I progetti per l’Erasmus+: pieno di voti in Commissione Europea

Un nuovo risultato di eccellenza per Ca’ Foscari: la Commissione Europea ha approvato con un punteggio di 100/100 le proposte dell’Ateneo per la European Charter for Higher Education (ECHE) relativa al settennio 2021/2027, il programma che sostiene la mobilità Erasmus+ degli atenei.

Il progetto cafoscarino per l'ottenimento della nuova ECHE era stato presentato nel maggio 2020, con l'approvazione dell'allora Rettore, Prof. Michele Bugliesi e della Prorettrice alle Relazioni Internazionali, Prof.ssa Tiziana Lippiello.

La Commissione Europea ha mostrato di apprezzare gli obiettivi di Ca’ Foscari e le azioni che metterà in campo nei prossimi anni in favore della mobilità studentesca: l’incremento della digitalizzazione e semplificazione dei processi e sviluppo di mobilità virtuali e blended, una sempre maggiore inclusione dei partecipanti alla mobilità, una particolare attenzione alla sostenibilità ambientale.

Ca’ Foscari si impegna inoltre a porre particolare attenzione alla scelta dei partner in base a standard qualitativi e a favorire anche la mobilità del personale tecnico amministrativo e docente, con l’obiettivo di averne anche un riconoscimento formale di carriera, mentre per gli studenti si lavorerà affinché abbiano un riconoscimento formale di Crediti Formativi per le attività di ricerca ai fini della tesi svolte durante la mobilità.

In un’ottica di progressiva digitalizzazione, Ca’ Foscari si impegnerà infine a promuovere l'impegno civico tra i partecipanti e l’utilizzo dell'Online Learning Agreement, della Erasmus App e della European Student Card.

Se vuoi saperne di più sui programmi Erasmus+ di Ca' Foscari visita la pagina web dedicata sul sito di Ateneo.

Federica Ferrarin