ambiente

Prima UNESCO Chair su materiali e tecnologie per la transizione energetica

La Cattedra è guidata da Elisa Moretti (Ca’ Foscari) e dal co-titolare Alberto Vomiero (Ca’Foscari e Luleå, Svezia), rappresenta un’azione strategica per l’avanzamento della collaborazione internazionale sulle tecnologie sostenibili

Identificato possibile precursore dei Medicanes, gli uragani Mediterranei

Un gruppo di ricerca, coordinato dall’Università di Bari e del quale fanno parte anche un ricercatore e una ricercatrice di Ca’ Foscari, ha identificato una riduzione nella temperatura del mare alcuni giorni prima dello sviluppo dei Medicanes. Questo potrebbe aiutare nella mitigazione dei rischi associati a questi eventi atmosferici.

Foreste per il clima: attorno alle città spazio per 241 miliardi di alberi

Studio di Fondazione per il Futuro delle Città, Università di Firenze e Università Ca’ Foscari Venezia su scala globale pubblicato oggi su Nature Cities rivela le potenzialità delle aree periurbane, spesso degradate o inutilizzate. Possibili benefici per qualità dell’aria, biodiversità e lotta ai cambiamenti climatici

Proteggere l'arte in modo più sicuro e sostenibile: il progetto GREENART

Finanziato grazie al programma HORIZON Europe, il progetto propone nuove soluzioni basate su metodi ‘green’ e sostenibili per la preservazione, la conservazione e il restauro delle opere d’arte. Tra i partner di GREENART anche un team di ricerca cafoscarino, supervisionato dalla prof.ssa Elena Semenzin del Dipartimento di Scienze Ambientali, Informatica e Statistica.

L'alumna Francesca Santoro: ‘l’oceano ci riguarda e bisogna averne cura’

Francesca è oceanografa, responsabile delle attività di educazione all'oceano per la Commissione Oceanografica Intergovernativa (IOC) dell'UNESCO. Le abbiamo chiesto di raccontarci il suo percorso iniziato proprio con il Corso di laurea in Scienze Ambientali a Ca’ Foscari.

Cambiamento climatico, l’Artico sta perdendo la memoria

Lo scioglimento causato dal riscaldamento globale sta deteriorando rapidamente il segnale climatico contenuto nei ghiacciai delle isole Svalbard. Questo è quanto scoperto da un gruppo di ricerca internazionale coordinato dall’Istituto di scienze polari del Cnr e dall’Università Ca’ Foscari Venezia. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista The Cryosphere.

Beyond EPICA: raggiunti 1836 metri di profondità nella calotta antartica

Completata la terza stagione del progetto di ricerca internazionale Beyond EPICA - Oldest Ice, che si propone di ottenere dati sull'evoluzione delle temperature tornando indietro nel tempo di 1,5 milioni di anni attraverso l'analisi di una carota di ghiaccio estratta dalle profondità della calotta antartica

SHARE-ENV: dati per capire meglio la relazione tra ambiente e benessere

Mentre gli impatti dei cambiamenti climatici si manifestano sempre più evidenti, le profonde connessioni tra l’ambiente e il benessere umano rimangono in gran parte inesplorate. Un nuovo studio coordinato da Università Ca’ Foscari Venezia, Fondazione CMCC e Universitat Autònoma de Barcelona presenta un database innovativo che rende possibile una migliore comprensione della connessione ambiente-salute in Europa

"Buona notte, ghiacciai": in mostra il progetto Ice Memory

Apre la mostra sul progetto Ice Memory, in collaborazione con Fondazione Università Ca' Foscari Venezia e Istituto Scienze Polari del Consiglio nazionale delle ricerche. Protagonisti di "Buona notte, ghiacciai" sono i ricercatori internazionali che dal 2015 prelevano "carote" dalle profondità dei ghiacciai, salvandole dagli effetti del riscaldamento climatico, per custodirle in Antartide, preservando un archivio di dati unico sul passato del pianeta.