ARTEOLOGIA - L’Arte Etica in dialogo fra passato e futuro

Il progetto Arteologia ideato da ARTantide.com Gallery e supportato da Ca' Foscari Sostenibile, consisteva in una serie di installazioni site specific per il Museo Archeologico di Venezia, incentrate su tematiche di sostenibilità e responsabilità sociale e ispirate dal Manifesto dell'Arte Etica "L'Arte Può".

Il  24 maggio si è tenuta l'inaugurazione della mostra, conclusasi il 12 Settembre. Il curatore Sandro Orlandi Stagl ha voluto interpretare lo spazio del Museo Archeologico nel rispetto dei reperti della collezione permanente e in dialogo con essi, promuovendo opere d’arte a forte responsabilità sociale.

Il tema sfidante per ciascun artista partecipante alla mostra Arteologia, è stato quello di creare opere d'arte che possano diventare significativi suggerimenti per gli archeologi del futuro. Ospite d'onore Michelangelo Pistoletto, artista riconosciuto per il suo impegno sociale - 13 gli artisti del Movimento Arte Etica: Marco Bertin, Carlo Bonfà, Julia Bornefeld, Luigi Dellatorre, Gianfranco Gentile, Marco Gradi, Franco Mazzucchelli, Matteo Mezzadri, Marica Moro, Jorge R. Pombo, Sarah Revoltella, Alberto Salvetti, Alessandro Zannier.

Arte come strumento di comunicazione efficace e convincente che offre spunti di sensibilizzazione; le opere di Arteologia volevano scuotere le coscienze su problematiche legate ai cambiamenti globali.

Gli artisti partecipanti, in coerenza con il proprio ruolo e sensibilità, hanno presentato il personale Manifesto Etico dedicato a un tema pensato per conseguire una possibile trasformazione sociale  e  rappresentato dall’opera o dall'installazione.

“Questa mostra”- come sostiene Paolo Mozzo, project manager - "ha il compito di credere e condividere l’idea che si possa cambiare il mondo e migliorare il pianeta con l'Arte e la Cultura”.

Last update: 04/12/2019