MAGAGNIN Paolo

RICONOSCIMENTO ESAMI Erasmus/S-E Mobility - istruzioni compilazione modulo

Pubblicato il 03/09/2017

Si informano gli studenti che hanno usufruito di programmi Erasmus e Swiss-European Mobility che, per accelerare le operazioni, il modulo di riconoscimento degli esami sostenuti all'estero dovrà essere compilato direttamente dallo studente interessato.

In allegato a questo avviso gli studenti troveranno il modello da utilizzare per la compilazione (rigorosamente al computer) e un modulo già compilato (che comprende tutte le possibili tipologie di convalida) da utilizzare come riferimento.

Lo studente dovrà poi inviare via mail al docente 1) il modulo compilato 2) il transcript of records (TOR) rilasciato dall'università estera e 3) il learning agreement (LA) e le eventuali modifiche compilati prima della partenza. Se i documenti di cui ai punti 2 e 3 sono già stati inviati al docente dall'International Office, non è necessario inviarli di nuovo a docente. Poiché tutte le operazioni relative al riconoscimento avvengono in via telematica, d'ora in poi non accetterò più moduli o TOR cartacei (che comporterebbero inutili scansioni e, quindi, una perdita di tempo ed efficienza).

Nel caso limite in cui l'università estera tardasse nella consegna del TOR può fare fede - previo parere positivo del docente - un altro tipo di attestazione (schermata dell'area riservata dell'università straniera, comunicazione degli uffici dell'università straniera, ecc.).

Il campo "Voto riconosciuto", che corrisponde al voto finale convertito in trentesimi, va lasciato in bianco: sarà il docente a calcolarlo, secondo i criteri previsti dal regolamento, una volta ricevuto il modulo di riconoscimento compilato, il TOR e il LA.

Non vi sono particolari avvertenze per la compilazione; l'unico criterio da seguire è quello di riportare le informazioni nel modo più completo (es. è importante specificare il livello del corso di lingua seguito all'estero e il numero dei crediti, ecc.) e chiaro possibile. La lista degli SSD (settori scientifico-disciplinari) che vanno indicati nel caso di esami a scelta o in soprannumero è disponibile qui.

Una volta che il docente lo avrà completato con esito dei vari esami, firma e data, il modulo verrà inviato all'International Office direttamente dal docente, mettendo lo studente interessato in copia.

Si invitano gli studenti che intendono laurearsi nella sessione imminente a prendere attentamente visione del termine ultimo per la consegna dei voti alle segreterie da parte del docente e per la richiesta di riconoscimento esami. Gli studenti sono quindi caldamente invitati a muoversi per tempo, compilando e inviando tempestivamente la modulistica non appena in possesso delle certificazioni richieste e facendo pervenire il tutto al docente il prima possibile. Il docente non può in alcun modo essere ritenuto responsabile del mancato caricamento di voti di esami sostenuti all'estero dovuto alla consegna tardiva della documentazione. 

N.B. La verbalizzazione dei voti non viene effettuata direttamente dal docente, né dalla Segreteria Didattica del DSAAM, né dall'International Office, bensì dall'Ufficio Carriere della Segreteria Studenti. Tenendo conto che la procedura di verbalizzazione richiede sempre un certo tempo, quindi, lo studente che intendesse ottenere informazioni sullo stato di avanzamento della pratica dovrà rivolgersi direttamente all'Ufficio Carriere.

Lettere di presentazione: informazioni e modelli

Pubblicato il 03/09/2017

Dato il continuo e massiccio afflusso di richieste, gli studenti che avessero necessità di una lettera di presentazione in inglese per partecipare a una selezione (borsa di studio, iscrizione a un corso presso un'università, posizione lavorativa) sono gentilmente pregati di stendere autonomamente una bozza di lettera

A questo fine è possibile consultare i numerosi modelli già disponibili in rete o ispirarsi ai modelli nel file .docx allegato (contenente tre tipologie di lettera tra cui scegliere la più consona), adattandoli alla propria situazione in modo da rendere la lettera il più completa e mirata possibile. Gli studenti sono pregati di mantenere il formato originale del file (.docx o, al limite, .doc), e di non convertirlo in altri formati (es. .pages, .odt, ecc.) che eliminerebbero l'intestazione e altri elementi della formattazione.

Dopodiché gli studenti mi invieranno la bozza per gli ultimi aggiustamenti e io ne redigerò la versione definitiva, inviandola poi direttamente allo studente oppure caricandola nel sito dell'istituto che ne ha fatto richiesta.

Per la maggior parte delle procedure di selezione è sufficiente una lettera con firma digitale, che ne accelera notevolmente i tempi di ottenimento. Chi avesse necessità di una lettera in originale o con firma non digitalizzata è pregato di comunicarlo chiaramente al momento della richiesta: in questo caso, naturalmente, i tempi subiscono un allungamento.

In ogni caso è bene procedere alla richiesta della lettera con congruo anticipo rispetto alla scadenza prevista dall'istituto richiedente, possibilmente con un preavviso di almeno due settimane.

Vademecum per i rapporti con il docente

Pubblicato il 03/09/2017

Gli studenti sono invitati a prendere visione del vademecum allegato, che regola i rapporti essenziali con il docente, e ad attenersi alle indicazioni ivi riportate.

Vademecum per tesi LICSAAM

Pubblicato il 03/09/2017

Gli studenti di LICSAAM già inseriti nella lista dei miei laureandi e quelli intenzionati a preparare la tesi con me, sia in presenza che a distanza, sono tenuti a leggere con la massima attenzione il vademecum (in forma di FAQ) in allegato, che contiene dettagliate risposte ai dubbi più frequenti. Si invita, inoltre, a prendere visione delle tesi di esempio, anch'esse in allegato.

Tengo a precisare che l'attenta consultazione di questi materiali e il rigoroso rispetto delle indicazioni in essi contenute costituisce il primo importante elemento di valutazione. Dati gli alti numeri e il già notevole carico di lavoro, viene richiesto agli studenti il massimo grado di autonomia. In particolare:

1) non verrà data risposta ai quesiti già risolti nel vademecum;

2) non verranno soddisfatte richieste di informazioni già disponibili nel sito istituzionale.

 

Vademecum per tesi ITES

Pubblicato il 03/09/2017

Gli studenti di ITES già inseriti nella lista dei miei laureandi e quelli intenzionati a preparare la tesi con me, sia in presenza che a distanza, sono tenuti a leggere con la massima attenzione il vademecum (in forma di FAQ) in allegato, che contiene dettagliate risposte ai dubbi più frequenti.

Tengo a precisare che l'attenta consultazione di questi materiali e il rigoroso rispetto delle indicazioni in essi contenute costituisce il primo importante elemento di valutazione. Dati gli alti numeri e il già notevole carico di lavoro, viene richiesto agli studenti il massimo grado di autonomia, e in particolare:

1) non verrà data risposta ai quesiti già risolti nel vademecum;

2) non verranno soddisfatte richieste di informazioni già disponibili nel sito istituzionale.

Tesi LICSAAM e ITES - prime sessioni utili per i laureandi

Pubblicato il 03/09/2017

Si informano gli studenti che, avendo raggiunto il numero limite di studenti che sono in grado di seguire efficacemente come relatore per un certo numero di sessioni, le prime opzioni possibili per gli studenti intenzionati a preparare la tesi con me sono le seguenti:

- studenti LICSAAM: sessione estiva 2017/18 (luglio 2018)

- studenti ITES: sessione estiva 2017/18 (luglio 2018)

Avviso per studenti magistrali - interrotte relazioni tesi LICAAM e LEISAAM

Pubblicato il 03/09/2017

Si avvertono gli studenti sono avvertiti che, al fine di svolgere al meglio la mia funzione, ho deciso (salvo casi eccezionali e motivati) di non seguire più come relatore tesi magistrali LICAAM e LEISAAM, ma soltanto tesi triennali LICSAAM e magistrali ITES. Sono fatti salvi, naturalmente, i progetti di tesi già in corso e le future correlazioni che prevedono esclusivamente una mia assistenza nella parte linguistica. Questo per due motivi di natura essenzialmente didattica: 1) dal 2011 non sono più titolare di alcun corso LICAAM e non ho mai tenuto corsi di LISAAM/LEISAAM; 2) essendo uno specialista di lingua e traduzione e non di economia, diritto, politica, sociologia, relazioni internazionali ecc. non sono in grado di seguire tesi di ricerca LEISAAM in tali ambiti. 

Le cosiddette "tesi ibride" (ovvero composte da una breve parte argomentativa accompagnata dalla traduzione di articoli specialistici) che spesso ho seguito come relatore rappresentavano l’unico modo plausibile per permettermi di supervisionare in qualche modo tesi su argomenti in cui non sono uno specialista, ma non costituiscono un formato sostenibile e non mi permettono di seguire con competenza il lavoro del laureando. 

Agli studenti intenzionati a seguire tesi magistrali nelle suddette discipline suggerisco di rivolgersi esclusivamente a uno specialista di una delle discipline caratterizzanti del CdL, eventualmente tra i docenti dei dipartimenti di Economia e di Management, dopo aver consultato attentamente le pagine dei docenti alle voci “Ricerca” e “Pubblicazioni”.

segui il feed