N. 2, 01/2005 - Numero monografico

In questo numero la rivista ritorna sul tema della condizione delle donne e dei bambini nei campi di concentramento a partire dalla guerra del Sud Africa attraverso le biografie e le memorie delle protagoniste e di coloro che andarono loro in aiuto.

Le strategie di sopravvivenza, i legami di amicizia e di solidarietà, gli sforzi per conservare la propria dignità sono in primo piano.

Dai saggi e dai documenti emerge un profilo della pacifista e umanitaria britannica Emily Hobhouse.

Numero completo

Singoli contributi

Ricerche

Documenti

Interviste e testimonianze

Recensioni e schede

file pdfZoya la mia storia
a cura di John Follain e Rita Cristofori, Sperling & Kupfer, Milano 2002, recensione di Carla Dazzi e Adriana Lotto
94 K
file pdfHelga Schneider, L'usignolo dei Linke
Adelphi, Milano 2004, recensione di Bruna Bianchi
109 K
file pdfCamillo Pavan, In fuga dai tedeschi. L'invasione del 1917 nel racconto dei testimoni - L'ultimo anno della prima guerra. Il 1918 nel racconto dei testimoni friulani e veneti
Pavan, Treviso 2004 - Pavan, s.l. 2004. Recensione di Maria Vittoria Adami
126 K
file pdfAlice Tachdjian, Pietre sul cuore. Diario di Varvar, una bambina scampata al genocidio degli armeni
Sperling & Kupfer, Milano 2003, recensione di Stefania Garna
107 K

Last update: 20/11/2019