'etica della comunicazione con particolare riferimento agli argomenti del corso e alle bio e nanotecnologie
Gli studenti apprenderanno una condotta etica e responsabile nella ricerca e questioni specifiche per trattare le bio e le nano tecnologie e gli animali, i concetti scientifici e morali del benessere degli animali, le strutture sociali e gli strumenti di comunicazione che possono essere utili per affrontare questioni etiche pratiche.

file pdfLocandina [ENG]116 K

M'illumino di meno

Anche quest'anno Ca' Foscari partecipa all’iniziativa  "m'illumino di meno", la campagna nazionale sul risparmio energetico, promossa dal programma radiofonico Caterpillar.

L’edizione 2019 vede coinvolta tutta la comunità cafoscarina nel partecipare attivamente al concorso web “Ri-mpiatta! - Riempi il piatto, abbassa il tuo impatto”.

Dal 25 febbraio al 9 marzo saranno organizzati dei momenti conviviali in cui si evitano gli sprechi seguendo le categorie indicate da Caterpillar (a luci spente, plastic free, svuota frigo, rifiuti zero e con baratto).

Il Dipartimento di Scienze  Molecolari a Nanosistemi intende sensibilizzare docenti, personale tecnico-amministrativo e studenti sui temi del risparmio energetico e dell'economia circolare, invitando all’uso di contenitori per alimenti e posate riutilizzabili.
Questo piccolo gesto, se ripetuto ogni giorno, contribuisce a ridurre l'uso di energia per lo smaltimento dei rifiuti aiutando l'ambiente.

DSMN is plastic free


Distributore acqua potabile

Fra le iniziative sostenibili, nel 2017 è stata proposta da più fronti (dal delegato per la sostenibilità, il personale amministrativo e dagli studenti) l'introduzione di distributori dell'acqua potabile.

In occasione della riunione del Consiglio di Dipartimento del 19/10/2017, i rappresentanti degli studenti hanno proposto l'installazione di un distributore dell'acqua all'interno del Campus per permettere l'approvvigionamento d'acqua di qualità migliore dei rubinetti a un costo più sostenibile.

Il distributore è stato installato nell'edificio Zeta del Campus scientifico a fine dicembre.

Visto il riscontro positivo da parte dell'utenza all'iniziativa è attualmente al vaglio la possibilità di mantenere attivo il servizio anche per i prossimi anni e casomai potenziarlo con l'installazione di nuovi distributori.


Precious caps

Anche il Dipartimento di Scienze Molecolari e Nanosistemi ha aderito all'iniziativa Precius caps.


Competenze di sostenibilità

Gli studenti del Dipartimento di Scienze Molecolari e Nanosistemi di qualsiasi livello possono acquisire durante il loro percorso di studi le competenze di sostenibilità, attività su base volontaria pensate per approfondire alcuni argomenti specifici riguardanti la sostenibilità economica, sociale o ambientale.

Le attività possono essere di vario tipo: partecipazione a seminari e workshop, attività di ricerca e di documentazione su particolari fenomeni, interviste a persone particolarmente coinvolte in tematiche sostenibili, etc. Il tipo di attività può essere proposto dallo studente o dal docente referente presente in ogni

dipartimento e può essere svolto in collaborazione con altri dipartimenti, data la dimensione multidisciplinare della sostenibilità.

Lo studente dovrà concordare con il docente l'attività da fare e definire la forma dell'elaborato finale. Una volta completata l'attività e valutata la buona qualità dell'elaborato finale, il docente procederà alla registrazione di un CFU extracurricolare nel piano di studio.

Per questo dipartimento il docente referente è il prof. Flavio Romano flavio.romano@unive.it - 041 234 8617 che riceve il martedì dalle 11.00 alle 13.00 nel suo studio presso il Campus Scientifico, edificio ALFA 4° piano.

Per maggiori informazioni sul progetto Competenze di Sostenibilità consultare la pagina dedicata.


Bookcrossing

Il Dipartimento di Scienze Molecolari e Nanosistemi, in collaborazione con la Biblioteca di Area Scientifica, il Campus Scientifico e il Dipartimento di Scienze Ambientali, Informatica e Statistica, ha istituito un punto di BookCrossing permanente dove tutta l’utenza della sede può dare nuova vita ai libri che ha già letto o che pensa possano essere utili a qualcun altro e prenderne altri, senza alcun onere.
L’iniziativa è completamente gratuita e aperta a studenti, docenti, personale ma anche a persone di passaggio e ha lo scopo di favorire la diffusione e lo scambio culturale promuovendo nel contempo la sostenibilità di Ateneo mantenendo così un circolo virtuoso di riutilizzo delle risorse e condivisione della conoscenza.

Dove si trova?

Il punto BookCrossing si trova presso gli edifici ALFA e ZETA situati presso il Campus Scientifico di via Torino, Mestre ed è segnalato da un totem con l'icona internazionale dell'iniziativa: un libro giallo che corre.

  • presso l’edificio ALFA si trova a piano terra, accanto alla Biblioteca di Area Scientifica
  • presso l’edificio ZETA si trova all’ingresso, vicino alla Portineria

Come funziona?

I libri "liberati" sono a disposizione di tutti e possono essere presi e portati via liberamente. Gli utenti possono anche liberare i propri libri che non leggono più e che pensano possano interessare a qualcuno altro. E’ sufficiente portarli all’angolo BookCrossing e apporvi l’etichetta di libro "liberato", disponibile sul posto: in questo modo chi lo troverà saprà che è un libro in viaggio e non un libro abbandonato.

Per informazioni o per consegnare i libri è possibile contattare:

Per ulteriori informazioni sulle politiche di sostenibilità dell’ateneo www.unive.it/sostenibile o  sostenibile@unive.it.


Eventi conclusi

file pdfArchivio eventi sostenibilità347 K

Altre immagini

file pdfImmagini M'illumino in bici....:-)775 K
file pdfImmagini M'illumino 2019719 K

Last update: 07/05/2019