Premio ARS - Arte Riuso Sostenibilità

Il Premio speciale dedicato alla Sostenibilità e all’Arte è organizzato nell’ambito del 13° Premio Internazionale Arte Laguna.
Il concorso è promosso e ideato in collaborazione con Ca' Foscari Sostenibile e realizzato quest'anno con il sostegno di Corepla (Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica).
Il bando chiedeva la presentazione di opere, prodotti o progetti artistici estesi al design, alla fotografia, alla video-arte, alla performance ecc. che valorizzassero la plastica e gli imballaggi che ne fanno uso nell’ambito delle strategie RRR (Riuso, Riciclo, Riduco).

Giuria

La commissione giudicatrice era composta da:

  • Igor Zanti curatore d’arte e presidente di giuria del Premio Arte Laguna
  • Uno o più rappresentanti di Corepla
  • Un rappresentante di Ca' Foscari Sostenibile

Specifiche

Potevano essere presentate opere già realizzate o nuovi progetti sottoforma di render o bozzetti. Le immagini dovevano essere accompagnate da un testo esplicativo che evidenziasse come l’opera contribuiva a valorizzare le strategie di Riuso, Riciclo, Riduco della plastica.

Selezioni e premiazione

Corepla e Ca’ Foscari Sostenibile, insieme al curatore del premio Igor Zanti, hanno scelto l’opera o il progetto vincitore tra quelli inviati. L’artista selezionato è stato proclamato durante l’inaugurazione della mostra dei finalisti il 29 marzo 2019 presso l’Arsenale di Venezia e che ha ricevuto un premio in denaro di 3000 €.

Opera vincitrice

Sabato 30 marzo, in occasione della serata di inaugurazione della mostra all'Arsenale di Venezia del 13° Premio Arte Laguna, è stata proclamata l'opera vincitrice del premio ARS (Arte Riuso Sostenibilità) della plastica, promosso e ideato in collaborazione con Ca' Foscari Sostenibile e realizzato quest'anno con il sostegno di Corepla (Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica).

Nationmetrix - opera vincitrice

L’installazione “Nationmetrix” del duo libanese Ieva Saudargaitè Douaihi e Roula Salamun è risultata l'opera più affine alle strategie RRR (Riuso, Riciclo, Riduco). La forte resa artistica e sociale, ha convinto la giuria per la capacità di unire molteplici tematiche collegate allo sviluppo sostenibile: la plastica riciclata diventa l’elemento che rende visibili non solo questioni legate alla sostenibilità ambientale, ma potenzia tematiche sociali di forte impatto, aprendo una riflessione sul fenomeno globale dell’immigrazione. Il visitatore che entra fisicamente all’interno dell’opera sperimenta in prima persona una miriade di fili che simboleggiano la “foresta”’ di passaggi e procedure che deve attraversare chiunque viaggi, richiamando alcuni degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 dell'ONU, tra questi la necessità di creare comunità più inclusive riducendo le diseguaglianze.

Video di presentazione realizzato da Premio Arte Laguna

Last update: 09/05/2019