Meet our ERC grantees 
Risultati della ricerca

finanziamenti European Research Council (ERC) supportano i migliori ricercatori di qualsiasi nazionalità e in qualsiasi fase di carriera che vogliano realizzare un progetto di ricerca di frontiera.  ERC incoraggia proposte che superino le tradizionali barriere tra discipline e che propongano idee pionieristiche su temi emergenti, o applicazione di approcci innovativi e poco convenzionali.

L'Ufficio Ricerca Internazionale è disponibile a fornire orientamento, informazioni e supporto nella redazione delle proposte progettuali.

Ecco i nostri grantees:

Chiara Bonfiglioli

WO-NAM - Women and Non-Alignment in the Cold War era: biographical and intersectional perspectives

 

WO-NAM fornirà approfondimenti cruciali sulla storia della partecipazione delle donne al Movimento dei Paesi Non Allineati durante l’era della Guerra Fredda, studiando i ruoli delle leader donne, dei movimenti delle donne e delle organizzazioni delle donne. Ridefinirà le interpretazioni esistenti della storia e della storiografia della Guerra Fredda conducendo ricerche innovative sul significato delle reti dei Paesi Non Allineati nel dare forma ai dibattiti transnazionali sui diritti delle donne all’interno delle istituzioni internazionali. WO-NAM attingerà a collezioni d’archivio ricche e diversificate sull’attivismo femminile concentrandosi sui casi studio di Jugoslavia, Egitto, Tunisia, India e Cuba. Prendendo come punto di osservazione le reti di donne non allineate, WO-NAM è il primo progetto ad affrontare il modo in cui leader e attiviste donne dell'Est e del Sud del mondo sono intervenute in una varietà di istituzioni internazionali che facevano parte o erano affiliate alle Nazioni Unite, al fine di dare forma ai dibattiti in corso sui diritti delle donne, sulla pianificazione familiare e sullo sviluppo.

Giulia Zanini

PregDaT - Pregnancy Dating Challenges: Technologies and Unequal Geographies of Abortion and Childbirth Care

La datazione della gravidanza, ovvero la valutazione della durata della gestazione, è considerata la fase più importante nella gestione di qualsiasi gravidanza per l'assistenza ostetrica e neonatale. Sebbene considerata una procedura standard, la datazione in gravidanza varia notevolmente in termini di accuratezza e metodi, a seconda dei servizi e dei paesi, e dipende dalle tecnologie, dalle risorse e dalle competenze delle persone coinvolte. In questo processo, la conoscenza incorporata delle donne incinte viene spesso ignorata in quanto inaffidabile. Nonostante le conseguenze importanti e in grado di cambiare la vita, la datazione in gravidanza rimane in gran parte indiscussa nelle scienze sociali e nella letteratura medica e sanitaria pubblica. Ciò ha profondi effetti sul modo in cui la gravidanza è stata teorizzata e studiata empiricamente, nonché sulle disposizioni legali e sulla pratica clinica. Il progetto trasformerà i paradigmi esistenti di comprensione e studio della gravidanza e della riproduzione, esponendone gli aspetti socio-tecnici e politici ed esplorando se e come questi generano un accesso ineguale all'interruzione di gravidanza e all'assistenza al parto.

Matteo Pasquinelli

AIMODELS - The Culture of Algorithmic Models: Advancing the Historical Epistemology of Artificial Intelligence

Il progetto propone un’epistemologia alternativa dell’intelligenza artificiale (IA). Sostiene che ciò che è in gioco nell’intelligenza artificiale non è la sua somiglianza con la razionalità umana (antropomorfismo), ma la sua differenza epistemica. Piuttosto che speculare in astratto sulla possibilità che una macchina possa “pensare”, il progetto affronta una questione storica: qual è la forma logica e tecnica dell’attuale paradigma dell’intelligenza artificiale, l’apprendimento automatico, e qual è la sua origine? Il progetto fa risalire le origini dell’apprendimento automatico all’invenzione della modellazione algoritmica che prese forma nella ricerca sulle reti neurali artificiali della metà degli anni ’50, e registra che una storia ed un’epistemologia coerenti di questo artefatto rivoluzionario sono ancora disponibili. ancora disperso. Attraverso il consolidamento di una teoria modello dell’IA, la ricerca favorirà la ricezione dell’IA in generale e in campi quali le discipline umanistiche digitali, l’informatica scientifica, la robotica e l’etica dell’IA, tra gli altri. 

Valentina Bonifacio

CowDom - Between domestication and ferality: cattle-human relationships in the making of post-colonial South-American society

Sebbene l’influenza delle relazioni uomo-bovini sulla società sia stata oggetto di studio fin dagli albori della disciplina antropologica, lo studio del loro coinvolgimento con le ideologie coloniali e della loro influenza sulla società sudamericana sta appena iniziando a prendere forma. Cow-Dom confronterà diverse forme di relazioni uomo-bovino concentrandosi su configurazioni relazionali opposte del processo di addomesticamento: i bovini selvatici da un lato e i cosiddetti bovini razzialmente "migliorati" dall'altro - in alcuni dei paesi sudamericani con la produzione bovina più intensiva (Argentina, Brasile, Colombia e Paraguay). Il progetto stabilirà un quadro teorico innovativo per analizzare le relazioni uomo-bovini in un contesto postcoloniale e incorporerà strumenti di ricerca sperimentale come la realizzazione di video e la collaborazione con un museo di arte contemporanea in Sud America.

Annick Payne

CAncAn - Communication in Ancient Anatolia

Il progetto si concentra sulle modalità comunicative di tre culture anatoliche, Lidi, Luvi e Frigi, ca. 1200–546 a.C., che vivendo in territori adiacenti erano in contatto tra loro. Il progetto sarà il primo a studiare insieme le fonti interne ed esterne di altri testi classici e del Vicino Oriente antico, utilizzando un approccio semiotico e narratologico combinato che esamina la struttura del testo, i processi di creazione di significato, comunicazione e trasmissione. I testi e i loro supporti materiali non solo generano e scambiano significato, ma conservano anche informazioni sui processi comunicativi nel contesto di ambiti specifici. La lettura di questi testi consentirà una nuova visione dei parametri formativi delle società antiche, in particolare dei valori, dei modelli cognitivi, dei bisogni e delle motivazioni dei partecipanti. Ciò segna un fondamentale passaggio dalle letture tradizionali basate sugli eventi verso un’analisi delle credenze e del comportamento. Per la prima volta concetti di semiotica e narratologia, che sono stati sviluppati per lo studio del mondo moderno, saranno applicati allo studio di questi testi antichi. Il progetto fornirà nuovi dati per comprendere le identità antiche e moderne e il potenziale delle differenze culturali. 

Helen Foxhall Forbes

SSE1K - Science, Society and Environmental Change in the First Millennium CE

Il progetto SSE1K aprirà la strada a un approccio multidisciplinare e interdisciplinare, incentrato su queste domande: in che modo gli esseri umani hanno sperimentato e percepito le variazioni ambientali e climatiche attraverso il Mediterraneo nel primo millennio d.C. e come hanno risposto sia intellettualmente che socialmente a queste condizioni mutevoli? Finanziato da un ERC Consolidator Grant,  SSE1K affronta sfide significative per lo studio collaborativo del cambiamento climatico che devono ancora essere completamente affrontate: indagherà come la circolazione della conoscenza e l'adattabilità si intersechino con la sostenibilità e la resilienza nelle società premoderne, e come le percezioni umane e le modalità di pensiero abbiano plasmato le risposte sociali, politiche o religiose ai cambiamenti ambientali/climatici. 

Alessio Rovere

WARMCOASTS - Sea level and extreme waves in the Last Interglacial

Di quanto si è innalzato il livello del mare nell’ultimo interglaciale (117-130 mila anni fa)? Ci sono state variazioni rapide? Ci sono state tempeste marine più intense di quelle che osserviamo oggi? Finanziato da un ERC Starting Grant, un gruppo di ricercatori composto da geologi e modellisti lavorerà per rispondere a queste domande, integrando approcci tipici della geologia di campo con modelli geologici e idrodinamici. Migliorando la conoscenza dei processi costieri relativi all’ultimo interglaciale, l’ultimo nella storia geologica in cui il clima era più caldo di quanto lo sia attualmente, si otterrà un buon analogo per capire come la Terra potrebbe rispondere ad ulteriori innalzamenti di temperatura.

Nicola Prezza

Compressed Indexes for Regular Languages with Applications to Computational Pan-genomics

Il progetto di ricerca, finanziato da un ERC Starting Grant, ha come obiettivo lo studio di algoritmi e strutture dati efficienti per processare grosse quantità di dati strutturati (grafi etichettati e linguaggi regolari) in modo da accelerare le ricerche all'interno di essi. Le tecniche sviluppate troveranno applicazioni nello sviluppo di algoritmi per cercare mutazioni nel DNA; le differenze esistenti nei genomi di una popolazione (per esempio, tutti i genomi umani) possono infatti essere modellate come un (enorme) grafo, all'interno del quale la ricerca di "percorsi" identifica una particolare mutazione.

Caterina Tarlazzi

Polyphonic Philosophy: Logic in the Long Twelfth Century (c.1070-1220) for a New Horizon in the History of Philosophy

Il progetto si concentra su un insieme di commenti logici scritti in latino tra il 1070 e il 1220, l’affascinante periodo di scuole e discussioni da cui emergerà poi l’università. A partire dallo studio di 35 manoscritti disseminati in biblioteche di tutta Europa e di un corpus unico di trascrizioni preliminari già realizzate, il team del progetto cercherà di comprendere, anche elaborando nuovi concetti storiografici, lo speciale modo di fare filosofia che questi testi testimoniano: una filosofia "polifonica", che non è il prodotto di un singolo individuo, ma delle interazioni fra molte "voci" diverse (quella del testo commentato, e dei diversi commentatori e delle loro discussioni).

Roberta Raffaetà

HealthXCross - Remaking Health in a Microbial Planet by Crossing Space, Time, Species and Epistemic Cultures through Data

Recenti studi di bioinformatica mostrano l’esistenza di una comunità ecologica di batteri e virus - il cosiddetto microbioma - che vive dentro, sopra e attorno a noi esseri umani. Si è scoperto che i microbi influenzano la salute umana in maniera profonda mettendola in relazione con la salute dell’ambiente. Rimane però ancora da analizzare come questi studi stiano riconfigurando il concetto di salute e le pratiche sanitarie. Questo è l’obiettivo di HealthXCross, uno studio etnografico su come gli scienziati producono conoscenza e innovazione grazie a piattaforme di ricerca interdisciplinari e transnazionali che raccolgono e analizzano dati sul microbioma, aggregandoli oltre le convenzionali categorizzazioni di tempo, spazio e specie, al fine di produrre delle simulazioni relative alla salute sia umana che ambientale. HealthXCross esplorerà etnograficamente le implicazioni che derivano dal considerare l’ambiente come un corpo (e viceversa). L’analisi verterà sulla tensione tra gli effetti emancipatori e quelli distopici della dissoluzione dei confini convenzionali tra i corpi umani e l’ambiente. Con questo obiettivo, il progetto esaminerà come alcune piattaforme di ricerca 1) riconfigurano concetti di diversità biologica attraverso tecnologia di big data e AI; 2) creano ed emergono da configurazioni spaziotemporali diverse (Nord e Sud globale) 3) danno forma a nuove soggettività, pratiche e policy in sanità. HealthXCross utilizzerà un design partecipativo con gli scienziati, coinvolgendoli nella definizione di ciò che significhi essere umani in un pianeta interdipendente e in tempi di profonda transizione ecologica, socio-tecnica e sanitaria.

Sito web: HealthXCross

Jasenka Gudelj

AdriArchCult - Architectural Culture of the Early Modern Eastern Adriatic

Tra il XV e il XVIII secolo le ripartizioni politiche tra la Serenissima, il regno Ungaro-croato, gli Asburgo, gli Ottomani e la Repubblica di Ragusa (Dubrovnik) trasformarono l’Adriatico orientale in un vasto arcipelago, in quanto persino le città costiere di terraferma rimasero divise dall’entroterra. Questo processo innescò la formazione di un mercato architettonico fluttuante e flessibile che funzionava in un contesto multilingue e multiconfessionale. Il progetto AdriArchCult produrrà uno studio complessivo della cultura architettonica della regione, esaminandone la sfera politica, religiosa, cognitiva e pratica, superando le divisioni delle storiografie in diverse lingue e gli approcci tradizionali basati sul paradigma nazionale o di centro/periferia. Ne risulterà una visione innovativa e dinamica della produzione architettonica di una regione che collega le varie facce della cultura europea.

Sito web: AdriArchCult

Joseph Sanzo

EJCM - Early Jewish and Christian Magical Traditions in Comparison and Contact

Questo progetto interdisciplinare contribuirà allo studio sulla magia nell'area del Mediterraneo e nelle relazioni giudeo-cristiane durante il periodo tardo antico (III - VII sec. d.C.), fornendo una prima analisi comparativa di antichi testi magici e oggetti di origine ebraica e cristiana (es. amuleti, ciotole per incantesimi). In particolare, il progetto EJCM si focalizzerà sulle similitudini, le differenze e i contatti tra questi diversi tipi di tradizione, concentrandosi su cinque aree centrali alla pratiche magiche: testi biblici e tradizioni; nomi e titoli sacri; guarigione e protezione da entità demoniache all'interfaccia tra risorse letterarie e materiali; rapporti parola-immagine-materia e riferimenti a rituali proibiti. EJCM farà quindi luce sulle dinamiche relative all'assimilazione religiosa, alla cooperazione e alla differenziazione nelle vite quotidiane di antichi ebrei e cristiani.

Olga Tribulato

PURA - PURism in Antiquity: Theories of Language in Greek Atticist Lexica and their Legacy

Nei periodi in cui l’identità nazionale o culturale è percepita a rischio, la lingua viene spesso vista come soggetta a decadimento o addirittura in pericolo, facendo quindi nascere il desiderio di “salvarla” dall'evoluzione naturale e da infiltrazioni straniere. Questo fenomeno comune, conosciuto come purismo linguistico, si può trovare già a partire dall'antichità, quando i greci provarono a riportare in auge la lingua greca post-classica, rappresentata dall'attico, il dialetto dell'Atene classica, simbolo ideale della loro cultura. Il progetto PURA produrrà uno studio diacronico delle teorie puriste greche e dei manoscritti a loro difesa: dalla Grecia del II sec., passando attraverso la Bisanzio medievale, fino ad arrivare all'Italia del Rinascimento. Il team di ricerca adotterà una metodologia multidisciplinare, combinando linguistica, filologia, studi bizantini e codicologia per restituire uno studio inedito e innovativo sulla storia culturale e l'importanza del Purismo Greco.

Gentilcore

David Gentilcore

Water-Cultures - The Water Cultures of Italy, 1500-1900

Questo progetto, finanziato da un ERC Advanced Grant, propone un nuovo modo di scrivere la storia, con l'acqua posta al centro. Il concetto di “Water Cultures” si basa sull’intreccio sinergico di cinque filoni di ricerche: le credenze simboliche e le pratiche associate all’acqua; la circolazione e l'evoluzione dei saperi legati all'acqua e alle malattie associate ad essa; la gestione dei sistemi idraulici e delle risorse idriche delle grandi città; il paesaggio idraulico delle aree rurali; le professioni e i mestieri legati all’acqua e al suo utilizzo. Si è scelta l’Italia come “case study”, per la ricchezza dei suoi archivi e la varietà sociale, politica e geografica che offre, e un approccio di lunga durata per meglio identificare elementi di continuità e di cambiamento.

Enrica De Cian

Enrica De Cian

ENERGYA - Energy use for Adaptation

Il progetto (ERC Starting Grant) esplorerà come potrebbe variare il nostro bisogno di energia futuro per far fronte ai cambiamenti climatici, in particolare all'aumento della temperatura media e all'intensificarsi di eventi estremi. Inoltre, valuterà le implicazioni di questa domanda di energia dettata dal clima su aspetti cruciali come reddito e disuguaglianze.  Tutto ciò richiederà l'analisi dei cambiamenti avvenuti negli ultimi decenni, l'utilizzo di scenari climatici per i prossimi, e l'elaborazione di una grande mole di informazioni su clima, economia, società. Lo studio avrà una portata globale e interesserà anche i paesi europei, ma si focalizzerà su alcuni paesi emergenti per i quali la sfida presenta ancora molte incognite: India, Indonesia, Brasile e Messico. Enrica De Cian realizzerà il progetto guidando un team di sei persone, tra ricercatori ed esperti dei vari paesi.

Sito web: EnergyA

Emiliano Fiori

Emiliano Fiori

FLOS – Florilegia Syriaca. The Intercultural Dissemination of Greek Christian Thought in Syriac and Arabic in the First Millennium CE

Tra l’VIII e il X secolo i cristiani di Mesopotamia dovettero affrontare la sfida di un confronto intellettuale con l’Islam all’interno del califfato musulmano. Da una parte essi ricorsero alla creazione di vaste raccolte di fonti cristiane greche in traduzione siriaca, i florilegi, per preservare e riconfigurare il patrimonio del pensiero cristiano dei secoli precedenti; dall’altra iniziarono a scrivere anche in arabo per polemizzare direttamente con gli intellettuali musulmani, ma anche con cristiani di altre confessioni e con gli ebrei. FLOS studierà per la prima volta i florilegi siriaci, giunti fino a noi in antichi manoscritti del primo millennio, e indagherà come il percorso di lettura del pensiero cristiano greco in queste raccolte abbia influenzato i contenuti della polemica interconfessionale e interreligiosa dei primi secoli dell’Islam in medio Oriente.

Maggiori informazioni: Participant Portal

Stefano Bonetti

MAGNETIC-SPEED-LIMIT - Understanding the speed limits of magnetism

Nell'ultimo decennio, i ricercatori sono stati in grado di osservare dinamiche di magnetismo nei materiali su scale temporali dei femtosecondi (1 femtosecondo = 0.000.000.000.000 001 s). Questo ha aperto la possibilità di elaborare l’informazione digitale ad una velocità molto più alta rispetto a quella di oggi, consumando anche molta meno energia. La comprensione della fisica relativa a questo fenomeno è, tuttavia, ancora parziale. La recente comparsa di due nuovi tipi di luce, terahertz a banda larga e raggi X generati da laser a elettroni liberi, ha fornito ai ricercatori un nuovo set di capacità per affrontare questa sfida. Questo progetto ERC utilizzerà queste nuove tecniche per ottenere una visione comprensiva del magnetismo ultraveloce. L'obiettivo del progetto (ERC Starting Grant) è far progredire la comprensione dei limiti di velocità del magnetismo e gettare le basi per la tecnologia di domani.

Maggiori informazioni: Participant Portal

Pietro Daniel Omodeo

Pietro Daniel Omodeo

EarlyModernCosmology - Institutions and Metaphysics of Cosmology in the Epistemic Networks of Seventeenth-Century Europe

Questo progetto di ricerca, finanziato da un ERC Consolidator Grant, propone un raffronto dei contesti politico-confessionali sottesi ai dibattiti cosmologici che ebbero luogo in ambito protestante e cattolico durante la prima età moderna, mettendone in luce contesti istituzionali, politici e ideologici. La scienza moderna vi emerge quale terreno ideologico di scontri confessionali; la cornice è quella di lotte per l’egemonia culturale determinate da fratture politico-culturali. Si analizza come le forme e i contenuti del sapere furono determinati, rimodellati e trasformati in un processo di circolazione entro network mobili di intellettuali e accademici. Tale studio comparativo mira ad una rivalutazione epistemologica dei punti di forza e delle debolezze delle reti intellettuali moderne. Al contempo, la loro ricostruzione storica fornirà materiale per un’adeguata comprensione dei meccanismi di transfer e circolazione scientifica in generale.

Sito web: Early Modern Cosmology

Renata Sõukand

Renata Sõukand

DiGe: Ethnobotany of divided generations in the context of centralization

Finanziato da un ERC Starting Grant, il progetto ha l’obiettivo di creare una comprensione avanzata dei processi di cambiamento nell'uso popolare delle piante come cibi e medicinali. Saranno condotti quattro casi di studio nell’ambito di minoranze etniche che per periodi più brevi o più lunghi sono state soggette a varie influenze che hanno modificato il loro impiego delle specie vegetali. Il team di ricerca si prefigge di prevedere la portata e la profondità dei cambiamenti che si verificano nella conoscenza etnobotanica e creare una piattaforma per lo sviluppo di strumenti educativi mirati al mantenimento e uso sostenibili delle risorse vegetali locali per la salute e il benessere delle persone.

Maggiori informazioni: Participant Portal

Sabrina Marchetti

Sabrina Marchetti

DomEQUAL: A Global Approach to Paid Domestic Work and Social Inequalities

Grazie a un ERC Starting Grant, la ricercatrice si concentrerà sul rapporto tra globalizzazione e disuguaglianza sociale, attraverso uno studio sul lavoro domestico retribuito che coinvolgerà 9 paesi situati in 3 continenti. La ricerca prenderà in considerazione lavoratori e lavoratrici, che occupano un ruolo importante nella società, ma che spesso operano in condizioni precarie e non godono di adeguata protezione sociale, e mira a identificare gli attori globali e locali più efficaci per migliorare il loro quadro giuridico. DomEQUAL coinvolgerà tre ricercatrici post-doc in Italia, supportati da nove esperte nei paesi coinvolti.

Sito web: DomEQUAL

Antonio Montefusco

Antonio Montefusco

BIFLOW: Bilingualism in Florentine and Tuscan Works (ca. 1260 - ca. 1416)

La ricerca esplora il multilinguismo nel centro-nord Italia, dal Duecento fino all'inizio del Quattrocento. Inizierà con la raccolta sistematica di testi disponibili in più lingue e quindi si dedicherà alla costruzione del primo catalogo digitale di queste opere. Verrà creata una mappa di ambienti di ambito multilingue in cui gli intellettuali lavoravano ai tempi di Dante. Il tema di studio, quindi, riguarda non solo i testi stessi, ma anche la mentalità degli intellettuali medievali, il cui contesto multilingue in qualche modo ricorda la nostra esperienza contemporanea di globalizzazione.

Sito webBIFLOW

Marco Sgarbi

Marco Sgarbi

Aristotle in the Italian Vernacular: Rethinking Renaissance and Early-Modern Intellectual History (c. 1400 - c. 1650)

Finanziato da un ERC Starting grant, questo progetto si propone di offrire il primo studio dettagliato ed esauriente sulla diffusione vernacolare di Aristotele attraverso una serie di analisi dei suoi testi primari. Saranno analizzate opere che rientrano nei due principali settori rinascimentali di filosofia speculativa (metafisica, filosofia naturale, matematica e logica) e filosofia civile (etica, politica, retorica e poetica). Alla luce delle rispettive competenze, due gruppi di ricerca (afferenti a Ca' Foscari e alla Warwick University) concentreranno la loro indagine su queste macroaree di lavoro.

Sito Web: Aristotle in the Vernacular

Carlo Barbante

Carlo Barbante

EARLYhumanIMPACT – How long have human activities been affecting the climate system?

Finanziato da un ERC Advanced Grant, questo progetto analizza come le attività umane, tra cui la combustione di combustibili fossili, stanno alterando il sistema climatico globale. Il gruppo di ricerca ha sperimentato una tecnica innovativa per la misurazione di un marcatore molecolare di combustione della biomassa presente a livello globale. La ricerca proposta aggrega rilevazioni climatiche tramite carotaggi in sedimenti di laghi e nelle calotte di ghiaccio. I dati raccolti potranno fornire informazioni essenziali sull'interazione tra clima e attività umane. 

Website: CORDIS

Last update: 15/02/2024