BURINI Silvia

Qualifica Professoressa Associata
Telefono C.S.A.R.: 041 234 6223 / 041 234 6227
E-mail siburini@unive.it
artnightvenezia@unive.it - Art Night Venezia
csar@unive.it - Centro Studi sulle Arti della Russia
Fax 041 234 6210
Sito web www.unive.it/persone/siburini (scheda personale)
Struttura Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali
Sito web struttura: http://www.unive.it/dip.fbc
Sede: Malcanton Marcorà
Struttura Centro Studi sulle Arti della Russia (CSAR)
Sito web struttura: http://www.unive.it/csar
Sede: Malcanton Marcorà
Incarichi Delegata del Dipartimento per comunicazione, terza missione ed eventi

Silvia Burini è direttore del Centro Studi sulle Arti della Russia CSAR dell'Università Ca' Foscari Venezia dove insegna Storia del'arte russa e  Storia comparata dell'arte contemporanea . Dal 2017 è delegata alla  terza missione, comunicazione, eventi del Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali. Dal 2018  è vice-coordinatore del dottorato internazionale in Storia delle Arti.  E' stata  Prorettore alle Produzioni Culturali e ai Rapporti con le Istituzioni Scientifiche e Culturali all’ Università Ca’ Foscari Venezia dal 2011 al 2014.  E'  stata membro  del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Bevilacqua la Masa (Venezia)  dal 2011 al 201. Fa parte  del comitato scientifico  Cyberfest – International Cyber Art Festival (San Pietroburgo). E' stato membro dell' Expert Committee of Innovation Prize – All Russian contemporary art competition, Moscow, organizzato dal National Centre of Contemporary Art (Mosca) .E' membro di SHERA, the Society of East European, Eurasian and Russian Art and Architecture.Nel 2010 ha ideato Art Night Venice, di cui è tuttora direttore artistico.

Nel 2014 è stata insignita dal presidente della Federazione Russa Vladimir Putin della medaglia Pushkin per il suo apporto alla diffusione della cultura e dell'arte russa.  Dal 2014 è membro onorario dell'Accademia delle Arti della Russia. 

Nel 2002 ha vinto il Premio internazionale arte e letteratura Sergio Polillo all’Accademia Carrara (Bergamo), nel 2011 il premio speciale della Fondazione Konchalovsky di Mosca e  nel 2018 il premio Russkij Rim a Roma per la diffusione dell'arte russa in Italia.

Laureata all'Università di Bergamo con una tesi in Storia dell'arte russa, ha conseguito il dottorato in Letterature Slave Comparate, presso l'Università degli Studi di Milano. Ha ottenuto una borsa biennale di post dottorato all'università di Genova. Ha seguito corsi di specializzazione in  storia dell'arte e semiotica  a Mosca, Tartu e San Pietroburgo. Ha usufruito di borse di studio alle università di Varsavia e di Harvard.

Si interessa dello studio comparato fra sistemi artistici (pittura e letteratura). Si occupa inoltre di semiotica  della cultura e delle arti figurative (in particolare di Jurij Lotman, di cui è anche traduttrice). Attualmente studia il realismo socialista nelle arti figurative e l'underground moscovita degli anni  Sessanta e Settanta.  In questi anni ha curato numerosi progetti di artisti contemporanei russi, tra cui Grisha Bruskin, Aleksandr Ponomarev, AES+F e italiani, tra cui  Fabrizo Plessi.

Ha curato più di cinquanta mostre di pittura russa e  molti eventi legati al cinema russo e ha ideato il festival "Ruskino" a Venezia. Ha partecipato a importanti convegni internazionali, alcuni da lei organizzati.

Dirige la collana la Prospettiva rovesciata/ Obratnaja Perspektiva e  co-dirige con Giuseppe Barbieri la collana  di cataloghi di  mostre Obraz, per la casa editrice Terra Ferma. 

 

 

 

 

 

Silvia Burini is Director of the Centre for the Studies of Russian Arts (CSAR) at  Ca’ Foscari University in Venice, where she is professor of history of Russian Art and Russian cultural history. She also teaches Contemporary Art History.  She has been Vice President for the Cultural productions and Relations with the Scientific and Cultural Institutions at University “Ca’ Foscari”  from 2011-2014,.  In 2014  she was awarded the Pushkin medal by President Vladimir Putin. She is Honorary Member of the Russian Academy of Arts from 2014. She in member of SHERA, the Society of Historians of East Europeans, Eurasian and Russian Art and Architecture.

She has been the Board of the “Fondazione Bevilacqua la Masa” in Venice from 2011-2014 and she is member of board of the “Cyberfest – International Cyber Art Festival” in Saint Petersburg. She has been a member of the Expert Committee of the “Innovation Prize – All Russian Contemporary Art Competition, Moscow”, organized by the National Centre of Contemporary Art in Moscow.In 2002 she received the “Premio internazionale arte e letteratura Sergio Polillo” from the Accademia Carrara (Bergamo), in 2011 she was awarded the special prize from the “Konchalovsky Foundation” (Moscow).

 She graduated at the University of Bergamo with a thesis in Russian Art History and earned her Ph.D. in Comparative Slavic Culture from the University of Milan. She won postdoctoral specialization at the University of Genoa. She further specialized in semiotics and history of art in Moscow, Tartu and Saint Petersburg. She received grants from the University of Warsaw and the Harvard University.

 Her main research focuses are comparative studies about semiotic systems (art and literature), and semiotics of art (in particular Yuri Lotman’s texts, which she also translated). She is currently involved in researches about Socialist Realism in art, and Moscow underground in the Sixties. She is writing a book about hybrids and monsters in Russian Contemporary Art.

 She has curated several exhibitions of Russian art, and organized screenings of  Russian films. She took part in many national and international conferences both as speaker and  scientific committee member.

 

 

 

 

Ultima modifica: 13/02/2019
Le informazioni riportate sono state caricate sul sito dell'Università Ca' Foscari Venezia direttamente dall'utente a cui si riferisce la pagina. La correttezza e veridicità delle informazioni pubblicate sono di esclusiva responsabilità del singolo utente.