Didattica innovativa e teamwork a distanza: le sfide di ALL e CLab 2020

A Ca’ Foscari i laboratori di didattica innovativa non si fermano e procedono online, proponendo ai partecipanti nuove sfide per imparare a lavorare in team anche a distanza, una skill più che necessaria al giorno d’oggi.

Il 28 aprile si è svolta la cerimonia di conclusione della seconda edizione di Active Learning Lab - Export Manager, con focus sulle strategie di internazionalizzazione delle imprese verso le filiere del mondo orientale.
Tra le sfide accolte, quella di sviluppare una strategia di marketing e comunicazione integrata per stimolare il consumo di bevande alla frutta in Giappone, o aumentare la reputazione aziendale del prodotto tessile italiano in Russia, o ancora, armonizzare l'incoming di una struttura alberghiera sulla base delle esigenze della clientela cinese.
I due gruppi di cafoscarini più meritevoli - Mitex (Denis Jurcic, Ilaria Tessaro, Elisa Cirrincione, Martina Di Maio, Lorenzo Cancelli) e Chill & Export (Pier Francesco Fiorletta Quiroga, Giada Andriollo, Teo Ortolan, Beatrice Maso, Lara Mazzucco) - si sono aggiudicati ex aequo il premio finale: un percorso online sulle competenze trasversali, erogato dal Competency Centre di Ca' Foscari. A questo riconoscimento si aggiungono le opportunità di stage in azienda per tutti i 30 partecipanti.
La cerimonia di premiazione finale si è svolta attraverso una diretta virtuale, con la  partecipazione di docenti, esperti dell'export, studenti, il Centro CISET e le imprese del territorio.
L'unicità di questa edizione del Lab organizzato dal Campus di Treviso è stata per l’appunto la trasposizione del 95% della formazione sui canali digitali come conseguenza dell'attuale emergenza sanitaria, divampata ad appena una settimana dall'avvio in aula dei laboratori. Nonostante ciò, l'output atteso è stato superato grazie a un'intensa interazione tra i team e le aziende, evidenziando l’elevata qualità nei project work presentati durante la cerimonia conclusiva.

Si è conclusa lo scorso 24 aprile anche la 6° edizione del Ca’ Foscari Contamination Lab Food-Discovery, laboratorio di didattica innovativa orientato allo sviluppo di progetti per individuare nuove culture di consumo, al fine di promuovere la qualità e l’originalità dei prodotti agroalimentari Made in Italy.
Il laboratorio ha coinvolto 51 partecipanti, tra studenti e laureati, divisi in 9 gruppi di lavoro. Le aziende coinvolte sono state: Pasta Fracasso, Bortolomiol Prosecco Superiore Valdobbiadene, Vanina Farmer, Valsana Srl, Smarties.bio.
I partecipanti di questa edizione non solo hanno dovuto affrontare le sfide didattiche proposte, ma la grave emergenza sanitaria ha anche in questo caso cambiato le modalità di svolgimento del CLab, che è stato rivisto e riprogrammato in corso d’opera

L’offerta formativa del laboratorio, erogata nella prima settimana in presenza, è traslocata online, in modo che i partecipanti potessero proseguire nello svolgimento delle attività previste e le fasi del progetto sono state organizzate interamente da remoto attraverso una modalità collaborativa e sociale.
I partecipanti hanno potuto interagire nei forum dedicati con facilitatori, consulenti, docenti e tutto lo Staff, fruire di video-lezioni su Moodle, confrontarsi grazie a videoconferenze di gruppo, seguire moduli di public speaking e storytelling in video-lezione, co-creare materiali destinati ai canali social del Contamination Lab.
L’evento di chiusura si è svolto in videoconferenza, con la presenza virtuale di tutti i partecipanti al Food Discovery, lo Staff del CLab e i referenti delle aziende partner. Tra le 9 proposte presentate, la commissione ha decretato vincitore il progetto del Gruppo 7-Amarcord: 'MyGrandmaSpoon' si propone di facilitare lo scambio di valori e conoscenze culinarie tra due generazioni, ossia “nonni” e “nipoti”, i quali, sulla base di interessi comuni, vengono abbinati dalla piattaforma per incontrarsi e cucinare insieme. Il progetto nasce dall’idea di conservare nel tempo ricordi e tradizioni di cui il cibo è veicolo.

Francesca Favaro