Come iscriversi 
Master in Diritto del lavoro e della previdenza sociale

Bandi e moduli

I termini di ammissione al Master scadono il 24 gennaio 2022.

Ai fini dell'ammissione, oltre a quanto previsto all'art. 3 del bando, è richiesta la compilazione del Questionario informativo.

Posti disponibili

30 posti

Requisiti d'ammissione

Per iscriversi al Master è necessario essere in possesso almeno di una laurea triennale o di una laurea del vecchio ordinamento (ante D.M. 509/99), o di un titolo universitario straniero equivalente, in discipline quali: giurisprudenza, economia e scienze politiche.  A discrezione del Collegio dei Docenti del Master potranno essere ammessi anche candidati in possesso di altre lauree.

Possono essere ammessi al corso anche studenti in procinto di laurearsi purché conseguano il titolo entro un mese dall’inizio dell’attività didattica. In questo caso l’iscrizione al Master potrà essere perfezionata solo dopo il conseguimento del titolo valido per l’accesso.

Domanda d'ammissione

Per presentare la propria candidatura è necessario compilare la domanda di ammissione online, i cui dettagli sono definiti all’art. 3 del bando unico d’Ateneo, entro il 24 gennaio 2022.

Il candidato deve obbligatoriamente versare, tramite Pago PA, il contributo di selezione pari a € 30,00 non rimborsabili.

Ai fini dell’ammissione al Master in Diritto del lavoro e della previdenza sociale è prevista una selezione in base alla valutazione del CV e ad un eventuale colloquio motivazionale.

Quota di partecipazione e agevolazioni

La quota di partecipazione è pari a € 3.800 (in due rate) + marca da bollo da € 16,00 + contributo di selezione non rimborsabile di € 30,00.

  • Prima rata € 1.916,00 (comprensiva di marca da bollo da € 16,00) entro il 2 febbraio 2022
  • Seconda rata € 1.900 entro il 30 giugno 2022

Il Master offre almeno 3 borse di studio, erogate:

  • in relazione al numero di iscritti: 1 borsa ogni 5 iscritti
  • sotto forma di riduzione dell’importo della seconda rata di iscrizione al Master
  • sulla base della media voti delle prime 3 prove di verifica intermedia

Ulteriori dettagli e il regolamento specifico per l’a.a. 2021-22 (numero borse, importo, tempistiche, ecc…) verranno comunicati agli iscritti all’inizio del corso.

All’assegnazione di tali borse non potranno concorrere coloro che hanno già goduto di altri finanziamenti da parte di Enti e/o Società.

Inoltre il Master chiederà, come avvenuto per gli anni accademici precedenti, l’accreditamento alle Borse di Studio INPS per Master Universitari in favore di figli e orfani di dipendenti e pensionati pubblici (Bando Junior) nonché in favore di dipendenti pubblici (Bando Executive). Per informazioni consultare il sito www.inps.it.

I tempi di pubblicazione dei Bandi INPS sono ad esclusiva discrezione dell'Ente, pertanto l'Ateneo non potrà essere ritenuto responsabile di eventuali ritardi che rendano tali Bandi incompatibili con i termini di ammissione al Master.

Sono infine previsti prestiti erogati da Istituti bancari convenzionati con l’Ateneo (per informazioni vai alla pagina Prestiti bancari).

INPS

Last update: 12/10/2021