Laboratorio di Didattica dell'InterComprensione romanza (DICRom)

Obbiettivi

  • Studio e sperimentazione dell’intercomprensione scritta e orale

    •  come facoltà linguistica 
    • come strategia di comprensione linguistica e culturale
    • come approccio e metodologia didattica

  • Creazione di strumenti didattici per l’intercomprensione scritta e orale
  • Formazione per adolescenti e adulti in ambito scolastico, universitario e aziendale e per docenti

Direttrice: Marie-Christine Jamet

Collaboratrici: Marcella Menegale, Annalisa Tombolini

Il Laboratorio di Didattica dell’ Intercomprensione tra lingue romanze svolge ricerca e formazione;
fa parte dell’ Associazione Internazionale per la Promozione dell’Intercomprensione a Distanza (APICAD);
sulla scia della politica linguistica dell’Unione Europea e del Consiglio dell’Europa
sperimenta nuove metodologie didattiche
per lo sviluppo del plurilinguismo, con la volontà di preservare le diversità linguistiche e culturali e per lo sviluppo delle capacità cognitive e metacognitive degli apprendenti.

Apicad, Association internationale pour la promotion de l'intercompréhension à distance

Collaborazioni e soggetti aderenti

Al laboratorio collaborano i docenti: Paolo Balboni, Fabio Caon, Vanessa Castagna, Eugenia Sainz, Iulia Zegrean, Alberto Morales, Marcela Calabia, Barbara d'Annunzio


Che cos'è l'Intercomprensione

“L’intercomprensione è una forma di comunicazione in cui ciascuno usa la propria lingua materna e capisce quella dell’altro”.

Doyé, P., Intercomprehension , Coucil of Europe, 2005.

Fabio Caon intervista Marie-Christine Jamet, EL.LE,2, 2012


Risorse utili

Alcuni documenti europei di riferimento:

Alcuni strumenti per insegnanti, studenti e studiosi:


Ricerca

Progetti in corso

  • Intercomprensione orale tra lingue romanze: una ricerca-azione su strategie, emozioni ed implicazioni didattiche, 2014-2017

    Obiettivo generale del progetto: delineare percorsi didattici per rafforzare le competenze di comprensione orale in una situazione di apprendimento simultaneo di tre lingue romanze: francese, spagnolo e portoghese. I partecipanti sono studenti adulti italofoni che conoscono almeno un’altra tra le lingue proposte.

    Ricercatrice: Annalisa Tombolini

origine e obiettivi del progetto

Origine e obiettivi del progetto

Le ricerche e i progetti didattici sull’intercomprensione si sono sviluppati a partire dagli anni 90 sostenuti dall’Unione Europea ed erano soprattutto centrati sullo sviluppo delle competenze ricettive nella lingua scritta. Tuttavia, oggi la necessità di migliorare le competenze ricettive del discorso orale e la capacità di interagire pur parlando ciascuno la propria lingua risponde alle esigenze di un modo di vita centrato sulla mobilità delle persone e sulla rapida circolazione delle informazioni. La capacità di intercomprensione di una lingua simile alla propria lingua madre, ma mai formalmente appresa, è utile per esempio per seguire una riunione, un corso, una conferenza, un discorso politico, per informarsi ascoltando una trasmissione radiofonica o televisiva.

Il progetto intende sviluppare le linee di ricerca suggerite da Claire Blanche Benveniste (2009), nota linguista francese specialista di intercomprensione e del discorso orale. Se ricerche precedenti (Jamet, 2007) hanno dimostrato l’esistenza dei presupposti dell’intercomprensione orale a prescindere da un intervento didattico, questo progetto di ricerca intende definire il miglior metodo possibile per accelerare la predisposizione naturale all’intercomprensione .

Metodologia

Dal 2014 al 2017 la ricerca azione coinvolge una docente-ricercatrice e gli studenti dei corsi sperimentali di intercomprensione orale che si sono svolti presso il CLA dell’Università Ca’ Foscari. I corsi sono stati oggetto di diversi studi di caso i cui dati sono in fase di analisi e hanno già fornito dei risultati interessanti sulle principali difficoltà e strategie durante l’ascolto di tre lingue romanze: portoghese, spagnolo e francese. Sulla base dei risultati emersi dalla percezione dei partecipanti, si potranno delineare nuovi scenari didattici per facilitare la comprensione e l’intercomprensione orale.

  • Evaluation des compétences en intercompréhension : réception et interactions plurilingues, 2016-2019

    EVAL-IC 


    Ricercatrice: Prof.ssa Marie-Christine Jamet

Progetti conclusi

  • À l’écoute du français. La compréhension de l’oral dans le cadre de l’intercompréhension des langues romanes, 2007, Marie-Christine Jamet
  • Redinter  Rete europea di intercomprensione, 2008

Formazione

Il laboratorio DICRom fornisce formazione, sulla base delle ricerche e degli studi nel settore della didattica delle lingue e dell’intercomprensione, e si rivolge in particolare a scuole, università, istituzioni, aziende.

Per richiedere una proposta formativa adeguata ai propri bisogni, scrivere a   dicrom@unive.it;

Tipologia di corsi:

Corsi di intercomprensione scritta: l’obiettivo è lo sviluppo della competenza di lettura in cinque lingue romanze, portoghese, spagnolo, catalano, italiano, francese su testi tratti dalla stampa riguardanti tematiche generali di attualità. Durata: 20 ore in presenza; 4 ore di auto-apprendimento, presso il Centro Linguistico di Ateneo.

Corsi di intercomprensione orale: l’obiettivo è lo sviluppo della competenza di ascolto in portoghese, spagnolo, francese, italiano su vari temi di attualità attraverso la visione di brevi filmati. Durata: 20 ore in presenza; 4 ore di auto-apprendimento presso il Centro linguistico di Ateneo.

Corsi conclusi

Dal 2013 al 2017 : corsi di intercomprensione scritta rivolti a Dottorandi in Studi storici, geografici e antropologici dell’Università di Padova per lo sviluppo delle capacità di lettura di testi specialistici in due o tre lingue romanze.

Da settembre a dicembre 2016: Romanofonia e cinema , progetto di formazione a distanza attraverso la piattaforma on line di Miriadi. Un esempio di attività sul tema dell’ascolto a partire dalla visione di cinque film in quattro lingue romanze:  Ci vuole ascolto : attività per facilitare l’intercomprensione orale.

Slides corsi conclusi

 

 

icoMondolatino: lezione-concerto multi linguistica
6/3/2012
6.2 M

Progetti Internazionali

  • L’Università Ca’ Foscari è partner di MIRIADI  (Mutualisation et innovation pour un réseau de l'intercompréhension à distance, 2012-2015) che ha realizzato una piattaforma per l’apprendimento dell’intercomprensione on line e che contiene:

    • uno spazio di formazione in intercomprensione on line
    • una raccolta di attività in intercomprensione (BAI) destinata ai formatori
    • due quadri di riferimento per la didattica dell’intercomprensione
    • una rete per la ricerca di partner per la creazione di sessioni di formazione on line  

  • EVAL-IC: progetto europeo per la valutazione delle competenze in intercomprensione, in ricezione e in interazione plurilingue, 2016-2019
Miriadi, Mutualisation et innovation pour un Réseau de l'Intercompréhension à Distance

  • L’Università Ca’ Foscari è partner di MIRIADI  (Mutualisation et innovation pour un réseau de l'intercompréhension à distance, 2012-2015) che ha realizzato una piattaforma per l’apprendimento dell’intercomprensione on line e che contiene:

    • uno spazio di formazione in intercomprensione on line
    • una raccolta di attività in intercomprensione (BAI) destinata ai formatori
    • due quadri di riferimento per la didattica dell’intercomprensione
    • una rete per la ricerca di partner per la creazione di sessioni di formazione on line  

  • EVAL-IC: progetto europeo per la valutazione delle competenze in intercomprensione, in ricezione e in interazione plurilingue, 2016-2019