M'illumino di meno

Dal 2009 l'Università Ca' Foscari Venezia aderisce a "m'illumino di meno", la campagna nazionale sul risparmio energetico promossa dal programma radiofonico Caterpillar. Ogni anno vengono svolte numerose iniziative per sensibilizzare tutta la comunità cafoscarina al tema della razionalizzazione dei consumi dell'energia.

Quest'anno Ca' Foscari ha partecipato per il decimo anno alla campagna nazionale con diverse iniziative, coinvolgendo direttamente docenti, personale tecnico amministrativo, studenti e tutta la comunità cittadina per sensibilizzare sui temi del risparmio energetico e della mobilità sostenibile.

Quest'anno le iniziative sono state realizzate con il coinvolgimento attivo dell'Università Iuav di Venezia e il Distretto Veneziano della Ricerca e dell'Innovazione per un'azione condivisa a livello territoriale e nazionale, rientrando tra le inziative realizzate a livello di RUS - Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile.


Cambia passo!

L'edizione di quest'anno era dedicata in particolar modo alla bellezza del camminare e dell'andare a piedi, per questo è stata realizzata, giovedì 22 febbraio, una camminata tra le sedi degli Atenei veneziani, promossa dalle università Ca’ Foscari e Iuav, per promuovere stili di vita sostenibili e ridurre il nostro impatto sull’ambiente!

La camminata ha avuto inizio presso il cortile della sede centrale dell'Università Ca' Foscari coprendo una lunghezza complessiva di circa 3 km, passando per alcune delle diverse sedi dei due Atenei veneziani, fino ad arrivare al chiostro della sede centrale dell'Università Iuav ai Tolentini, dove si è conclusa con un piccolo aperitivo a lume di candela.
L'iniziativa era aperta a tutta la comunità universitaria e cittadina.

Approfondimenti

Allegati


La tua idea per rendere Ca' Foscari più sostenibile!

In occasione della campagna nazionale "M'illuminio di meno" tutta la comunità cafoscarina - docenti, personale e studenti - ha avuto la possibilità di proporre fino al 23 febbraio 2018 una o più idee per rendere l'abituale sede di studio/lavoro più sostenibile da un punto di vista energetico e di riduzione dei consumi (acqua, energia elettrica, gas, ecc).

Tutte le proposte sono state vagliate da un team di esperti che ha valutato la fattibilità, l'impatto sulla riduzione dei consumi, e il livello di coinvolgimento della comunità. I primi di marzo verrà nominato il vincitore, che riceverà un premio a tema sostenibilità!

Premiazione

Al concorso hanno partecipanto in molti tra docenti, studenti e personale. In base ai requisiti richiesti, sono stati nominati vincitori ex aequo Enrico Costa, dipendente dell'Ateneo, con la proposta "double the LED" incentrata sul risparmio energetico e Lorenzo Brutti studente del corso di laurea magistrale in Informatica - computer science, con un sistema di monitoraggio della salubrità delle aule basato sui principi dell'eco-feedback.

In premio uno zaino solare, con un pannello solare integrato che consente di ricaricare il cellulare, la macchina fotografica o qualsiasi altro dispositivo elettronico in qualsiasi occasione.


Lezioni a lume di candela e azioni di sostenibilità

Anche quest'anno i docenti che hanno avuto lezione nella settimana dal 19 al 23 febbraio sono stati invitati a tenere un quarto d’ora di silenzio energetico, durante il quale hanno spento tutte le luci e i dispositivi elettronici, per svolgere gli insegnamenti a lume di candela: un gesto simbolico per sensibilizzare e avvicinare gli studenti ai temi della sostenibilità e del consumo energetico.

Anche il personale tecnico amministrativo ha partecipato liberamente all’evento scegliendo un’azione di sostenibilità per ridurre il proprio impatto energetico.


Comportamenti sostenibili

Durante la settimana dal 19 al 23 febbraio, è stata realizzata una campagna di comunicazione sui principali social network (Facebook e Twitter) per promuovere comportamenti sostenibili, attraverso consigli pratici da attuare quotidianamente.

Ogni giorno è stata promossa un’azione da adottare per ridurre il proprio impatto sull’ambiente in termini di riduzione dei consumi energetici, semplici gesti che se messi in pratica ogni giorno, possono contribuire a ridurre lo spreco di energia, aiutando l'ambiente.


Le sedi di Ca' Foscari

Come ogni anno l'Ateneo ha spento simbolicamente tutte le luci non necessarie delle sedi nella giornata di venerdì 23 febbraio, dalle 18.00 alle 19.30.



Edizioni passate

Last update: 27/09/2018