PAPPALARDO Giuseppe

Qualifica Ricercatore Universitario a tempo determinato Legge 240/10
Telefono 041 234 8860
E-mail giuseppe.pappalardo@unive.it
Web www.unive.it/persone/giuseppe.pappalardo (scheda personale)
Struttura Dipartimento di Studi sull'Asia e sull'Africa Mediterranea
Sito web struttura: http://www.unive.it/dsaam
Sede: Palazzo Vendramin

Indicazioni sulla compilazione del Learning agreement (LICSAAM)

Pubblicato il 10/10/2018

Gli studenti del corso di laurea triennale LICSAAM, curriculum Giappone, in procinto di partire per i programmi overseas (scambi di Ateneo o Dipartimento) e visiting student in uscita sono tenuti a leggere le seguenti indicazioni per la compilazione del learning agreement (LA) che dovrà essere approvato e firmato da me prima della partenza. Il referente overseas per i corsi di laurea magistrale di area Giappone è il dott. Pierantonio Zanotti. 
Quanto segue non si applica agli studenti dei tanki ryugaku e del programma Erasmus, che devono fare riferimento ai rispettivi referenti (tanki ryugaku: dott. Aya Mariko; programma Erasmus: dott.ssa Caterina Mazza). 

a) gli studenti devono verificare preliminarmente che i corsi seguiti all'estero e inseriti nel LA soddisfino i requisiti per essere riconosciuti come equivalenti a quelli di Ca' Foscari:
- gli insegnamenti seguiti all'estero devono essere congrui per contenuti e settore scientifico-disciplinare a quelli di cui si chiede il riconoscimento a Ca' Foscari (per esempio, per gli esami di storia e letteratura si terrà conto dei periodi storici o storico-letterari trattati). Gli studenti invieranno al docente i syllabi degli insegnamenti che intendono seguire all'estero, per una verifica in questo senso;
- vige la corrispondenza generale per cui 1 credito giapponese (tan'i 単位) equivale a 3 cfu di Ca' Foscari;
- ciò significa che, per avere equivalenza con un insegnamento di Ca' Foscari da 6 cfu, è necessario che il corso seguito in Giappone conferisca almeno 2 crediti giapponesi;
- gli insegnamenti di lingua da 12 cfu richiedono, per lo stesso principio, almeno 4 crediti giapponesi;
- gli insegnamenti di lingua devono inoltre essere congrui con il livello dell'insegnamento equivalente tenuto a Ca' Foscari. Gli studenti invieranno al docente i syllabi degli insegnamenti che intendono seguire all'estero, per una verifica in questo senso;
- è possibile cumulare 2 o più corsi seguiti in Giappone di modo che la somma dei crediti che erogano consenta l'equivalenza con l'insegnamento di Ca' Foscari che si desidera farsi riconoscere come equivalente. Il cumulo è ammesso solo nel caso in cui i corsi seguiti in Giappone siano, per livello e contenuti, congrui tra loro e con l'insegnamento di Ca' Foscari che si desidera farsi riconoscere come equivalente (es.: è possibile seguire 4 diversi corsi di lingua giapponese da 1 credito giapponese ciascuno e cumularli per ottenere l'equivalenza con un insegnamento di lingua giapponese da 12 cfu di Ca' Foscari);
- per gli insegnamenti di lingua giapponese, vige la regola interna per cui, in linea di principio, non è possibile farsi riconoscere più di una annualità (ossia due insegnamenti da 12 cfu, o uno da 18 cfu) tramite esami di lingua sostenuti all'estero. Per avere il riconoscimento di due esami di lingua da 12 cfu, è inoltre necessario che il periodo di mobilità sia di almeno due semestri. Il limite di una annualità vale in termini complessivi rispetto al corso di studio a cui si è iscritti: se, ad es., uno studente della magistrale ha già avuto il riconoscimento di un'annualità di lingua giapponese magistrale a seguito di un primo periodo di mobilità, non potrà farsi riconoscere ulteriori crediti di lingua nel caso di un secondo periodo di mobilità;
- in mancanza di crediti erogati dai corsi seguiti in Giappone, è possibile l'equivalenza laddove si sia seguito un adeguato numero di ore di lezione certificate + voto (gli studenti devono contattare il referente overseas per verificare che il computo delle ore che seguiranno sia adeguato);
- è possibile chiedere la sostituzione di un insegnamento a scelta libera già in piano con un altro sostenuto durante la mobilità. In quel caso, si indicherà nella riga OC il nome del corso seguito all'estero e nella riga EC si indicherà il nuovo insegnamento corrispondente nell'offerta formativa di Ca' Foscari; se non si trova un insegnamento con tali caratteristiche, si riporterà la dicitura "with original title replacing XXX as a course chosen by the student".
- oltre che come esami in piano di studio o a scelta libera, è possibile farsi riconoscere i corsi seguiti all'estero come crediti sovrannumerari. In quel caso, si indicherà nella riga OC il nome del corso seguito all'estero e nella riga EC si riporterà la dicitura "with original title as extra credits".
- il numero di crediti che è possibile farsi riconoscere durante il periodo di mobilità è teoricamente equivalente al numero di CFU che verrebbero erogati dal proprio corso di studio nel periodo corrispondente a quello di mobilità. Tuttavia, ciò non sempre è tecnicamente possibile né, dal punto di vista didattico, necessariamente consigliabile. A questo proposito, è sempre necessario consultarsi con il referente overseas.

b) compilazione dell'LA
gli studenti impegnati in scambi di Ateneo, devono fare riferimento alle indicazioni e alla modulistica contenute in questa pagina: http://www.unive.it/pag/11682/
gli studenti impegnati in scambi di Dipartimento, devono fare riferimento alle indicazioni e alla modulistica contenute in questa pagina: http://www.unive.it/pag/18416/
- gli studenti impegnati con la formula visiting students devono fare riferimento alle indicazioni e alla modulistica contenute in questa pagina: http://www.unive.it/pag/11684/ Questo modulo non va controfirmato dalla controparte all'estero
il LA va compilato preferibilmente usando un file pdf e inviato via email al referente overseas per l'approvazione. Non è necessario presentarsi a ricevimento col modulo cartaceo, perché vi sarà chiesto in ogni caso di inviarlo al referente via email;
- alla voce "Department", gli studenti possono indicare alternativamente il proprio corso di studio di appartenenza o il Dipartimento di appartenenza, purché nelle loro denominazioni in inglese;
- gli studenti devono indicare nella maniera più chiara possibile denominazione e codici degli esami sostenuti all'estero e di quelli di cui richiedono l'equivalenza;
- è ammesso lasciare in bianco alcune informazioni sugli insegnamenti seguiti all'estero laddove non siano ancora note, purché le informazioni indicate identifichino in maniera sostanziale un insegnamento che soddisfa i requisiti di equivalenza;
- nel caso si rendessero necessarie correzioni sostanziali, lo studente dovrà a tempo debito compilare un modulo di variazione dell'LA;
- il LA e le relative variazioni devono essere approvati prima dalla sending institution (Ca' Foscari) e solo in seguito dalla hosting institution. In caso di ordine invertito, potrebbe essere richiesto allo studente di riscrivere il LA e di sottoporlo di nuovo alla hosting institution dopo l'approvazione da parte della sending institution;
- il LA deve essere compilato e approvato idealmente prima della partenza per il periodo di mobilità; nel caso in cui lo studente abbia, per fondati e comprovati motivi, bisogno di un periodo di ambientamento nella hosting institution, necessario ad es. per sostenere placement test, reperire i syllabi aggiornati, o prendere maggiore confidenza con l'offerta formativa della hosting institution, è ammesso un ritardo di al massimo alcune settimane. Non saranno invece approvati LA inviati ex post, ossia quando il periodo di mobilità è già ampiamente avviato o addirittura quando si è già conclusa la frequenza di uno o più corsi all'estero.
 

c) rapporto tra LA e Transcipt of Records (TOR)
- il learning agreement deve trovare corrispondenza con il TOR, il documento che certifica l'avvenuta frequentazione dei corsi e superamento degli esami sostenuti all'estero. Gli studenti devono essere quindi consapevoli che se gli insegnamenti indicati nel TOR non dovessero soddisfare i requisiti necessari per il riconoscimento (es., crediti erogati e/o ore di frequenza insufficienti), non sarà possibile procedere con il riconoscimento, pur in presenza di un LA approvato.

Orario di ricevimento

Pubblicato il 27/09/2018

A partire dal mese di ottobre, e per tutto il primo semestre, il docente riceverà gli studenti ogni mercoledì dalle 9:15 alle 11:15 presso la sala B di palazzo Vendramin.

Rimane confermato il ricevimento di venerdì 28 settembre alle 9:30. 

 

segui il feed