Centro Interuniversitario di Studi Veneti (CISVe)

Al Centro Interuniversitario di Studi Veneti (CISVe) aderiscono l’Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti (che mette a disposizione gli spazi per la sede), la Regione del Veneto e le Università Ca’ Foscari, Padova, Verona, Trento e Trieste (sede amministrativa Ca’ Foscari).

La sua attività è di carattere principalmente scientifico: negli anni il CISVe si è occupato di organizzazione di convegni e giornate di studio, di promozione della produzione intellettuale (tre collane vitali – Biblioteca Veneta, Carte del Contemporaneo, Poliana – e una rivista, «Quaderni veneti», ora nuova serie digitale), e ha svolto anche attività di consulenza per la Regione nell’ambito della promozione delle azioni culturali sull’emigrazione veneta e delle politiche linguistiche.

Il settore che attualmente promette sviluppi molto importanti è quello dell’Archivio “Carte del Contemporaneo”, dedicato ai lasciti documentari di scrittori, artisti e intellettuali del Novecento veneto.

La sua attività si sta muovendo, oltre che sul versante dell’acquisizione documentale, sul piano della conservazione/diffusione digitale dell’informazione culturale; sono in corso d’opera un progetto per la messa on line del catalogo dell’archivio all’interno della piattaforma nazionale Archivi del Novecento, e uno in collaborazione con la Regione Veneto per la digitalizzazione del patrimonio fotografico dell’archivio. Tali attività aprono a significative collaborazioni istituzionali: la Regione Veneto è il primo partner dell’archivio e contribuisce in maniera significativa e regolare sul piano economico; è in via di approntamento un protocollo formale di collaborazione con l’Università di Padova per la creazione di un network archivistico digitale di taglio universitario.

Contatti

Gli Archivi "Carte del Contemporaneo" sono collocati nei locali del Centro Interuniversitario di Studi Veneti, nella sede di Ca' Bottacin (ingresso Ca' della Frescada, Dorsoduro 3912, Calle Crosera, 30123 Venezia). Il materiale librario del fondo Zolli è ancora depositato nella sede di Palazzo Minich, insieme alla biblioteca del CISVe, in attesa di trasferimento.

Per accedere alle "Carte del Contemporaneo" è necessario fissare un appuntamento tramite e-mail o telefono (prof.ssa Tamiozzo: tel. 041 234 7250;  tamisil@unive.it). Il servizio bibliotecario è temporaneamente sospeso.

Direttore: Tiziano Zanato
Responsabile degli Archivi delle Carte del Contemporaneo al CISVe: Silvana Tamiozzo
Collaboratori: Antonio DianoMonica GiachinoSamuela Simion

Last update: 12/11/2018