Ospitare neolaureati in stage Veneto 
Servizi per enti e aziende

L’Ateneo può fungere da soggetto promotore per l’attivazione di tirocini extracurriculari per neolaureati, neodiplomati master o neodottori di ricerca cafoscarini, entro 12 mesi dal conseguimento del titolo. Oltre i 12 mesi dal conseguimento del titolo per attivare il tirocinio sarà necessario rivolgersi al Centro per l’impiego (CPI) più vicino.


Come attivare uno stage extracurriculare in Veneto

Il tirocinio extracurriculare coinvolge tre soggetti ovvero il tirocinante, l’Università in qualità di soggetto promotore, l’ente/azienda in qualità di soggetto ospitante.
La documentazione richiesta prevede: 

  • 2 convenzioni che stabiliscono gli impegni e gli obblighi reciproci tra Soggetto Promotore e Soggetto Ospitante

    • Convenzione Ca’ Foscari
    • Convenzione Regione Veneto

  • 2 progetti formativi che riportano gli obiettivi e le modalità di svolgimento del tirocinio, vanno stilato con il supporto del tutor aziendale e del tutor universitario.

    • Progetto Formativo Ca’ Foscari (solo inserimento dati)
    • Progetto Formativo Regione Veneto


Lo stage in 10 step

Una volta che avrete individuato la risorsa da inserire in stage potrete procedere all’attivazione del tirocinio predisponendo insieme al tirocinante la documentazione necessaria seguendo i prossimi 10 step. Nel caso in cui le convenzioni fossero già attive potete passare fin da subito allo step 6 - Compilare assieme al tirocinante il progetto formativo Regione Veneto.

Requisiti e convenzioni

1 - Controllare i requisiti per ospitare un tirocinio extracurriculare

Prima di procedere con l’attivazione del tirocinio è opportuno verificare che:

  • il tirocinante sia un neolaureato
    il tirocinante dovrà aver conseguito un titolo di studi (laurea, master, dottorato) presso l’Ateneo da non più di 12 mesi e non essere iscritto ad un altro percorso di studi;
  • che il titolo di studi del tirocinante non dia accesso ad una professione per la quale sia richiesta un’iscrizione all’albo
    non è possibile attivare tirocini in Regione del Veneto per neolaureati appartenenti a corsi di laurea o laurea magistrale che diano accesso ad una professione per la quale sia richiesta un'iscrizione all'albo (es. assistente sociale, dottore commercialista, chimico,...). Tale indicazione va applicata indipendentemente dal fatto che tu abbia già sostenuto l'esame abilitante o meno. Potrai attivare un tirocinio solo ed esclusivamente nel caso in cui l'attività prevista sia totalmente estranea alla professione oggetto di iscrizione all'albo (FAQ n. 28 Regione del Veneto);
  • siano rispettati i limiti numerici dei tirocinanti
    La normativa regionale fissa un limite al numero di tirocinanti extracurriculari ospitabili contemporaneamente dalla stessa azienda nella seguente misura:

    • 1 tirocinante per soggetti ospitanti da 0 a 5 dipendenti;
    • 2 tirocinanti per soggetti ospitanti da 6 a 20 dipendenti;
    • 10% per soggetti ospitanti con più di 20 dipendenti.

  • I tirocini curriculari sono conteggiati separatamente;
  • la durata minima e massima dello stage
    lo stage deve durare minimo 2 mesi fino ad un massimo di 6 mesi proroghe comprese. Il tirocinio può essere sospeso per periodi di chiusura aziendale per la durata di almeno 15 giorni solari che non concorre al computo della durata complessiva del tirocinio;
  • l'indennità di partecipazione
    in qualità di soggetto ospitante dovrete obbligatoriamente riconoscere al tirocinante un’indennità di partecipazione non inferiore a 450,00 € lordi mensili, riducibili a 350,00 € lordi mensili qualora prevediate la corresponsione dei buoni pasto o l’erogazione del servizio mensa. L’indennità è erogata per intero nel caso l’orario settimanale previsto svolto sia almeno del 70% dell’orario pieno su base mensile. Nel caso sia previsto, su base mensile, un orario tra il 50% e il 70% dell’orario pieno l’indennità è ridotta al 70%;
  • il tutor aziendale
    dovrete designare un tutor aziendale che affianchi il tirocinante durante il suo periodo in azienda. La normativa regionale prevede che ogni tutor aziendale possa accompagnare fino ad un massimo di 3 tirocinanti contemporaneamente;
  • il tirocinante abbia assolto l’obbligo di formazione sulla sicurezza (D.Lgs 81/2008)
    i tirocinanti prima di svolgere lo stage devono aver assolto l’obbligo alla formazione sui rischi e la sicurezza sul posto di lavoro ai sensi del (D.Lgs 81/2008) Qualora non avessi certificati validi richiedi al servizio stage del campus di afferenza l’accesso al corso di formazione generale (4 ore) predisposto dall’Ateneo.

Per ogni dubbio o approfondimento potete verificare la normativa di Regione Veneto (DGR 1816 del 7/11/2017) ed in particolare la pagina del sito web di Regione Veneto dedicata alle FAQ.

2 - Verificare se le convenzioni sono attive

Per verificare se le convenzioni sono già attive potete contattarci direttamente inviando una mail all’indirizzo  stage@unive.it.
Se le convenzioni fossero attive andate direttamente allo step 6 - Compilare assieme al tirocinante il progetto formativo Regione Veneto.
Se le convenzioni non fossero attive proseguite con gli step 3, 4, 5. Se fosse già attiva la convenzione Ca’ Foscari sarà sufficiente stipulare solo quella Regione Veneto.

3 - Compilare le convenzioni (browser supportati Chrome o Firefox)

  • Convenzione formato Ca' Foscari
    Compilate tutti i campi del form "Richiesta nuova convenzione" (vedi icona in basso) e cliccate al termine della compilazione il tasto "invia richiesta": sarà generato automaticamente il testo della convenzione da scaricare e sottoscrivere.  Prendete visione del documento "Obblighi del Soggetto Ospitante - responsabile trattamento dei dati personali", scaricabile qui sotto, che vi verrà trasmesso una volta sottoscritta la convenzione da ambo le parti come previsto dall'art. 8 "Trattamento dei dati personali" della convenzione stessa.
    Nel campo del form denominato “mail per il trattamento dati personali” andrà indicato un indirizzo mail di riferimento dell'azienda/ente a cui poterci rivolgere in caso di necessità in tema di trattamento dei dati.

    N.B. L'aver fatto di richiesta di nuova convenzione non è sufficiente ai fini dell'attivazione della stessa. Dovrete proseguire con gli step successivi.
  • Convenzione formato Regione Veneto
    Compilate con i dati mancanti la Convenzione Regione Veneto.

Richiesta nuova convenzione

4 - Sottoscrivere e trasmettere le convenzioni

La modalità di trasmissione dei documenti è a mezzo PEC con firma digitale certificata del legale rappresentante. Le firme accettate sono esclusivamente:

  • Firma digitale certificata in formato pades (.pdf) - preferibile
  • Firma digitale certificata in formato cades (.pdf.p7m) 

Non saranno accettate convenzioni trasmesse a mezzo pec con firma:

  • autografa
  • scansionata
  • formato immagine

La data di stipula della convenzione digitale decorrerà dal giorno in cui sarà controfirmata digitalmente dall'Ateneo.

In assenza di indirizzo PEC e/o di firma digitale certificata (cades o pades) solo per gli enti/aziende privati e gli enti del terzo settore è possibile trasmettere le convenzioni con firma originale autografa a mezzo raccomandata a/r all'indirizzo:

Università Ca' Foscari Venezia, Ufficio Career Service - Settore Tirocini Italia, Dorsoduro 3246 - 30123 Venezia

La data di stipula della convenzione cartacea è quella indicata in calce al documento.

Le convenzioni verranno attivate entro 10 giorni lavorativi dalla ricezione a mezzo PEC. Qualora vi fossero errori o le convenzioni fosse state spedite a mezzo raccomandata la procedura di attivazione potrà prevedere tempi più lunghi.


Sei un ente/azienda privato/a?

Le convenzioni dovranno essere firmate digitalmente (pades o cades) dal legale rappresentante o suo delegato.
Ai sensi degli art. 2 e 5 del DPR n. 642/1972, le convenzioni sono entrambe soggette ad imposta di bollo tuttavia per l'anno 2021, a decorrere dal 22/05/2021, le convenzioni per lo svolgimento di tirocini di formazione e orientamento di cui alla Legge n. 196/1997 sono esenti dall'imposta di bollo, ai sensi dell'art. 10-bis della Legge 21/05/2021 n. 69.
I 2 documenti andranno quindi trasmessi a mezzo PEC all'indirizzo  protocollo@pec.unive.it.


Sei una pubblica amministrazione?

Le convenzioni dovranno essere firmate digitalmente (pades o cades), come da disposizioni di legge pena nullità dei documenti stessi, dal legale rappresentante o suo delegato.
Le convenzioni sono soggette a imposta di bollo tuttavia per l'anno 2021, a decorrere dal 22/05/2021, le convenzioni per lo svolgimento di tirocini di formazione e orientamento di cui alla Legge n. 196/1997 sono esenti dall'imposta di bollo, ai sensi dell'art. 10-bis della Legge 21/05/2021 n. 69.
Le convezioni firmate digitalmente dovranno quindi essere trasmesse esclusivamente a mezzo PEC all'indirizzo  protocollo@pec.unive.it.


Sei un ente del terzo settore (ai sensi del D. Lgs. n. 117/2017)?

Le convenzioni dovranno essere firmate digitalmente (pades o cades) dal legale rappresentante o suo delegato e trasmesse a mezzo PEC all'indirizzo  protocollo@pec.unive.it.
Le convenzioni risultano esenti dall'imposta di bollo in quanto il soggetto ospitante è un Ente del  Terzo Settore, ai sensi del Codice del Terzo Settore ai sensi del Decreto legislativo, 03/07/2017 n°  117, pubblicato nella G.U. n. 179 del 02/08/2017.

5 - Attendere l’attivazione delle convenzioni e copie controfirmate

Le convenzioni verranno attivate entro 10 giorni lavorativi dalla ricezione a mezzo PEC. Qualora vi fossero errori o le convenzioni fossero state spedite a mezzo raccomandata la procedura di attivazione potrà prevedere tempi più lunghi.
Solo una volta che le convenzioni saranno state rese attive, sarà possibile per il tirocinante compilare il progetto formativo dalla propria area riservata e procedere con la compilazione del progetto formativo Regione Veneto.
Vi restituiremo copia delle convenzioni controfirmate, unitamente agli Obblighi del Soggetto Ospitante - responsabile trattamento dei dati personali, esclusivamente via PEC o via e-mail in mancanza di PEC.


Avvio dello stage

6 - Compilare assieme al tirocinante i progetti formativi

Il progetto formativo Ca’ Foscari sarà inserito direttamente dal tirocinante nella propria area riservata. Non andrà né firmato né trasmesso in quanto farà fede il progetto formativo Regione Veneto.

Compilate insieme insieme al tirocinante, il fac-simile del Progetto Formativo Regione Veneto in ogni sua parte. Il documento non andrà firmato in quanto il progetto formativo ufficiale da firmare verrà inviato dall’ufficio. Vi segnaliamo in particolare di fare attenzione nella compilazione del Quadro H “Obiettivi e contenuti formativi del tirocinio”. Per una corretta compilazione occorre seguire i seguenti passaggi:

Il tirocinante trasmetterà via e-mail all’indirizzo  stage@unive.it con in copia CC il proprio tutor aziendale, almeno 10 giorni lavorativi precedenti alla data di inizio prevista:

  • il fac-simile compilato non firmato
  • l’Autodichiarazione Protocolli di Sicurezza Covid-19 (qualora lo stage si svolga in presenza o in formula mista).

Qualora i documenti venissero spediti in ritardo il Settore Tirocini Italia si riserva la possibilità di ricalendarizzare la data di inizio alla prima data utile. Se i dati riportati fossero errati o incompleti l’ufficio provvederà a contattarvi per rettificarli.
I dati verranno inseriti nel portale regionale COVENETO che genererà il progetto formativo ufficiale da firmare. 

7 - Attendere il Progetto Formativo Regione Veneto da firmare

Il Settore Tirocini Italia procederà a trasmettere al tutor aziendale e al tirocinante il progetto formativo regionale generato dal portale COVENETO firmato dal tutor del soggetto promotore che andrà da voi firmato negli appositi spazi in ultima pagina.

8 - Avviare lo stage e registrate le presenze

Una volta ricevuto via e-mail il progetto formativo andrà firmato e il tirocinante dovrà reinviarlo entro il primo giorno di stage. Vi segnaliamo che se non riceveremo il progetto firmato lo stage non potrà essere avviato e la copertura assicurativa non sarà attiva.

  • COB (Comunicazione obbligatoria)
    In qualità di Soggetto Ospitante dovrete procedere con la comunicazione obbligatoria prevista utilizzando il codice di protocollo riportato sul progetto formativo regionale entro le ore 24 del giorno precedente all’avvio dello stage.
  • Registrare le presenze
    Fin dal primo giorno di stage il tirocinante dovrà annotare nel registro delle presenze le ore maturate che andranno controfirmate dal tutor aziendale. Il registro è un documento molto importante che serve per accertare la presenza dello stagista in azienda e quindi per fini assicurativi.
  • Compilate il dossier delle evidenze
    Il tutor aziendale dovrà raccogliere ogni documentazione utile per la valutazione del percorso di tirocinio nel relativo Dossier delle Evidenze. Per il dossier dovrete utilizzare il file scaricabile da questa pagina, secondo il modello previsto dalla normativa regionale.

9 - Comunicare eventuali variazioni nel corso dello stage

In caso di necessità è possibile modificare le caratteristiche dello stage descritte nel progetto formativo, ma ogni variazione dovrà essere comunicata per tempo via mail all'indirizzo  stage@unive.it.
In caso di proroghe, interruzioni anticipate o trasferte il tirocinante  dovrà darne tempestiva comunicazione scritta via e-mail con in copia il tutor aziendale qualche giorno prima dal verificarsi dell’evento indicando:

  • il nominativo dello stagista;
  • il numero di matricola;
  • la denominazione del soggetto ospitante;
  • la nuova data di fine stage (nel caso di proroghe o interruzioni): attenzione è possibile richiedere una proroga del periodo di stage fino a raggiungere un massimo di 6 mesi complessivi di attività.
    In qualità di soggetto ospitante sia in caso di proroga che di interruzione dovrete fare un'apposita comunicazione nel portale Coveneto;
  • la destinazione, il periodo dello spostamento, i mezzi utilizzati (nel caso della trasferta).

Se la trasferta è all’estero comunicatelo per tempo via e-mail a  stage@unive.it in quanto sarà da compilare la Liberatoria trasferta all’estero in presenza tirocini studenti e neolaureati - Dichiarazione sostitutiva di certificazione (art. 46 e 47 del DPR N. 445/2000).


Dopo lo stage

10 - Concludere lo stage

  • Chiudete il registro presenze
    L'ultimo giorno di stage il tutor aziendale dovrà compilare l'ultima pagina del registro presenze con una valutazione e il calcolo delle ore complessive di stage.
  • Compilate il questionario di fine stage
    Il tutor aziendale insieme al tirocinante dovrà compilare i questionari finali: Per il corretto funzionamento degli applicativi è necessario che il questionario stagista sia compilato per primo.
  • Compilate  l’attestazione finale di tirocinio
    Il tutor aziendale sulla base di quanto previsto dal progetto formativo e di quanto riportato nel dossier, dovrà compilare l’attestazione finale di tirocinio indicando le attività che il tirocinante ha svolto e le competenze acquisite. Al termine della compilazione firmerà l’attestazione che sarà parte della documentazione finale da trasmettere
  • Il tirocinante trasmette  la documentazione finale
    Una volta in possesso di tutta la documentazione di fine stage, ossia:

    • una copia del progetto formativo;
    • il registro presenze (inclusa la pagina con la relazione del tutor aziendale)
    • le ricevute dei questionari
    • l’attestazione finale di tirocinio

  • il tirocinante dovrà inviarla, scansionata in un unico file pdf, con in copia il tutor aziendale, esclusivamente via e-mail, a  stage@unive.it.

Questionario stagista

Questionario tutor aziendale

È responsabilità del tirocinante, ai fini di eventuali monitoraggi o partecipazione a bandi finanziati, conservare una copia dell'intera documentazione compresa copia del progetto formativo recante tutte e tre le firme in originale.

Last update: 17/06/2021