Informativa Servizio Ispettivo

ai sensi degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679

L’Università Ca’ Foscari Venezia, nell’ambito delle proprie finalità istituzionali e in adempimento agli obblighi previsti dagli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“Regolamento”), Le fornisce informazioni in merito al trattamento dei dati personali da Lei conferiti e acquisiti dall’Ateneo nell’ambito del procedimento di verifica a Suo carico svolto dalla Commissione Ispettiva di Ateneo ai sensi dell’art. 1, c. 62, della L. n. 662/1996 e del “Regolamento del Servizio Ispettivo dell’Università Ca’ Foscari Venezia”, al fine di accertare, attraverso controlli a campione, l’osservanza delle disposizioni in materia di incompatibilità, conflitto di interessi, cumulo di impieghi ed eventuale iscrizione ad albi professionali.

1) Titolare del trattamento

Il Titolare del trattamento è l’Università Ca’ Foscari Venezia, con sede in Dorsoduro n. 3246, 30123 Venezia (VE), nella persona della Magnifica Rettrice pro tempore.

2) Responsabile della protezione dei dati

L’Università ha nominato il “Responsabile della Protezione dei Dati”, che può essere contattato scrivendo all’indirizzo di posta elettronica  dpo@unive.it o al seguente indirizzo: Università Ca’ Foscari Venezia, Responsabile della Protezione dei Dati, Dorsoduro n. 3246, 30123 Venezia (VE).

3) Categorie di dati personali, finalità e base giuridica del trattamento

Il trattamento in questione comporta la raccolta dei seguenti dati personali tramite apposita dichiarazione sostitutiva di certificazione e/o di atto di notorietà: nome, cognome, codice fiscale, numero di matricola assegnato dall’Ateneo, qualifica, struttura di appartenenza, dichiarazioni su eventuali incarichi e attività lavorative extra-istituzionali e su eventuali connessi redditi percepiti, dichiarazioni in merito all’eventuale titolarità di partita iva, iscrizione ad albi professionali e titolarità di posizione INPS ulteriore rispetto a quella attiva come dipendente dell’Ateneo. Inoltre, è richiesto di fornire copia della dichiarazione dei redditi relativi all’anno solare oggetto di controllo (limitatamente alle sezioni riportanti emolumenti da lavoro dipendente o autonomo), corredata da ricevuta di avvenuta presentazione, e documentazione che comprovi i redditi dichiarati (notule, fatture o CUD rilasciati da enti diversi dall’Ateneo).
Per verificare le dichiarazioni presentate, la Commissione Ispettiva può acquisire d’ufficio informazioni ed elementi di indagine che ritenga necessari (ivi compresi quelli inerenti all’Anagrafe delle Prestazioni, direttamente dagli Uffici dell’Amministrazione) e svolgere controlli presso le Camere di Commercio e gli Albi Professionali, nonché presso gli uffici finanziari e fiscali competenti.
Il trattamento dei dati personali è finalizzato allo svolgimento del procedimento di verifica avviato a Suo carico.
La base giuridica di tale trattamento è rappresentata dall’art. 6.1.c) del Regolamento (“adempimento di un obbligo di legge”) ai sensi dell’art. 1, c. 62, della L. n. 662/1996.
Il trattamento dei dati personali è improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della riservatezza e dei diritti dell’interessato, nonché agli ulteriori principi previsti dall’art. 5 del Regolamento.

4) Conferimento dei dati

Il conferimento dei dati è obbligatorio per procedere alla suddetta attività di verifica. Il mancato riscontro, senza giustificato motivo, alle richieste del Servizio Ispettivo costituisce violazione degli obblighi di servizio. La Commissione Ispettiva, al fine di consentire le opportune verifiche e accertamenti in ordine alla sussistenza di eventuali responsabilità, segnala tempestivamente al Rettore e al Direttore Generale, secondo le rispettive competenze, i nominativi di coloro che non hanno fornito riscontro.

5) Modalità di trattamento

Il trattamento dei dati personali verrà effettuato dai componenti della Commissione Ispettiva e da dipendenti e collaboratori dell’Ateneo che agiscono sulla base di specifiche istruzioni fornite in ordine alle finalità e modalità del trattamento medesimo (nel rispetto di quanto previsto dall’art. 29 del Regolamento e dall’art. 2-quaterdecies del D.Lgs. n. 196/2003), con l’utilizzo di procedure anche informatizzate, adottando misure tecniche e organizzative adeguate a proteggerli da accessi non autorizzati o illeciti, dalla distruzione, dalla perdita di integrità e riservatezza, anche accidentali.

6) Tempi di conservazione

I dati saranno conservati per 5 anni dal momento della raccolta. Tuttavia, trattandosi di documentazione assunta al protocollo informatico di Ateneo, quest’ultima verrà conservata ulteriormente secondo quanto previsto dal D. Lgs. 30 marzo 2001, n. 165.

7) Destinatari e categorie di destinatari dei dati

Per le finalità sopra riportate, oltre ai dipendenti e collaboratori dell’Ateneo specificamente autorizzati, potranno trattare i dati personali anche soggetti che svolgono attività in outsourcing per conto dell’Ateneo nella loro qualità di Responsabili del trattamento.
Non sono previste ulteriori comunicazioni a terzi se non a soggetti a cui i dati devono essere trasmessi per lo svolgimento di controlli o in adempimento di obblighi di legge o, a richiesta, a organi giudiziari e di controllo.

8) Diritti degli interessati e modalità di esercizio

In qualità di interessato, ha diritto di ottenere dall’Ateneo, nei casi previsti dal Regolamento, l’accesso ai dati personali, la rettifica, l’integrazione, la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento ovvero di opporsi al trattamento medesimo (artt. 15 e ss. del Regolamento). La richiesta potrà essere presentata, senza alcuna formalità, contattando direttamente il Responsabile della Protezione dei Dati all’indirizzo  dpo@unive.it, ovvero inviando una comunicazione al seguente recapito: Università Ca’ Foscari Venezia - Responsabile della Protezione dei Dati, Dorsoduro n. 3246, 30123 Venezia. In alternativa, è possibile contattare il Titolare del trattamento, inviando una PEC a  protocollo@pec.unive.it. Gli interessati che ritengono che il trattamento dei dati personali a loro riferiti avvenga in violazione di quanto previsto dal Regolamento hanno, inoltre, il diritto di proporre reclamo all’Autorità Garante per la protezione dei dati personali, come previsto dall’art. 77 del Regolamento stesso, o di adire le opportune sedi giudiziarie (art. 79 del Regolamento).


Ultimo aggiornamento: 22/08/2023

Last update: 14/02/2024