Inclusione

Da settembre 2018 l’Università Ca’ Foscari Venezia ha costituito un tavolo di lavoro permanente sull’accessibilità, l’equità e l’inclusione, presieduto dalla Delegata del Rettore alle Iniziative a supporto dell'assistenza, integrazione e benessere delle persone con disabilità, prof.ssa Giulia Bencini e a cui partecipano membri del personale degli uffici tecnico amministrativi coinvolti, con la collaborazione di tutte le componenti universitarie - docente, personale e studentesca.

L'Ateneo ha emanato una dichiarazione sull'impegno di Ca' Foscari nel promuovere azioni e comportamenti volti all'accessibilità, all'equità e all'inclusione. Di seguito la dichiarazione integrale.

Ca’ Foscari per l’accessibilità, l’equità e l’inclusione

Allegati

L’Università Ca’ Foscari Venezia consapevole del proprio ruolo nella società come istituzione accademica, si impegna a contribuire al raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile dell’ONU, in linea con il Manifesto “Da - Le Università per la Sostenibilità - a - La Sostenibilità nelle Università” sottoscritto dai Rettori delle Università Italiane membri della CRUI il 30 maggio 2019.

L’Ateneo, nella realizzazione del proprio operato, adotta e promuove i principi etici universali previsti dal proprio Codice Etico e di comportamento.

L’Università abbraccia e promuove i valori fondamentali dell’inclusione, nel rispetto di tutte le forme di diversità umana: fisica, psicologica, sociale, linguistica e culturale. 

L’Ateneo accoglie e valorizza l’unicità e quindi la diversità di ogni persona, come occasione di crescita personale, confronto, arricchimento, relazione e rispetto dei punti di vista diversi dai propri. L’Ateneo riconosce inoltre che la conoscenza, la cultura superiore e la partecipazione alla ricerca favoriscono il pieno sviluppo umano, l’ingresso nel mondo del lavoro e la realizzazione delle libertà, intese come opportunità di concretizzare le aspirazioni personali.

Ca’ Foscari è consapevole che garantire un’educazione inclusiva e di qualità per tutti (SDG 4) è uno strumento fondamentale per contribuire a:

  • ridurre le disuguaglianze e i divari sociali e territoriali (SDG10);
  • raggiungere la parità di genere (SDG 5);
  • promuovere la tolleranza tra le persone per la costruzione di contesti inclusivi (SDG 11) e di società pacifiche (SDG16).

L’Ateneo promuove azioni sugli ambienti e sui servizi per permettere a tutte le persone di partecipare su base equa alla vita universitaria, culturale, sociale, ricreativa e lavorativa. L’Ateneo adotta le indicazioni della Convenzione Onu dei diritti delle persone con disabilità (2006) e si ispira ai principi dell’Universal Design (Progettazione Universale) e dell’ICF (La Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute) secondo cui la disabilità nasce dalla interazione tra le caratteristiche della persona e dell’ambiente. Ambienti accessibili riducono la disabilità temporanea o permanente in cui ciascuna persona, in qualsiasi momento, si può trovare. 

Da settembre 2018 l’Università Ca’ Foscari Venezia ha costituito un tavolo di lavoro permanente sull’accessibilità, l’equità e l’inclusione a cui partecipa il personale degli uffici tecnico amministrativi coinvolti, con la collaborazione di tutte le componenti universitarie - docente, personale e studentesca. 

L’Ateneo riconosce che promuovere l’accessibilità, l’equità e l’inclusione è un processo dinamico, sinergico e multidisciplinare, che spesso risulta in soluzioni innovative di alto valore culturale, tecnologico, sociale, con ricadute che promuovono il benessere di tutti.


Bilancio di genere

La promozione dell’uguaglianza di genere è una delle azioni previste dal piano strategico di Ca’ Foscari 2016-2020, quale misura tesa a dare seguito concreto al principio statutario che impegna l’Ateneo a garantire pari opportunità nella ricerca, nello studio e nel lavoro.
Nel 2018 Ca' Foscari ha pubblicato il suo primo bilancio di genere.

Bilancio di genere 2018

Last update: 15/06/2021